Anno 3°

lunedì, 25 settembre 2017 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Rubriche : lettere alla gazzetta

"Ponte Guglielmo Lera, il nuovo svincolo sul lato sbagliato"

giovedì, 13 luglio 2017, 22:27

di francesco saisi

Riceviamo, e volentieri pubblichiamo, questa lettera inviataci da un nostro lettore, Francesco Saisi, che è voluto intervenire sulla recente presentazione dei lavori di adeguamento sul ponte Guglielmo Lera, a Pian di Coreglia, all’intersezione con la sr445.

“Dopo quasi dieci anni di calvario per chi è obbligato a transitare su quel tratto di strada, nei giorni scorsi è stata annunciata, finalmente, la messa in sicurezza del ponte Guglielmo Lera, lato SR445 nell'abitato di Piano di Coreglia.
Da quanto si apprende, con il prossimo intervento, dovrebbe essere risolto il problema del dislivello in fase di risalita che, soprattutto quando è affrontato da camion dalla zona industriale in direzione Piano di Coreglia, in modo particolare con asfalto reso viscido anche dalla sola pioggia, fino ad oggi ha creato delle difficoltà nel tratto delle due curve in contro pendenza, una esse che fa invidia al famoso "cavatappi" del circuito di Laguna Seca in California.
Un'altra parte di disagi comunque, tra cui non pochi incidenti e l'ultimo tra l'altro risalente ad un paio di settimane fa, si verificano sul versante opposto, lato Turrite Cava, precisamente all'innesto con la provinciale 57, di certo più pericoloso che l'innesto sulla regionale visto l'intensità del traffico, dove nelle ore di punta l'immettersi nella corsia in direzione Lucca c'è chi la definisce una roulette russa, così come altre noti dolenti sono la mancanza di un marciapiede e l'illuminazione pressoché assente. Ben vengano i lavori di adeguamento, ma speriamo di non dover aspettare altri dieci anni per provvedere ad successiva messa in sicurezza visto che reperire i soldi, da quelle parti, non sembra poi tanto difficile, la storia dello stadio di Ghivizzano parla da se. Del resto per noi maligni la presenza di certe figure alla conferenza di presentazione dell'inizio dei lavori non lascia dubbi sul perché abbiano scelto quel lato, anche se meno pericoloso, come primo adeguamento e se a pensar male si fa peccato spesso però ci si indovina”.


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Rubriche


Prenota questo spazio


martedì, 19 settembre 2017, 17:18

"Rio dell'Orso a rischio esondazione, mi auguro che il governatore Rossi intervenga"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera aperta di Loreno Bertolacci, presidente del comitato paesano per la valorizzazione di Castelvecchio Pascoli, la tutela dell'ambiente e del paesaggio pascoliano, nonché nostro collaboratore, indirizzata al governatore della regione Toscana Enrico Rossi a seguito dei poteri conferitigli dal governo Gentiloni


martedì, 19 settembre 2017, 13:22

Disagi alla scuola media di Ghivizzano, i genitori scrivono al ministro Fedeli

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera, indirizzata al ministro dell’istruzione Valeria Fedeli, scritta da un gruppo di genitori della scuola media di Ghivizzano in cui si denuncia come i loro figli non abbiano ancora gli insegnanti e perdano molte ore di lezioni, oltretutto senza avere il trasporto per tornare a...


Prenota questo spazio


sabato, 16 settembre 2017, 14:53

Convegno su D’Annunzio e Pascoli, una delusione

Era stato annunciato come il grande convegno di studi Pascoliani ed aspettavano centinaia di persone la punto che, per timore che non trovassero posto avevano deciso di tenere il convegno al teatro dei Differenti, che avrebbe garantito una capienza di 350 - 400 persone. Ma qualche cosa nell’organizzazione non deve aver funzionato


venerdì, 15 settembre 2017, 09:21

“Magnifiche presenze” a Casa Pascoli: una mostra che ne poteva avere di più di... presenze

La mostra a Casa Pascoli di Castelvecchio voleva proprio evidenziare questo rapporto tra i due poeti, ma le presenze a questa mostra non sono state quelle che si aspettavano a detta di molti, solo quattro o cinquecento visitatori, una media di cinque al giorno


martedì, 12 settembre 2017, 21:59

"Cancellare i simboli del fascismo equivale a cancellare la nostra Storia"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa riflessione inviataci da un lettore che ha chiesto di poter mantenere l'anonimato per timore di ritorsioni nella Media Valle del Serchio: a questo punto siamo arrivati con i feudatari del Pensiero Unico verniciati di rosso?


mercoledì, 30 agosto 2017, 17:54

"Un ringraziamento al reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale di Barga"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera di ringraziamento al reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale San Francesco di Barga da parte dei genitori del piccolo Tommaso