Anno 3°

mercoledì, 13 dicembre 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Bagni di Lucca

50 mila euro per il rifacimento del telo delle piscine comunali

lunedì, 20 novembre 2017, 15:10

di andrea cosimini

Diciamoci la verità, se non fosse stato per l'annuncio del vicesindaco Sebastiano Pacini del finanziamento ottenuto per le piscine, un'assemblea pubblica abbastanza inutile che non ha fatto altro che rimarcare il malinconico declino vissuto dal comune di Bagni di Lucca negli ultimi anni, purtroppo sotto gli occhi di tutti, senza dare in cambio risposte certe, né in termini di proposte né in termini di tempistiche, sul suo rilancio.

Per carità, il pretesto dell'incontro era semplicemente quello di fare il punto sul patrimonio immobiliare del comune, come ribadito in premessa dal sindaco Paolo Michelini, ma era inevitabile, nonostante l'invito iniziale a ricacciare qualsiasi tipo di polemica, che la discussione sarebbe ben presto scesa a livello politico richiamando in causa le presunte responsabilità delle amministrazioni passate. Ne è sorto un triste teatrino politico, degno più di un consiglio comunale che di un'assemblea pubblica, tra l'attuale giunta e l'ex sindaco Massimo Betti, oggi ai banchi dell'opposizione, che ha pressoché monopolizzato forse la parte più interessante dell'incontro: gli interventi del pubblico.

Per iniziare ha preso subito la parola il primo cittadino che ha introdotto l'incontro cercando di tracciare, approssimativamente, un quadro fedele della situazione finanziaria ereditata al momento del suo insediamento. Una situazione che, come confermato dallo stesso sindaco, "è ben peggiore rispetto a quella che ho lasciato al momento del mio pensionamento". Frutto, soprattutto, di un'altissima esposizione debitoria che, di fatto, ingessa la possibilità del comune di lanciarsi verso nuovi investimenti. 

Michelini, però, ha voluto togliersi anche qualche sassolino dalla scarpa, rispondendo alle critiche di questi giorni apparse sulla stampa, rigettando le accuse di adottare una "politica di don Abbondio" e di prendere ordini dall'alto.

"Vorrei rispondere - ha esordito Michelini - a chi fa della polemica il suo cavallo di battaglia. In cinque mesi dal mio insediamento posso dire di aver ricevuto in comune più cittadini di chi mi ha preceduto ha ricevuto nei cinque anni di mandato. Sono stato criticato per la mia decisione di chiudere la scuola di Scesta, ma posso dire che mi sto impegnando per costruirne una nuova e più sicura. Infine ci tengo a ribadire che non prendo ordini da nessuno, ma mantengo piuttosto buoni rapporti con i miei colleghi per il bene della comunità".

La parola è quindi passata al vice sindaco Sebastiano Pacini, assessore con delega ai lavori pubblici, che nel suo intervento ha mantenuto la stessa impostazione del sindaco rispondendo prima alla critiche apparse sulla stampa, e ribadite in sede di consiglio, per poi passare all'annuncio dell'unica, vera, notizia di serata, ovvero il finanziamento ottenuto dall'amministrazione per il rifacimento del telo delle piscine comunali.

"Dopo dieci giorni dal nostro insediamento - ha attaccato Pacini - siamo subito stati accusati del taglio dell'erba e di altre questioni inerenti le nostre frazioni senza che nemmeno avevamo ancora ricevuto le deleghe. Poi siamo stati attaccati su Gaia. Su questo punto posso dire che non vogliamo ricevere alcuna pressione dall'alto, ma allo stesso tempo vogliamo collaborare con tutti. Purtroppo la situazione idrica in molti dei nostri paesi è stata critica questa estate a causa della carenza idrica. A questo proposito, il 3 novembre abbiamo fatto un incontro con la società Gaia per ottenere l'impegno ad effettuare degli interventi sul nostro territorio. La situazione degli acquedotti a Bagni di Lucca, però, mi permetto di dire che è sia colpa di Gaia che delle passate amministrazioni che non hanno fatto pressioni per una manutenzione ordinaria programmatica". 

"Voglio rispondere anche su altre questioni - ha poi proseguito Pacini -. A partire dallo Stadio delle Terme, affidato in gestione alla società calcistica del GhiviBorgo, non certo dalla passata amministrazione, che si è occupata solo del ripristino degli spogliatoi, ma dall'attuale giunta. Quindi la scuola di Scesta. In questo caso il nostro obiettivo non è quello di chiudere niente, ma casomai di mettere in sicurezza la scuola realizzandone una nuova. A tal proposito siamo stati già due volte in regione e il nostro impegno in tal senso è massimo. Infine voglio darvi una notizia. Siamo stati accusati di non aver trovato nemmeno un finanziamento in sei mesi di amministrazione, ebbene, voglio annunciarvi che abbiamo vinto un bando sugli impianti sportivi, inspiegabilmente fermo in regione da un anno e mezzo, ottenendo con il nostro progetto un finanziamento da 50 mila euro per il rifacimento del telo della piscina comunale coperta che versa nella situazione attuale dal 2013. La precedente amministrazione, invece che rifare il telo, ha preferito infatti fare gli spogliatoi, senza peraltro mai finirli, per tamponare le perdite idriche".

