Anno 3°

giovedì, 22 giugno 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Castelnuovo

La minoranza critica l’ASL: “Sulla sanità tante parole. Noi attendiamo i fatti”

venerdì, 17 febbraio 2017, 16:54

di simone pierotti

Le recenti spiegazioni date dalla ASL a mezzo stampa sulla situazione della sanità in Valle del Serchio non convince i consiglieri del gruppo di opposizione in consiglio comunale a Castelnuovo di Garfagnana. “Tante parole, pochi fatti” sembrano dirci e ci spiegano anche il perché.

“Per quanto riguarda il servizio di guardia notturna dei medici di Castelnuovo all’ospedale di Barga – esordiscono i consiglieri di minoranza - pare strano che con una tale forma di organizzazione del lavoro, addirittura aumentino le ore disponibili per l’attività ambulatoriale diurna. Lo svolgimento dell’attività di guardia notturna attribuisce diritto al medico ad un riposo compensativo (quindi ad un’assenza dal lavoro). Come si può sostenere che in questa maniera venga invece potenziata la presenza di medici nelle ore diurne?”.

Qualche dubbio permane sui tempi di esecuzione dei lavori per le nuove sale operatorie: “Per quanto concerne le sale operatorie prendiamo atto che la “procedura” è partita ... peraltro ricordiamo che fu detto che i fondi erano stati già stanziati per l’anno 2016. Per dare esecuzione al progetto non risultano a questo gruppo consiliare, ancora essere state effettuate verifiche da parte di tecnici nel “deposito”, (che tale è ancora oggi) nella zona dell’ospedale Santa Croce destinata alla costruzione delle nuove sale operatorie”.

Problemi, secondo la minoranza, anche per quanto riguarda il personale. “Per quanto riguarda i pensionamenti già verificatesi e quelli di prossima attuazione, la ASL parla solo del primariato di Radiologia. Non ricorda l’estensore di tali note, che questo primariato è vacante da circa due anni e quindi le procedure per la sua sostituzione avrebbero dovuto essere intraprese già da molto tempo (non risulta infatti che il vecchio primario si sia dimesso improvvisamente)

Ci ha lasciato estremamente meravigliati che nel comunicato apparso sulla stampa, l’estensore di essa, si sia dimenticato di ricordare che negli ultimi anni, non sono stati sostituiti il primario della ginecologia a Barga e quello dell’ortopedia a Castelnuovo di Garfagnana. Prendiamo atto con grande soddisfazione che il reparto di ortopedia funziona, nonostante l’assenza di un primario, grazie alla preparazione e all’impegno del personale medico e paramedico. Ma ciò non toglie che fino alla “discesa” a Lucca del dottor Gallacci, a Castelnuovo l’ortopedia disponeva di un primario. Senza dimenticare che se ne è andato altro medico del reparto di ortopedia, senza che sia stato fatto niente per trattenerlo. Per quanto riguarda la Medicina, si ricorda che presso l’Ospedale S. Croce esisteva una sezione autonoma (come l’attuale di ortopedia). Sezione che è scomparsa col pensionamento della dottoressa Tolaini avvenuto più di un anno fa”.

“La circostanza di una mancata “autonomia”, significa di dover dipendere necessariamente da primari non inseriti nell’ambito locale. Primari sui quali gravano già altri problemi con tutte le relative criticità. Ai garfagnini peraltro non sfugge che i servizi in oggetto sono sempre più carenti, con difficoltà ad ottenere in tempi ragionevoli, risposte ad “esami” effettuati in loco.

Certamente positivo è l’encomiabile comportamento del personale medico, paramedico e ausiliario di tutti i reparti e sezioni, che si impegnano sempre con grande abnegazione per andare incontro alle esigenze dei pazienti, dei ricoverati e dei loro familiari.

Fatte queste doverose precisazioni, il gruppo di opposizione rimane in “fiduciosa” attesa di verificare se alle parole, seguiranno finalmente in tempi necessariamente brevi … i fatti”.

 


Questo articolo è stato letto volte.


Lucar 2016


tutto2017


centro caf strambi



Prenota questo spazio


Altri articoli in Castelnuovo


audix Castelnuovo


mercoledì, 21 giugno 2017, 15:21

PD Castelnuovo: “Spingere per le fusioni tra comuni. Favorevoli alla fusione Castelnuovo – Pieve Fosciana, un vantaggio per tutti”

“Nei giorni scorsi – recita una nota stampa della segreteria del PD di Castelnuovo – abbiamo assistito ad un crescente aumento di interesse nei confronti della fusione dei comuni della Garfagnana"


mercoledì, 21 giugno 2017, 15:20

Circa 17 studenti aiutati grazie al fondo di solidarietà

Davvero una bella iniziativa: l’istituzione di un “fondo di solidarietà” capace, in un solo anno scolastico, di aiutare circa 17 bambini delle scuole, elargendo una cifra di circa 900 euro e garantendo loro la possibilità di partecipare a tutte quelle attività didattiche, culturali o sportive che prevedono un contributo economico...


Prenota questo spazio


martedì, 20 giugno 2017, 14:34

Tagliasacchi annuncia: “Demoliremo l’inceneritore di Castelnuovo”

Il comune di Castelnuovo, così come tutti gli altri comuni della Garfagnana, dirà, con ogni probabilità, addio alla gestione della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti, così come intesa oggi, per affidare quest’ultima nelle mani di un mega gestore unico, la società Rete Ambiente


lunedì, 19 giugno 2017, 13:13

Il 23 giugno unica data toscana dell'Ivan Mazuze Quartet

International Academy of Music Festival 15esima edizione. L'unica data toscana dell'Ivan Mazuze Quartet è il prologo Jazz che apre il festival IAM. Uno dei maggiori esponenti del jazz africano in tour in Europa


venerdì, 16 giugno 2017, 14:26

Chiusura servizio dialisi al Santa Croce. La minoranza insorge e interroga il sindaco Tagliasacchi

La notizia dell’imminente chiusura del servizio di dialisi presso l’ospedale “Santa Croce” di Castelnuovo di Garfagnana, con spostamento presso il nosocomio di Barga, ha allarmato non pochi cittadini così il gruppo di minoranza consiliare ha presentato un’interrogazione al sindaco Tagliasacchi


giovedì, 15 giugno 2017, 15:55

Domenica Festival delle Frazioni a Palleroso con “Le Aie dell’Olio, del Pane e del Vino”

Domenica 18 giugno il “Festival delle Frazioni” farà tappa a Palleroso dove il locale Circolo si è inventato, ancora una volta, un evento originale finalizzato alla promozione di produzioni di nicchia di specialità gastronomiche insospettabili per la nostra zona ; “Le Aie dell’Olio , del Pane e del Vino”