Anno 3°

venerdì, 14 dicembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Bagni di Lucca

Uniti per Cambiare risponde: "Nessuno stato di "impasse", lavoriamo con impegno"

lunedì, 12 marzo 2018, 13:44

Il gruppo di maggioranza “Uniti per cambiare” risponde agli attacchi dell’opposizione, “Progetto Rinascimento”, dopo le critiche sullo stato di “impasse” in merito alle piscine, alle terme e all’ufficio bandi. L’amministrazione coglie anche l’occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa.

“Come gruppo Uniti per Cambiare – esordisce -, attualmente amministratori del comune di Bagni di Lucca, ci siamo ripromessi di evitare di sprecare tempo ed energie dietro a continue risposte ad attacchi fatti sia tramite stampa che sui social. In particolare sui social leggiamo continui post basati su una totale ignoranza dei fatti o, peggio ancora, scritti ad arte per screditare l’operato dell’amministrazione. Noi chiamiamo questi ultimi “gli amici degli amici” ovvero persone che per ideologia o perché avendo ricevuta qualche “carezza” guardano con nostalgia alla precedente amministrazione Betti e non si capacitano di vederla all’opposizione”.

“Fortunatamente – incalza - il voto di giugno scorso, libero e democratico, ha detto chiaramente che il sindaco Betti e la sua giunta avevano fallito il proprio mandato e i cittadini comuni non hanno esitato a rispedirli a casa. Il motivo? Una totale incapacità di gestire la macchina comunale, una allegra compagnia che ha pensato molto alle attività ludiche o ai contatti con chi era loro simpatico o utile promettendo panorami futuri idilliaci pur sapendo che la realtà era ben diversa. Ecco perché leggere le critiche fatte dal gruppo Progetto Rinascimento al nostro operato di questi primi nove mesi ci fa letteralmente sganasciare dalle risate, ma stavolta non possiamo non replicare”.

“La faccia tosta (con la barba o senza) – attacca - è da Guinness dei primati e il tentativo di rovesciare le inadempienze dei cinque anni della giunta Betti  sull’operato di questi nostri primi nove mesi è il solito metodo per scaricare le colpe sugli altri. Non è certo in nove mesi che si possono risolvere tutti i problemi di Bagni di Lucca quando la precedente amministrazione non li ha risolti in cinque anni. Anzi, dobbiamo dire che questi mesi iniziali sono stati utilizzati in gran parte per porre rimedio ai danni fatti e lasciati in eredità dalla giunta Betti che in un mandato è riuscita a creare un caos amministrativo, contabile e tecnico mai visto in precedenza”.

“La quantità di problemi che stiamo affrontando giornalmente – spiega - è talmente elevata che denota una totale assenza dei vecchi amministratori nella gestione della macchina pubblica. Nei pochi casi dove invece sono state prese iniziative si nota una faciloneria che ha prodotto solo problemi o diatribe. Non ultimo anche i veri risultati di gestione della società BASE Srl che tanto erano stati orgogliosamente portati all’opinione pubblica  e che sono totalmente da rivedere. Per fortuna che sui social c’è chi parla di competenza!!! Viene detto che le attività commerciali stanno chiudendo perché non hanno supporto e collaborazione; addirittura c’è stato chi per giustificare un fallimento di una propria idea ha chiuso i battenti cercando di addossare la colpa alla nuova amministrazione inventando motivazioni assurde. Cosa dire? Prima di tutto parliamo delle chiusure del capoluogo visto che a Fornoli la tendenza è di aprire nuove attività. Forse a qualcuno di questi commercianti la vecchia amministrazione aveva promesso panorami dorati non corrispondenti alla realtà? La campagna denigratoria contro le attività commerciali di Bagni di Lucca è ridicola e nuoce gravemente all'immagine del nostro comune. Non solo, è anche un insulto a tutte quelle persone che ogni giorno si impegnano per far funzionare la propria attività, con le tante difficoltà che devono affrontare. Denigrare continuamente il proprio paese non aiuta di certo il rilancio dello stesso. A tutti dispiace per la chiusura degli esercizi commerciali di quest'ultimo periodo ma non è possibile che dipenda dalla nuova amministrazione. I problemi di un attività non nascono e si esauriscono in pochi giorni o mesi; e ogni commerciante sicuramente non avrà preso tale decisione di getto, si tratta della loro vita e del loro futuro; sicuramente ci avrà pensato a lungo prima di prendere una decisione. Tutte le attività hanno il nostro sostegno”.