Ecco quindi che l'assessore all'edilizia Umberto Giambastiani ha monopolizzato una parte consistente dell'assemblea commentando una serie di slides proiettate al maxi-schermo e ritraenti le maggiori situazioni di disagio attualmente presenti sul comune. Una panoramica abbastanza desolante, dall'abbandono degli impianti sportivi alla fatiscenza delle ville storiche, fino alle criticità delle terme, che però ha reso bene l'idea del declino di Bagni di Lucca, non certo negli ultimi cinque anni, ma nel corso di più di vent'anni di storia. 

Se lo scopo era quello di "scioccare" i cittadini per suscitare in loro un sentimento di rivalsa, o magari per risvegliare in loro l'interesse per queste strutture abbandonate del passato, l'obiettivo è stato probabilmente centrato. Ma la domanda che in molti si sono posti è stata: a fronte di questa situazione, purtroppo già nota, l'amministrazione comunale come intende farle fronte? Una domanda che non ha trovato però risposte concrete. Né in termini di proposte né in termini di tempistiche.

A questo punto ha preso la parola l'ex sindaco Massimo Betti, oggi capogruppo di minoranza, per rimarcare come lo stato di declino di Bagni di Lucca non sia certo imputabile agli ultimi cinque anni della sua amministrazione, ma casomai come egli abbia cercato di attrarre nuovi investitori nel comune.

"La situazione di Bagni di Lucca - ha spiegato - la conosciamo tutti. Negli ultimi cinque anni però è migliorata rispetto a quella ereditata nel 2012. C'è stato un coinvolgimento degli investitori esterni perché, come abbiamo visto, se una struttura viene risistemata, ma non si trova nessuno che possa mantenerla, siamo ogni volta da capo. Mettiamo da parte i sensi di rivalsa e non dividiamo i cittadini tra "buoni" e "cattivi". Solo con il lavoro di squadra è possibile trovare una soluzione".






Questo articolo è stato letto volte.


Directo Lucca


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Bagni di Lucca


Prenota questo spazio


domenica, 10 dicembre 2017, 14:01

Tagliato l'albero secolare malato all'interno del "Parco degli Gnomi"

La ditta Lenzarini di Borgo a Mozzano abbatte finalmente l'albero secolare (alto 53 metri e peso circa 100 quintali) malato che si trovava all'interno del Parco Villa Fiori a Ponte a Serraglio, o, come ribattezzato dai suoi guardiani, "Parco degli Gnomi", che rappresentava un pericolo per i visitatori


domenica, 10 dicembre 2017, 13:29

Raccolta rifiuti, servizi garantiti per le feste

Bagni di Lucca Servizi srl, società che gestisce la raccolta dei rifiuti nel comune di Bagni di Lucca, comunica che durante tutte le festività, verrà normalmente effettuato il servizio di raccolta rifiuti


Prenota questo spazio


venerdì, 8 dicembre 2017, 18:47

Maltempo, un albero si abbatte su un'auto: tre feriti

Un albero si è improvvisamente abbattuto sulla strada, all'altezza del numero civico 128 a Ponte a Serraglio (Bagni di Lucca), colpendo in pieno un'auto sulla quale transitavano un uomo, una donna e un giovane. Ad avere la peggio l'uomo che ha riportato un trauma cranico con conseguente amnesia totale


giovedì, 7 dicembre 2017, 23:02

Magdi Allam ovvero “come tornare ad essere noi stessi a casa nostra”

“Come tornare ad essere noi stessi a casa nostra”, questa è la domanda che tutti ci siamo posti al ritorno a casa in tarda serata dopo l’interessante incontro nella Sala Rosa del Circolo dei Forestieri di Bagni di Lucca con Magdi Cristiano Allam


sabato, 2 dicembre 2017, 11:17

Natale, commercianti si sfidano per abbellire le proprie vetrine

Il comune di Bagni di Lucca organizza, in occasione delle festività natalizie 2017, il primo “social contest” di Natale denominato: “Addobbiamo il Natale”. Il fine dell’iniziativa è quello di stimolare i commercianti e gli imprenditori del territorio ad abbellire le proprie vetrine per allietare i cittadini ed i turisti 


martedì, 28 novembre 2017, 15:20

Magdi Allam al Circolo dei Forestieri: “Come tornare ad essere noi stessi dentro casa nostra”

Lo scrittore e giornalista Magdi Cristiano Allam anticipa quelli che saranno i temi dell'incontro pubblico che si terrà mercoledì 6 dicembre presso la sala Rosa del Circolo dei Forestieri a Bagni di Lucca