Anno 3°

domenica, 19 novembre 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Borgo a Mozzano

Andreuccetti replica all’opposizione: “Lavori alla scuola media doverosi, la minoranza non sa a cosa attaccarsi”

mercoledì, 13 settembre 2017, 11:22

Il sindaco di Borgo a Mozzano, Patrizio Andreuccetti risponde all’opposizione sulle scelte riguardanti la scuola media, da poco inaugurata, accusando i membri della minoranza di essere in confusione.

«Le minoranze sono davvero in confusione. Da una parte Borgo in Movimento, d’accordo con la scelta della riqualificazione, pur di non dire che abbiamo fatto un buon lavoro critica le tende; dall’altra Andare Oltre non sa arrendersi di fronte all’evidenza di una scelta e di un intervento condiviso con entusiasmo e convinzione da tutta la comunità. Ma entriamo nel merito di quanto ci viene contestato (soprassedendo sulle tende, ovviamente). Io credo che la sicurezza delle scuole sia al primo posto tra le esigenze di una comunità. Ed avere una scuola media sicura, dal momento che i dati ci dicevano da anni essere la più insicura del comune, doveva essere priorità su tutto. Prima di un palazzetto e di una piscina (opere importanti ma certamente secondare rispetto ad una scuola). Dal momento che su questo punto credo convenga ogni cittadino di buonsenso, quindi immagino anche gli esponenti di Andare Oltre, perché la famigerata scuola da sei milioni non è stata realizzata nei loro dieci anni di mandato? Le risposte sono due. O l’opera era irrealizzabile o non la consideravano prioritaria. Se era irrealizzabile, a maggior ragione lo rimane oggi dove gli enti hanno meno risorse di ieri. Se invece non la consideravano prioritaria ma ritenevano di avere le risorse per farla, la responsabilità politica è chiara: si è preferito una piscina o un palazzetto alla sicurezza dei nostri ragazzi».

«Parliamo dell’aspetto commerciale. Mettere un centro commerciale al posto dell’edificio attuale (ammesso che ve ne fosse uno disponibile) avrebbe significato la morte sia del commercio circostante sia soprattutto del commercio nel centro storico del paese. Chi più avrebbe comprato scarpe, borse, vestiti, articoli per la casa, nei negozi di paese, potendo comprarli in un centro commerciale pochi metri più avanti? Il nostro commercio va difeso e rilanciato, non distrutto.  Parliamo dell’area della concia. Oggi che vi sono presenti piscina, palazzetto ed ITIS, non vi è nata alcuna attività commerciale, nessun impulso per il centro storico, e le cose non sarebbero cambiate con le scuole medie. Parliamo infine degli investimenti sulle scuole. Con 1.700.000 euro abbiamo rimesso a nuovo le medie. Con 1.600.000 rimetteremo a nuovo elementari e materne. Con meno di 500.000 euro faremo lo stesso con l’asilo di Valdottavo. Con 3.800.000 euro si possono sistemate quattro scuole, a fronte di 6 che Andare Oltre avrebbe speso per un’unica scuola. C’è ancora qualcuno che può dargli retta? Io credo di no».

«Rimettere a nuovo l’esistente ha dato una risposta netta ad una esigenza fondamentale per tutta la comunità. Ha messo in campo un’opera realistica, funzionale e che non consuma nuovo territorio, contribuendo così un messaggio chiaro: dove è possibile, nella nostra bellissima Italia, dobbiamo mettere in sicurezza l’esistente. Si vede che Andare Oltre ha perso il contatto con la realtà del territorio, si vede che non si confrontano con le famiglie. Non c’è genitore che di fronte ai lavori alla “Papa Giovanni XXIII” non abbia tirato un sospiro di sollievo, che non si senta più tranquillo e soddisfatto nel mandare i propri figli a scuola. Per me la sicurezza dei ragazzi, quindi del futuro, viene prima di tutto».

 

 


Questo articolo è stato letto volte.



Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Borgo a Mozzano


Prenota questo spazio


sabato, 18 novembre 2017, 17:35

Cena revival per i nati del 1967 di Borgo a Mozzano: 50 anni festeggiati alla grande!

Erano in 60 neo cinquantenni del comune di Borgo a Mozzano a festeggiare, con grande entusiasmo, presso l'hotel ristorante Milano. Passato un primo momento nel quale, come ci hanno raccontato, hanno un po' stentato a riconoscersi dopo tanti anni, la serata è stata calorosa e divertente, allietata da ottimo cibo...


venerdì, 17 novembre 2017, 16:03

Uilposte e Slc-Cgil: "E' inaccettabile che Poste Italiane insista sul recapito a giorni alterni"

Con il recapito a giorni alterni che partirà il prossimo 4 dicembre a Volterra (Siena), Barberino del Mugello (Firenze), Manciano e Paganico(Grosseto), Pietrasanta (Lucca) e nei primi mesi del 2018 a Borgo a Mozzano  Lucca sono a rischio oltre 50 posti di lavoro


Prenota questo spazio


venerdì, 17 novembre 2017, 14:04

"A Borgo a Mozzano l'adeguamento sismico rimpicciolisce la scuola"

A Borgo a Mozzano l'adeguamento sismico rimpicciolisce la scuola. Mugnai (FI) alla Regione: «E' il solo edificio strategico. Come è possibile finanziarne la riduzione volumetrica?»


giovedì, 16 novembre 2017, 12:18

Etymos Ensemble protagonista alla biblioteca comunale

Si terrà domenica 19 novembre, alle ore 17.30, presso Biblioteca Comunale di Borgo a Mozzano  il secondo appuntamento della stagione “Incontri Musicali – i luoghi del bello e della cultura”


giovedì, 16 novembre 2017, 12:15

Alla Misericordia nasce un coordinamento tra i familiari dei diversamente abili

Quello della Mediavalle del Serchio è un territorio bellissimo dal punto di vista naturalistico e paesaggistico, punteggiato da numerosissimi paesini spesso situati a grande distanza l’uno dall’altro: un territorio bellissimo ma con grandi difficoltà di comunicazione e di aggregazione sociale soprattutto per chi ha difficoltà a muoversi autonomamente, come un...


giovedì, 16 novembre 2017, 11:27

Festa al Centro Anziani per ringraziare i volontari della Misericordia

Il 2017 che si sta chiudendo è stato un anno particolarmente intenso e ricco di significativi per la Misericordia di Borgo a Mozzano che ha profuso, grazie ai suoi dipendenti e tanti volontari, un grosso impegno nello svolgimento, oltre che dei consueti ed importanti servizi sociali, sanitari e assistenziali, anche...