Anno 3°

lunedì, 21 agosto 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

L'Evento

Arriva la 25^ edizione di “Effetto Cinema”

giovedì, 16 febbraio 2017, 17:20

Inizia venerdì 24 febbraio alle ore 21.15, la quindicesima edizione di “Effetto Cinema”, la rassegna cinematografica organizzata dall’Unione Comuni Garfagnana in collaborazione con la sala Eden di Castelnuovo Garfagnana nell’ambito del “Progetto Radici” cofinanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Un appuntamento ormai tradizionale per conoscere il cinema di qualità, al prezzo speciale di 5 euro, come mezzo di divulgazione culturale e di riflessione, sia personale che collettiva. Ad animare il ciclo di quest’anno saranno sette titoli che trovano scelta nell’opportunità di vedere o rivedere pellicole che hanno fatto la storia del cinema, con la concreta possibilità di comprenderne le sfaccettature grazie al percorso guidato dal critico cinematografico Marco Vanelli del Cineforum Cinit “Ezechiele 25,17” di Lucca.

La rassegna aprirà con  “45 ANNI” di Andrew Haigh: Manca una sola settimana al 45° anniversario di nozze di Kate Mercer e i preparativi per la festa procedono al meglio quando arriva una lettera per suo marito. Nella missiva si annuncia che il cadavere della prima fidanzata dell'uomo è stato scoperto congelato e ben conservato tra i ghiacciai delle Alpi svizzere. A pochi giorni dall'anniversario, ogni cosa nelle loro vite viene rimessa in discussione.

Il 3 marzo  sarà la volta di “LA VERITA' STA IN CIELO” di Roberto Faenza: Il 22 giugno 1983 Emanuela Orlandi, quindicenne cittadina vaticana, figlia di un messo pontificio, sparisce dal centro di Roma, dando inizio a uno dei più clamorosi casi irrisolti mai accaduti in Italia, conosciuto anche all'estero. Dopo decine di indagini, oscure ipotesi, coinvolgimento di "poteri forti", depistaggi di ogni genere, una cosa è certa: Emanuela non ha fatto più ritorno a casa. Sollecitata dallo scandalo "Mafia capitale" che attanaglia Roma ai giorni nostri, una rete televisiva inglese decide di inviare a Roma una giornalista di origine italiana per raccontare dove tutto ebbe inizio: quel 22 giugno di tanti anni prima. Sara presente in sala l'attore Alessandro Bertolucci.

Seguirà il 10 marzo “7 MINUTI” di Michele Placido. I proprietari di un'azienda tessile italiana cedono la maggioranza della proprietà a una multinazio-nale. Sembra che non siano previsti licenziamenti, operaie e impiegate possono tirare un sospiro di sollievo. Ma c'è una piccola clausola nell'accordo che la nuova proprietà vuole far firmare al Consiglio di fabbrica. Undici donne dovranno decidere per sè e in rappresentanza di tutta la fabbrica, se accettare la richiesta dell'azienda. A poco a poco il dibattito si accende, ad emergere prima del voto finale saranno le loro storie, fatte di speranza e ricordi. Un caleidoscopio di vite diversissime e pulsanti, vite di donne, madri, figlie. Presentazione a cura di Giuseppe Stefanelli. Serata organizzata in collaborazione con la Commissione Pari Opportunita del Comune di Castelnuovo Garfagnana per celebrare la Festa della Donna.

Venerdì 17 marzo è dedicato a “IL CLIENTE” di Hasghar Farhadi: Emad e Rana sono due coniugi costretti ad abbandonare il proprio appartamento a causa di un cedimento strutturale dell'edificio. Si trovano così a dover cercare una nuova abitazione e vengono aiutati nella ricerca da un collega della compagnia teatrale in cui i due recitano da protagonisti di "Morte di un commesso viaggiatore" di Arthur Miller. La nuova casa era abitata da una donna di non buona reputazione e un giorno Rana, essendo sola, apre la porta (convinta che si tratti del marito) a uno dei clienti della donna il quale la aggredisce. Da quel momento per Emad inizia una ricerca dell'uomo in cui non vuole coinvolgere la polizia.

