Anno 3°

domenica, 20 settembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Bagni di Lucca

Per un giorno Bagni di Lucca si trasforma nel Paese dei Balocchi

mercoledì, 19 settembre 2018, 11:40

“Questo paese non somigliava a nessun altro paese del mondo!” Così Carlo Lorenzini, in arte Collodi, descriveva il suo immaginario paese dei Balocchi in Pinocchio ed anche quest’anno Bagni di Lucca si trasformerà in quel fantastico paese, con la settima edizione de “Il Paese de’ Balocchi”, per due giorni, sabato 22 e domenica 23 settembre. L’evento è presentato dal comune di Bagni di Lucca in collaborazione con l’Associazione Culturale Il Mammalucco,  l’Associazione La Villa e la Pro-Loco di Bagni di Lucca, con il patrocinio ed il contributo della Regione Toscana, il patrocinio della Provincia di Lucca, dell’Unione dei Comuni della Media Valle e della Pro-Loco di Bagni di Lucca.. Sponsor principale l’Associazione Partecipazione e Sviluppo, con il contributo economico di commercianti e aziende della zona. La direzione artistica è affidata a Marco Nicoli, consulenza artistico-musicale di Marco Fagioli  con il coordinamento di Maria Barsellotti, consigliere delegato alle manifestazioni.

Sabato mattina 22 settembre l’inaugurazione in “pompa magna” alle ore 11,30 con il raduno in piazza delle poste delle band, artisti, alunni delle scuole, cittadini e autorità, cui seguirà la formazione del corteo che si snoderà lungo tutto il centro cittadino, fino a piazza Jean Varraud per l’apertura ufficiale da parte del sindaco di Bagni di Lucca che darà il via alla kermesse, con i colori, la musica, le animazioni e le esibizioni dei tanti artisti di strada presenti. Una festa speciale per tutti i bambini da 0 a 90 anni, da trascorrere in allegria.

Molto nutrito e variegato il programma, con alcuni punti fermi come il salotto della Fatina dai capelli turchini, ricreato nella sala dell’ex libreria Shelley, interpretata dal Michela Innocenti, a cura della sezione locale dell’Istituto Storico Lucchese, il salone degli Antichi Giochi curato dalla Vicaria e il teatrino dei burattini di Italo Pecoretti in piazza del comune. E nel giardino di via Casalini i giochi etnici a cura dell’Associazione Partecipazione e Sviluppo.

Sabato pomeriggio avrà luogo una caccia al tesoro a tema per bambini fino a 10 anni, suddivisi squadre con al massimo cinque componenti ciascuna. E poi la mini gincana in bicicletta organizzata dalla Jurassik Bike nel parco pubblico, lo stuolo di artisti di strada, cantastorie, folletti, chiromante, giullari, musici, illusionisti, giochi di legno, passatempi di un tempo ormai lontano. Il centro storico di Bagni di Lucca, si trasformerà in luogo incantato.

Una grande giostra colorata, che per due giornate prenderà a bordo il pubblico, portandolo a rivivere storie e incontri fantastici, come la fiaba di Pinocchio, che mescolano leggende e credenze popolari, sogni e realtà, nel tourbillon del teatro di strada che coglierà di sorpresa il visitatore, grande e piccino che sia. Non c’è orario prefissato, ogni spettacolo, ogni performance sarà una sorpresa e molti saranno in contemporanea nelle strade e nelle piazze del Capoluogo termale.

Un paese popolato dalle street band come la Zastava Orkester, la Pedrasamba con i suoi tamburini, il gruppo musicale Three Big No(i)ses, e gli artisti come il mago Ugi, Blobò e Trukella, truccabimbi e bolle giganti, Laura la Chiromante, che leggerà il futuro dalle carte, Ennio l’Elfo della musica,  Massimo Grullo Grulli e, per finire, il ritorno, immancabile, di Andrea Vanni dei Karacongioli con il suo “super eroe”. In piazza del teatro Accademico si esibirà la compagnia “E poi quelli che il teatro”, ma ci saranno i mercatini di artigianato artisti i e gli stand gastronomici di cose buone (bomboloni, necci, crepes e caldarroste).

L’ingresso è libero.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

gesamgaseluce

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Bagni di Lucca


Prenota questo spazio


mercoledì, 16 settembre 2020, 15:07

Incendio ex Alce, scuole chiuse due giorni a Fornoli

Dopo l'incendio scoppiato nella giornata di ieri nei pressi dell'ex Alce di Fornoli, il primo cittadino di Bagni di Lucca, Paolo Michelini, ha disposto la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado con sede a Fomoli per le giornate di giovedì 17 e venerdì 18 settembre


martedì, 15 settembre 2020, 14:42

Incendio ex Alce, Michelini emette ordinanza: "Tenere chiuse finestre e lavare ortaggi"

Dopo l'incendio scoppiato questa mattina presso l'area ex Alce di Fornoli, in via dei Francesi, il primo cittadino di Bagni di Lucca, Paolo Michelini, si è trovato costretto, in via precauzionale, ad emettere un'ordinanza rivolta alla popolazione residente


Prenota questo spazio


martedì, 15 settembre 2020, 13:27

Scoppia incendio all'ex Alce di Fornoli

Un incendio è scoppiato nella tarda mattinata nei pressi dello stabilimento ex Alce a Fornoli. Il sindaco Paolo Michelini invita la popolazione a tenere chiuse le finestre. Video


giovedì, 10 settembre 2020, 15:39

Vivere la montagna: da Montefegatesi una storia di ordinario disagio (scolastico)

La vicenda che vede loro malgrado protagonisti alcuni genitori, impossibilitati ad iscrivere i loro figli alla scuola che più si adatta alle necessità familiari, si intreccia con l'emergenza Covid e con le ataviche problematiche che devono affrontare le persone che vivono i territori di montagna


giovedì, 10 settembre 2020, 13:32

Bagni di Lucca si anima con la "Festa dei Balocchi"

Sabato 12 settembre Bagni di Lucca si animerà per la consueta "Festa dei Balocchi". L'evento inizierà alle ore 15.00 e si prolungherà per tutta la sera con spettacoli in tutte le piazze riconquistando così le radici di manifestazione legata all'arte di strada


mercoledì, 9 settembre 2020, 15:21

Rafting e canoa sul Lima, grande afflusso di visitatori

Anche quest’anno la collaborazione fra Enel Green Power e l’amministrazione del comune di Bagni di Lucca è proseguita e sono stati effettuati quattro rilasci d’acqua in occasione di alcune manifestazioni di rafting e canoa presenti sul torrente Lima