Anno 3°

giovedì, 22 giugno 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Bagni di Lucca

"Ecco perché abbiamo deciso di candidarci con Gemignani"

venerdì, 21 aprile 2017, 11:59

di andrea cosimini

Sono giovani, determinati e pieni di idee. Ognuno proveniente da una zona diversa del comune: dal capoluogo alla montagna. Si chiamano Giacomo Pedrini, Giada Giusti, Laura Lucchesi e Andrea Bottari. Quello che li lega è l'amore per il loro paese, Bagni di Lucca, e la volontà di fare qualcosa per contribuire a rilanciarlo. Sono tutti e quattro alla loro prima esperienza politica. Per questa tornata elettorale però hanno deciso di scendere in campo e candidarsi nella lista "Un futuro per Bagni di Lucca" perché ritengono il candidato sindaco Claudio Gemignani la persona giusta per guidare il comune termale da qui ai prossimi 5 anni.

In linea con la composizione generale della lista, la provenienza politica di questi quattro giovani candidati è trasversale. Ognuno di loro rappresenta uno dei quattro partiti che appoggeranno Gemignani in queste elezioni: Fratelli d'Italia, Forza Italia, Lega Nord. Il quarto partito è quello "indipendente", ovvero, quello dei candidati senza tessere politiche in tasca. Pur essendo una lista dichiaratamente di centro-destra, infatti, Gemignani ha deciso di      aprire la sua lista anche a personalità esterne ai partiti.

Il più giovane tra i quattro candidati finora svelati, è Andrea Bottari ed ha solo 19 anni. Abita a Villa, proprio nel capoluogo di Bagni di Lucca, e quest'anno, oltre all'esame elettorale, dovrà affrontare quello di maturità presso l'Iti di Lucca dove frequenta l'indirizzo meccanico. Nonostante la giovane età, Andrea ha sviluppato fin da piccolo una forte passione per la politica. Ama leggere i giornali, sia cartacei che online, ed è un'appassionato di calcio. Le sue idee politiche si rispecchiano in quelle della Lega Nord.

"Perchè ho deciso di candidarmi? - ha esordito Andrea - Semplice. Non sopporto il finto buonismo. Conosco Claudio da, più o meno, sei anni e quando ho saputo, circa un anno fa, che avrebbe avuto intenzione di candidarsi l'ho subito cercato perché mi interessava il suo progetto di voler riunire i tre principali partiti di centro-destra. C'è riuscito. Il tema che mi sta più a cuore, ovviamente, è quello dell'immigrazione. Dico, fin da subito, che non mi reputo né un razzista né uno xenofobo. Semplicemente vorrei che si adottasse la politica del "buon padre di famiglia" in questi tempi di crisi. I sindaci, in sostanza, dovrebbero fare la scelta di dare la priorità alle famiglie di Bagni di Lucca in grande difficoltà".

Poi c'è Giada Giusti. Anche lei giovanissima, 20 anni, tesserata con Fratelli d'Italia. Giada proviene da una piccola frazione montana di Bagni di Lucca, Casabasciana, che d'inverno conta appena 200 abitanti e d'estate, con i turisti di ritorno, si attesta sui 500. E' diplomata in turismo. E pensa che proprio dal turismo ci sia bisogno di ripartire per un rilancio del comune. Il suo pallino sono le terme.

"Perchè proprio le terme? - ha commentato Giada - Perchè, grazie ad uno stage che ho fatto con la scuola, ho potuto rendermi conto di come siano male organizzate e poco sfruttute. Oltrettutto, per la gran parte solo da pochissimi stranieri. C'è bisogno invece di rilanciarle, soprattutto sotto il profilo del marketing e a livello comunicativo, perché le acque termali sono una risorsa che in pochi comuni hanno e, per questo, vanno valorizzate. Così come tutto il territorio di Bagni di Lucca. Specie quello montano. La mia idea, infatti, è quella di aprire un nuovo punto informazioni per i turisti. Conosco Claudio da molto ed è una persona che stimo. Per questo ho deciso di candidarmi con lui".

Quindi c'è Giacomo Pedrini. Anche lui molto giovane, 27 anni, residente a Cafaggio, una località, di Fornoli, con un diploma in sistemi energetici in tasca e un lavoro come come operaio cartario. Lui rappresenta l'ala "indipendente" della lista. Non ha tessere partitiche in tasca. E' un grande appassionato di sport, ha fatto l'arbitro di calcio a livello regionale per 8 anni, e per 4 anni ha praticato il judo. Ha deciso di scendere in politica perché si era stancato di lamentarsi senza mettersi mai in gioco. Così ha deciso di provarci.