Venerdì 11 marzo “WHIPLASH“ di Damien Chazelle: Andrew studia batteria jazz nella più prestigiosa ed importante scuola di musica di New York, è al suo primo anno e già viene notato da Terence Fletcher, temutissimo e inflessibile insegnante che a sorpresa lo vuole nella propria band. Il ragazzo è eccitato dalla possibilita ma non sa che in realtà sarà un inferno di prove, esercizi e umiliazioni come non pensava fosse possibile. Gli standard richiesti da Fletcher sono mostruosi e progressivamente alienano sempre di più Andrew dalle altre parti della sua vita. Il film sarà preceduto da IL SOGNO D'ORO di Simone Rabassini; sceneggiatura di Debora Pioli. Cortometraggio in omaggio al maestro Giacomo Puccini girato con i pazienti psichiatrici in collaborazione con Associazioni e Enti locali: "Il sorri- so di Stefano", ALAP, Archimede, Coop Sociale "Mano Amica", Cineforum "Ezechiele 25.17", Corale "Nova Harmonia", Asl di Lucca.

Infine venerdì 7 aprile la rassegna si concluderà con un grande omaggio a Billy Wilder con “VIALE DEL TRAMONTO“: Stagionata star del muto, Norma Desmond si nutre di ricordi e vive isolata nella sua villa. Un giovane sceneggiatore al verde la conosce per caso e accetta di scrivere il copione che dovrebbe segnare il trionfale ritorno alle scene e ne diviene l'amante. La suprema fascinazione di questo capolavoro si dispiega fin dalla geniale apertura con la voce fuori campo del cadavere che galleggia in piscina. Di li fino alla fine in un rapinoso, lunghissimo flash back, il film e un'insuperata metafora del 'mondo fluttuante' del cinema sempre sospeso tra realtà e finzione, grandezza e cialtroneria (da www.filmtv.it).

“Siamo orgogliosi di questa quindicesima edizione” – afferma il Presidente dell’Unione Comuni Garfagnana Nicola Poli -  “è un progetto sostenuto con continuità nel tempo per gli amanti del cinema e non solo, per vedere o rivedere film che hanno segnato la storia del cinema e tentare di capirli, atteso ogni anno come momento di incontro per favorire nel pubblico un percorso di crescita e di sensibilità critica. Confidando che anche per il 2017 saranno numerosi i partecipanti interessati a vedere e ad approfondire film di qualità, gli organizzatori invitano tutti gli appassionati a coinvolgere nuovi interessati”. 


Questo articolo è stato letto volte.


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in L'Evento


Prenota questo spazio


sabato, 12 agosto 2017, 15:51

La più giovane cocchiera d'Italia risiede a Lucca

Nella carta d'identità di Marika Iavarone, nata a Napoli 20 anni fa ma da sempre residente a Lucca, alla voce professione ci dovrebbe essere scritto “cocchiera” dato che questo è il suo lavoro ed è la più giovane in Italia a potersi dichiarare tale


domenica, 6 agosto 2017, 17:47

Inaugurata a Vagli la statua di Aleksandr Prokhorenko, l'eroe di Palmira

Toccante cerimonia quella che si è tenuta a Vagli, nell'ormai celebre parco dell'onore e del disonore, in occasione dell'inaugurazione ufficiale della statua in marmo dedicata all'eroe di Palmira, il giovane soldato russo Aleksandr Prokhorenko


Prenota questo spazio


sabato, 5 agosto 2017, 22:11

Arcipelago Gulag per il professor Marinelli

La vicenda del professor Pietro Marinelli dell’istituto Falcone-.Righi di Corsico (Milano) denunciato e sospeso per aver criticato l’islam durante una lezione dedicata all’isis, ha avuto uno sviluppo inaspettato


venerdì, 4 agosto 2017, 12:57

Enoteca Marcucci, la grande bellezza

Direttamente dal Golfo Persico tre damigelle splendide nella loro grazia e nella loro intrigante bellezza. Ma è l'aria che si respira all'enoteca di via Garibaldi a Pietrasanta che rende magica anche la più semplice e anonima delle sere d'estate


mercoledì, 2 agosto 2017, 01:05

Professore sospeso, bufera sulla preside: gli intellettuali fuggono, gli italiani insorgono

Nessun intellettuale o politico dunque si è levato a difendere il professor Pietro Marinelli denunciato ai carabinieri e sospeso con riduzione dello stipendio per aver parlato durante una lezione in modo critico e documentato dell’Islam


martedì, 1 agosto 2017, 03:30

Se questo è un uomo

Professore di diritto ed economia da oltre 30 anni, Pietro Marinelli è stato sospeso e 'derubato' di una settimana di stipendio, 400 euro circa, dalla preside del suo istituto a Corsico (Milano) Maria Vittoria Amantea, per aver manifestato in aula il proprio pensiero sull'Islam ad una studentessa egiziana che lo...