“Come è ben noto – continua - le casse del comune non sono abbastanza floride da elargire contributi per questo stiamo cercando di aiutare gli esercizi commerciali in altro modo. Stiamo mettendo il massimo impegno per portare gente in paese e nelle frazioni, cominceremo con il Teatro della scuola, riattivando quello che da qualche anno a questa parte era venuto meno, ovvero il turismo scolastico. Stiamo cercando di ripartire e siamo convinti di riuscirci, facendo squadra con gli stessi commercianti; camminando in unica direzione riusciremo a rilanciare le attività del paese! Di certo non si può dare la colpa alla nostra amministrazione se in pochi mesi ci sono state delle chiusure. Nel caso della Banca MPS abbiamo avuto incontri con i vertici dell’Istituto ma, secondo il piano dell’azienda, non c’era alcuna possibilità di mantenere due Filiali aperte nello stesso comune; tutto questo in un ottica di riduzione dei costi. Tuttavia, da questo incontro, abbiamo ottenuto di far rimanere lo sportello Bancomat ed alcune agevolazioni per la clientela”.

“Per quanto riguarda gli esercizi commerciali – sottolinea la maggioranza - il nostro supporto e collaborazione deve essere basato su cose concrete e non sulle false promesse perché poi il risultato finale è l’inevitabile chiusura”.

“La vicenda piscine di Villa Ada – specifica - è un problema che la nostra amministrazione ha trovato sul tavolo; uno di quei problemi mal gestiti fin dall’inizio e che ci lascia stupiti che proprio Betti e Co. vengano a chiedere lumi. Che si voglia cavalcare l’onda emozionale della popolazione sull’argomento è chiaro e lampante ma farebbe bene il Betti a dire cosa ha fatto e combinato in cinque anni sull’argomento piscine. Ci dica perché invece di utilizzare i fondi dell’assicurazione per fare la nuova copertura della piscina abbia utilizzato tali soldi per rifare una piccola parte degli spogliatoi, mai entrati in funzione e mal eseguiti. Dato che chiede lumi ci dica, invece, quanti soldi ha investito la sua amministrazione sulla struttura altrimenti glielo ricordiamo noi: zero euro”.

“Per quanto riguarda il bando per un nuovo affidamento – aggiunge - forse non si sono accorti che le condizioni dell’impianto sono da rivedere e ci sono delle priorità da eseguire. Stiamo lavorando in tal senso e a suo tempo comunicheremo alla cittadinanza ciò che stiamo facendo per il loro interesse. In ogni caso non si venga a parlare di gestione provvisoria visto che il Betti è un esperto in tal senso: ha avviato tale tipo di convenzione nel 2014 con l’ultimo gestore rinnovandola tacitamente di anno in anno per 4 anni e favorendo l’avvio dando un contributo per l’inizio attività. Gestione provvisoria o definitiva? In ogni caso nessun progetto, nessuna richiesta di contributo, solo una allegra gestione fatta senza alcuna programmazione e controllo ed infatti tutto è finito in un bel contenzioso legale”. 

“Per quanto concerne le Terme – prosegue l’amministrazione - siamo stupiti di non aver trovato realizzato il mega progetto della gestione per  50 anni che tanto avevano strombazzato Betti e Co. Le miserie di un flop che resteranno nella storia di Bagni di Lucca e che ci danno lo spessore della precedente amministrazione.  Anche per questo argomento stiamo lavorando sul rinnovo, manteniamo i rapporti con l’attuale gestore  e quando saremo certi di poter fornire notizie giuste e certe lo comunicheremo ai cittadini. Noi quando parliamo vogliamo che siano veramente fatti e non parole;  qualcuno, invece, racconta favole e mistifica la realtà”.

