Anno 3°

mercoledì, 29 marzo 2017 - Recte agere nihil timere

FacebookTwitterYouTubeFeed RSS degli articoli

Ce n'è anche per Cecco a cena

A Coreglia niente bavaglio, tranquilli. Casomai un bavagliolino...

sabato, 11 marzo 2017, 23:02

di aldo grandi

Il consigliere comunale di opposizione al comune di Coreglia Piero Taccini si domanda, allarmato, che fine farà la libertà di espressione fino ad oggi garantita da Il Giornale di Coreglia che, a quanto pare, passerà di mano e il servizio di comunicazione verso l'esterno sarà affidato dal sindaco ad una agenzia esterna. Bene, possiamo tranquillizzare il signor Taccini perché siamo convinti che i suoi comunicati saranno trattati, giornalisticamente (sic!) parlando, né più né meno allo stesso modo e questo per due ragioni: la prima, che nessuna agenzia si occuperà del compito fino ad oggi assolto da un dipendente comunale che, a quanto pare, avrebbe deciso di mollare. La seconda che nessun professionista del mestiere redigerà i comunicati stampa la cui redazione sarà affidata ai singoli dipendenti comunali. Taccini può, quindi, sperare che capitino nelle mani giuste di chi, oltre che a fare il bradipo, sappia anche scrivere bene. A dire la verità il sindaco aveva cercato agganci con agenzie dedite alla compilazione di comunicati ad hoc, ma ha lasciato, poi, correre probabilmente per questioni di bilancio. E, infatti, quanto al costo, chi lavora dentro l'amministrazione non costa assolutamente niente di più del classico e fisso stipendio di fine mese. I comunicati arriveranno ai giornali scritti direttamente dai dipendenti del Comune di Coreglia Antelminelli.

Pericolo bavaglio scongiurato quindi? Pensiamo di sì, ma poiché è sempre vero che è meglio aver paura che toccarne, allora teniamo pardon tenete gli occhi aperti e al primo tentativo di giocare sporco, si esca allo scoperto pronti a combattere. Il Giornale di Coreglia non è che sia mai stato un capolavoro di grafica e contenuti, tutt'altro. Del resto i soldi a disposizione non sono mai stati tanti anche se sarebbe interessante conoscere quanto è costato, negli anni, il mantenimento di questa pubblicazione che, a detta di chi l'ha vista e letta, con il giornalismo ha lo stesso rapporto che abbiamo noi con la fisica quantistica, ossia zero assoluto. Ma tant'è. In fondo era pagato con i soldi del comune ossia della collettività. Già, ma almeno la soddisfazione di vedere se tutto è chiaro rispetto alla gestione prima ancora della sua chiusura. 

Ecco perché ci rivolgiamo direttamente al sindaco affinché ci faccia sapere i costi, per singole voci, di questo organo di stampa indispensabile per la manifestazione del libero pensiero in quel di Coreglia Antelminelli.


Questo articolo è stato letto 402 volte.



Avv Alberta Cagnacci Lucca


Terigialdo2017

Avvocato Francesconi


Geminiani


fondazione carilucca


Terigi auto 2014-15


la pasca


Altri articoli in Ce n'è anche per Cecco a cena


domenica, 26 marzo 2017, 12:01

La Sinistra responsabile del genocidio dell'Occidente

Non passa giorno, non passa quotidiano risveglio senza che chi scrive non debba fare i conti, viaggiando sui social o sui giornali on line, con la progressiva consapevolezza di come non l'Occidente, ma i fautori del Pensiero Unico, grande finanza, partiti e movimenti di Sinistra, stiano scavando la fossa alle...


mercoledì, 22 marzo 2017, 02:45

Giornale di Coreglia, non esageriamo con le str.....e!

Viene da ridere se non ci fosse da piangere. Premesso che il sottoscritto non ha mai letto una sola copia del Giornale di Coreglia, noto periodico che, al pari del Washington Post, vanta tra i suoi scoop numerosi Watergate made in Garfagnana e Media Valle, tutta questa mobilitazione per la...


Prenota questo spazio


mercoledì, 8 marzo 2017, 09:12

8 Marzo, dov'è la festa?

Negli anni Ottanta, quando chi scrive era poco più di uno studente universitario e poco meno di un aspirante giornalista, nel corso di una inchiesta tra i giovani e le giovani che avevano vissuto la loro gioventù durante il fascismo, capitò di incontrare, per intervistarla, la senatrice Tullia Romagnoli figlia...


giovedì, 2 marzo 2017, 23:46

Bomba Gazzetta: il Serchio tocca quota 111 mila 304 utenti unici assoluti

I dati di Google Analytics relativi al mese di febbraio sono, per La Gazzetta del Serchio, semplicemente spaventosi: dal 1 febbraio al 1 marzo 2017 i visitatori unici assoluti, ossia coloro che, nel periodo analizzato, si sono collegati almeno una volta al giornale, sono stati 111 mila 304.


Prenota questo spazio