Anno 3°

domenica, 19 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Bagni di Lucca

Spaccio ed estorsione, 21enne finisce nei guai

sabato, 16 marzo 2019, 12:48

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Castelnuovo di Garfagnana hanno assicurato alla giustizia un 21enne di Bagni di Lucca con precedenti di polizia, ritenuto responsabile dei reati di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, estorsione e tentata estorsione, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare con applicazione della misura degli arresti domiciliari emessa dal G.I.P. del Tribunale di Lucca su richiesta della procura della Repubblica presso il Tribunale di Lucca, che ha concordato le risultanze investigative.

L’indagine, avviata già nel mese di ottobre 2018, coordinata dalla procura della Repubblica presso il Tribunale di Lucca, hanno portato i carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Castelnuovo di Garfagnana a interrogare molti giovani in qualità di persone informate sui fatti, raccogliendo numerosi ed inconfutabili elementi sul conto di alcuni ragazzi coinvolti a vario titolo in una incessante attività di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso di queste attività, i carabinieri hanno avuto modo di acclarare che l’arrestato era divenuto il punto di riferimento di molti giovani abitanti nella Media Valle, e anche della Garfagnana, i quali si rivolgevano a lui per rifornirsi di stupefacenti, nello specifico marijuana e hashish.

Nel prosieguo dell’indagine i militari hanno accertato inoltre che, in due momenti diversi, all’arrestato erano state sottratte due “partite” di droga, ciascuna di 100 grammi di marijuana, da lui nascoste in un nascondiglio, ritenuto sicuro, situato vicino la sua abitazione. Lo stesso, particolarmente preoccupato di dover pagare comunque lo stupefacente ai suoi fornitori, si era doperato in modo “convincente” con i suoi “clienti” più assidui, quattro suoi coetanei ritenuti verosimilmente responsabili degli ammanchi, affinché venisse recuperato il quantitativo di droga oppure venisse risarcito. Almeno due le circostanze accertate.

Nella prima il 21enne, descritto di indole irascibile e violenta, al fine di essere ancora più persuasivo e recuperare la droga, usando violenza nei suoi confronti, aveva minacciato un suo coetaneo con un machete che gli aveva puntato alla gola colpendolo subito dopo con schiaffi. Nella seconda circostanza invece, sotto minaccia di morte, si era fatto consegnare denaro da un altro giovane acquirente-debitore che, nella circostanza, esra stato sovrastato anche con la forza fisica. Dopo questi due episodi violenti, aveva incominciato a manifestare pervicacemente un “modus operandi” teso ad intimorire subito con un comportamento palesemente aggressivo i suoi acquirenti per assoggettarli a sudditanza psicologica e quindi non incorrere più in “spiacevoli inconvenienti”.

L’articolata attività investigativa dei carabinieri della compagnia di Castelnuovo di Garfagnana che ha permesso di ricostruire una cospicua e fiorente attività di spaccio posta in essere nel periodo maggio/dicembre 2018 durante il quale, si calcola, siano stati smerciati circa 3,8 kg di sostanze stupefacenti tra hashish e marjuana per un volume di affari di circa 45 mila euro, già nel mese di gennaio 2019 aveva consentito l’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti di un altro giovane, cliente-consumatore e pusher-fiancheggiatore trovato in possesso di 27 dosi di hashish per un peso complessivo di 60 grammi.  


Questo articolo è stato letto volte.


Directo Lucca


gesamgaseluce


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Bagni di Lucca


Prenota questo spazio


sabato, 18 maggio 2019, 19:24

Cammino di San Bartolomeo, un viaggio nella storia

Si è tenuta oggi la giornata di presentazione dell'apertura della "porta lucchese" del Cammino di San Bartolomeo con l'illustrazione delle due tappe che passano all'interno del comune di Bagni di Lucca


sabato, 18 maggio 2019, 16:38

Uniti per Cambiare replica a Progetto Rinascimento: "Male informati sulle vicende del comune"

Il gruppo di maggioranza del comune di Bagni di Lucca, "Uniti per Cambiare", risponde a "Progetto Rinascimento" ribattendo, punto su punto, sulle varie questioni sollevate


Prenota questo spazio


sabato, 18 maggio 2019, 10:31

Progetto Rinascimento: "Pro loco, si porti rispetto per le opposizioni"

Il gruppo di minoranza di Bagni di Lucca Progetto Rinascimento, composto dai consiglieri Massimo betti e Giulia Mariani, interviene in merito alla vicenda riguardante la chiusura dell'Info Point dopo essere stata tirata in ballo dall'amministrazione


venerdì, 17 maggio 2019, 15:03

Fa accattonaggio davanti al supermercato e rifiuta di farsi identificare: denunciato

Denunciato in stato di libertà all'autorità giudiziaria un cittadino nigeriano 31enne, residente a Pieve Fosciana, disoccupato e censurato, sorpreso mentre era intento ad effettuare l’accattonaggio nelle vicinanze di un supermercato a Fornoli


venerdì, 17 maggio 2019, 14:55

Finge di essere stata truffata: denunciata una 41enne

Una 41enne di Roma, studentessa ed incensurata, residente a Bagni di Lucca, è stata denunciata dai carabinieri dopo aver chiesto il rimborso per una sigaretta elettronica acquistata online che le era stata in realtà regolarmente consegnata


giovedì, 16 maggio 2019, 22:53

Info Point, Un futuro per Bagni: "Solidarietà a dipendente, si faccia un passo indietro"

Il gruppo di minoranza “Un futuro per Bagni di Lucca”, composto dai consiglieri Laura Lucchesi e Claudio Gemignani, interviene dopo essere stato chiamato in causa dall’amministrazione comunale bagnina, assieme all’altro gruppo di opposizione, circa la presa di posizione sulla vicenda Info Point