“Per quanto riguarda l'ufficio bandi – conclude - la sua istituzione è slittata fino ad ora a causa della necessità della nomina dei responsabili d'area così da poter creare un sistema amministrativo che funzioni al meglio. Non è possibile alcuna assunzione, ma abbiamo individuato il dipendente più adatto a tale ruolo e presto l'ufficio sarà operativo. Vogliamo rassicurare tutti, fino ad ora la ricerca dei bandi è stata prerogativa degli amministratori stessi che hanno vagliato tutte le opportunità per l'ente stesso e le associazioni del proprio territorio. Abbiamo inviato varie richieste e siamo in attesa di risposte in merito, avendo dato priorità assoluta alle Scuole, Impianti Sportivi e Viabilità. Concludiamo con il dire che qui non vegeta nessuno, tutti noi lavoriamo con impegno e se ci può essere imputata una nota è che non siamo molto comunicativi; riteniamo, però, che molte volte sia meglio tenere la bocca chiusa che lasciar uscire un mare di scemenze”. 


Questo articolo è stato letto volte.


Directo Lucca


gesamgaseluce


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Bagni di Lucca


Prenota questo spazio


venerdì, 14 dicembre 2018, 11:15

Bagni di Lucca, raccolta firme per l'ora di educazione civica in classe

Bagni di Lucca ha accolto con entusiasmo la proposta di legge lanciata da Anci per dedicare un'ora settimanale di educazione civica nelle scuole di ogni ordine e grado. La raccolta di firme, che sarà presentata al Parlamento, è in corso e l'amministrazione guidata dal sindaco Paolo Michelini mette a disposizione...


giovedì, 13 dicembre 2018, 18:07

Progetto Rinascimento: "Ufficio tributi, il sindaco non si prenda meriti che non ha"

Il gruppo di minoranza guidato dal capogruppo Massimo Betti, "Progetto Rinascimento", interviene in merito alla diminuzione dei disagi per i cittadini a seguito dei cambiamenti effettuati all'ufficio tributi


Prenota questo spazio


mercoledì, 12 dicembre 2018, 12:15

Tana Termini, Un futuro impegna la giunta: "Fare pressioni perché l'impianto non riapra"

Il gruppo di minoranza "Un futuro per Bagni di Lucca", tramite i due consiglieri Laura Lucchesi e Claudio Gemignani, ha chiesto al consiglio comunale di opporsi totalmente alla riapertura e all'ampliamento dell'impianto di compostaggio di Tana Termini, impegnano il sindaco e l'amministrazione termale a fare forti pressioni in ogni sede...


lunedì, 10 dicembre 2018, 11:28

Bagni di Lucca passa all'Anagrafe Nazionale della Popolazione Residente

Il comune di Bagni di Lucca ritiene fondamentale avere strutture e personale formato per affrontare nuove importanti sfide che garantiranno ancora maggiore qualità e risposte più rapide per gli utenti


lunedì, 10 dicembre 2018, 11:03

All'ex Chiesa Anglicana il tradizionale Concerto di Natale

Giovedì 13 dicembre alle 21.15 a Bagni di Lucca Villa, presso la Biblioteca Comunale “A. Betti” – ex Chiesa Anglicana, si terrà il tradizionale Concerto di Natale organizzato dalla Fondazione Culturale Michel de Montaigne, ormai giunto alla sua quinta edizione


lunedì, 10 dicembre 2018, 10:27

Grande successo della Fiera dell'Immacolata a Fornoli

Boom di presenze a Fornoli per l'annuale fiera dell'8 dicembre. Dopo che la scorsa edizione, forse per la prima volta, non si svolse a causa del maltempo, c'era grande attesa per un evento che ha sempre riscosso grande successo. E così è stato