Anno 3°

giovedì, 22 giugno 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Ce n'è anche per Cecco a cena

A Coreglia niente bavaglio, tranquilli. Casomai un bavagliolino...

sabato, 11 marzo 2017, 23:02

di aldo grandi

Il consigliere comunale di opposizione al comune di Coreglia Piero Taccini si domanda, allarmato, che fine farà la libertà di espressione fino ad oggi garantita da Il Giornale di Coreglia che, a quanto pare, passerà di mano e il servizio di comunicazione verso l'esterno sarà affidato dal sindaco ad una agenzia esterna. Bene, possiamo tranquillizzare il signor Taccini perché siamo convinti che i suoi comunicati saranno trattati, giornalisticamente (sic!) parlando, né più né meno allo stesso modo e questo per due ragioni: la prima, che nessuna agenzia si occuperà del compito fino ad oggi assolto da un dipendente comunale che, a quanto pare, avrebbe deciso di mollare. La seconda che nessun professionista del mestiere redigerà i comunicati stampa la cui redazione sarà affidata ai singoli dipendenti comunali. Taccini può, quindi, sperare che capitino nelle mani giuste di chi, oltre che a fare il bradipo, sappia anche scrivere bene. A dire la verità il sindaco aveva cercato agganci con agenzie dedite alla compilazione di comunicati ad hoc, ma ha lasciato, poi, correre probabilmente per questioni di bilancio. E, infatti, quanto al costo, chi lavora dentro l'amministrazione non costa assolutamente niente di più del classico e fisso stipendio di fine mese. I comunicati arriveranno ai giornali scritti direttamente dai dipendenti del Comune di Coreglia Antelminelli.

Pericolo bavaglio scongiurato quindi? Pensiamo di sì, ma poiché è sempre vero che è meglio aver paura che toccarne, allora teniamo pardon tenete gli occhi aperti e al primo tentativo di giocare sporco, si esca allo scoperto pronti a combattere. Il Giornale di Coreglia non è che sia mai stato un capolavoro di grafica e contenuti, tutt'altro. Del resto i soldi a disposizione non sono mai stati tanti anche se sarebbe interessante conoscere quanto è costato, negli anni, il mantenimento di questa pubblicazione che, a detta di chi l'ha vista e letta, con il giornalismo ha lo stesso rapporto che abbiamo noi con la fisica quantistica, ossia zero assoluto. Ma tant'è. In fondo era pagato con i soldi del comune ossia della collettività. Già, ma almeno la soddisfazione di vedere se tutto è chiaro rispetto alla gestione prima ancora della sua chiusura. 

Ecco perché ci rivolgiamo direttamente al sindaco affinché ci faccia sapere i costi, per singole voci, di questo organo di stampa indispensabile per la manifestazione del libero pensiero in quel di Coreglia Antelminelli.


Questo articolo è stato letto volte.


Avvocato Francesconi


Geminiani


fondazione carilucca


Terigi auto 2014-15


prenota_spazio


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


Prenota questo spazio


venerdì, 16 giugno 2017, 14:31

Media Valle e Garfagnana pronte all'invasione

Mentre i maggiorenti e i feudatari della Valle del Serchio sono intenti a non rischiare di dover pulire i cessi per i prossimi cinue anni nei corridoi del palazzo dei Bradipi in via Santa Giustina a Lucca, nella tranquilla - si fa per dire - Mediavalle e ancor più nella...


giovedì, 1 giugno 2017, 11:50

Oreste Giurlani in manette, diteci che non è vero

Una notizia devastante, che mai avremmo voluto leggere né, tantomeno, pubblicare. Oreste Giurlani, attuale sindaco di Pescia ed ex sindaco di Fabbriche di Vallico per ben dieci anni, è stato arrestato questa mattina dagli uomini della Guardia di Finanza per il reato di peculato.


Prenota questo spazio


domenica, 14 maggio 2017, 10:10

Le Gazzette si rifanno il look

Web Directo, l'azienda che da sempre affianca le Gazzette sotto il profilo grafico, sta rinnovando i cinque quotidiani on line per renderli più accessibili alla lettura da parte dei mobile e adeguarli alle nuove tipologie di browser. I lavoro sono iniziati questa settimana.


lunedì, 1 maggio 2017, 10:27

Dove osano i giornalisti: inizia il 2 maggio il convegno. Ingresso libero, un regalo dalla Gazzetta

Ci siamo. Il 2 maggio, martedì, alle 16, prenderà il via, a Lucca, il primo dei due convegni organizzati dalle Gazzette dal titolo Dove osano i giornalisti. Titolo volutamente provocatorio, visto che, spesso, si fa a fatica a capire se, questi giornalisti, poi, osano davvero oppure preferiscono starsene, tranquilli e protetti, quei pochi...


sabato, 29 aprile 2017, 10:49

Caro Venturini hai sbagliato a non votare contro il sindaco e quest'ultimo dovrebbe vergognarsi per aver accettato l'elemosina

Dispiace leggere che Daniele Venturini, consigliere di minoranza a Gallicano e nostra amicizia di lunga data, abbia finito per astenersi di fronte al provvedimento messo in votazione durante il consiglio comunale sui 19 mila euro ricevuti per aver accolto i clandestini-migranti sul proprio territorio.


lunedì, 24 aprile 2017, 17:03

Nessuna... Vicinanza

Come i nostri lettori, probabilmente, sanno da tempo, qui alla Gazzetta di Lucca e alle altre consorelle si ragiona, oltre che con la testa, spesso e, a volte, soprattutto, con la pancia. Alla Sinistra radical chic-choc, quella, per intenderci, che frequenta i salotti maremmani e gioca in Borsa, che sopravvive, parassita, grazie...