"Non bisogna solo parlare di politica - ha detto Giacomo - ma bisogna anche farla. Troppo facile altrimenti dire che le cose non vanno bene. Ho voluto quindi mettere in campo quella poca esperienza che ho per coinvolgere soprattutto la gioventù del mio paese. Mi rendo conto, infatti, che molti giovani preferiscono andare a feste e manifestazioni in altri comuni. Io però sono orgoglioso del mio paese. Vorrei che venissero organizzati più eventi attrattivi sul nostro territorio perché abbiamo molte potenzialità. Ho scelto di candidarmi con Claudio perché è giovane ed è partito proprio come noi. Si è candidato a 23 anni. Ci riconosciamo, quindi, in lui".

Infine, c'è Laura Lucchesi. Una giovane mamma di 29 anni, sposata, e con un bimbo di due anni. Lei proviene politicamente da Forza Italia. E' diplomata in ragioneria ed attualmente ricopre il ruolo di impiegata amministrativa in uno studio commerciale. Viene da Vetteglia, una piccolissima frazione di appena 20 abitanti, situata a 7 chilometri dal capoluogo. Anche lei ha messo il turismo e le terme al centro del suo interesse. Anche se non ha potuto fare a meno di notare le difficoltà che si vivono nelle frazioni montane del comune.

"I problemi principali - ha concluso Laura - sono la viabilità e i mezzi di trasporto. Ho notato che la montagna è stata completamente abbandonata negli ultimi anni. Eppure le nostre frazioni rimangono molto belle. Purtroppo però non vengono mantenute a dovere. E questo i turisti lo notano. Ho deciso di candidarmi con Claudio perché ho fiducia in lui. All'inizio avevo paura a mettermi in gioco. Forse per qualcun'altro avrei rinunciato a candidarmi. Ma per Claudio ho accettato".

Gli altri candidati della lista saranno presentati sabato 29 aprile, alle 11, presso la pasticceria "Il Monaco" a Ponte a Serraglio. Gemignani ha però già anticipato, in anteprima, che la lista sarà composta da 12 persone e che l'età media sarà di 42,6 anni. I candidati rappresenteranno ognuno una specifica zona del comune: uno per la Val di Lima, uno per Controneria-Montefegatesi, uno per Monti di Villa-Ponte a Serraglio, uno per Crasciana-Brandeglio, uno per Benabbio-Lugliano, tre per Fornoli-Cafaggio e quattro per Bagni di Lucca. Due rappresenteranno Forza Italia, due Fratelli d'Italia, due Lega Nord e sei indipendenti. Per quanto riguarda le deleghe, invece, il candidato ha già annunciato di riservarne due per la sicurezza e l'immigrazione.




Questo articolo è stato letto volte.


Directo Lucca


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Bagni di Lucca


Prenota questo spazio


mercoledì, 21 giugno 2017, 15:17

Più quote rosa nel consiglio, ma non si spengono le polemiche

Domani sera si terrà il primo consiglio comunale a Bagni di Lucca presieduto dalla nuova giunta guidata dal sindaco Paolo Michelini. Appuntamento fissato per le 21, presso la Sala Rosa del Circolo dei Forestieri (una sede inedita per un consiglio comunale), per la convalida ufficiale dei consiglieri eletti e la...


venerdì, 16 giugno 2017, 14:23

Gemignani riporta più di 500 voti al centro-destra e ringrazia gli elettori: “936 volte grazie”

Con 936 voti, infatti, Claudio Gemignani è riuscito a riportare al centro-destra quei 522 voti che aveva perso strada facendo essendosi attestato a 414 alle scorse elezioni. Un risultato importante che ha permesso comunque al candidato di entrare in consiglio comunale


Prenota questo spazio


mercoledì, 14 giugno 2017, 14:18

Tre giorni all’insegna dell’arte a Ponte a Serraglio

Saranno tre giorni all’insegna della musica e dell’arte a Bagni di Lucca. Dal 7 al 9 luglio, infatti, la frazione di Ponte a Serraglio ospiterà una mostra di pittura “Momenti” dell’artista JustinaG.Brazdzionis, presso l’hotel Corona, e il decimo concorso di pittura estemporanea “Arte – Colori & Sapori”, presso il parco...


lunedì, 12 giugno 2017, 15:51

“Il mio primo giorno da sindaco”

Paolo Michelini sarà il sindaco di Bagni di Lucca da qui ai prossimi cinque anni. Un risultato sorprendente se contiamo che si tratta di un esordiente assoluto nel panorama politico locale


lunedì, 12 giugno 2017, 00:16

Michelini nuovo sindaco

Paolo Michelini è ufficialmente il nuovo sindaco di Bagni di Lucca. "Sono contento del risultato - ha commentato a caldo - perché vuol dire che la gente ha capito il nostro impegno. Ringrazio tutti, anche chi non ci ha votato.


lunedì, 12 giugno 2017, 00:02

Bagni di Lucca pecora nera: affluenza definitiva al 45,60, la più bassa

La prefettura pubblica i dati ufficiali dell'affluenza alle 23. A Bagni di Lucca hanno votato il 45,60 per cento degli elettori (il 3,18 per cento in meno rispetto a cinque anni fa in cui però si votò in due giorni).