Anno 3°

mercoledì, 20 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Bagni di Lucca

Violenza su minore, condannato il parroco ai domiciliari a Fabbriche di Casabasciana

martedì, 5 marzo 2019, 23:42

Condannato a quattro anni e quattro mesi di reclusione don Paolo Glaentzer, il parroco 70enne, arrestato per violenza sessuale aggravata, nel luglio dello scorso anno, dopo essere stato sorpreso, da un passante, appartato in auto in un parcheggio vicino a un supermercato, in un comune della periferia fiorentina, in compagnia di una bimba di appena 10 anni.

Questa la sentenza - come riportato dai maggiori siti di informazione - al termine del giudizio, con rito abbreviato, svoltosi davanti al gup di Prato che ha stabilito anche un risarcimento di 50 mila euro per la minorenne. La procura aveva chiesto una condanna a cinque anni di reclusione.

Glaentzer, ex parroco della chiesa di San Rufignano a Sommaia di Calenzano, si trovava agli arresti domiciliari proprio nel comune di Bagni di Lucca, e più precisamente nella frazione di Fabbriche di Casabasciana, dove, pochi giorni dopo il suo arrivo, erano apparsi alcuni striscioni di protesta ed era partita una raccolta firme online da parte dei cittadini per la richiesta di affidamento in carcere del parroco.


Questo articolo è stato letto volte.


Directo Lucca


gesamgaseluce


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Bagni di Lucca


Prenota questo spazio


martedì, 19 marzo 2019, 12:04

Un futuro per Bagni di Lucca: "Intervenire sulla stradina del cimitero di Fornoli"

I consiglieri comunali di "Un Futuro per Bagni di Lucca", Laura Lucchesi e Claudio Gemignani, hanno presentato una segnalazione all’assessore ai lavori pubblici affinchè intervenga per sanare una situazione di pericolo. Riguarda la pericolosità e lo stato dissestato della stradina adiacente al cimitero di Fornoli, nel tratto che porta all’ingresso...


sabato, 16 marzo 2019, 12:48

Spaccio ed estorsione, 21enne finisce nei guai

I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Castelnuovo di Garfagnana hanno assicurato alla giustizia un 21enne di Bagni di Lucca con precedenti di polizia, ritenuto responsabile dei reati di spaccio di sostanze stupefacenti in concorso, estorsione e tentata estorsione


Prenota questo spazio


venerdì, 15 marzo 2019, 14:33

Ceccarelli: "Bus a Montefegatesi, il merito non è di Marchetti"

L'assessore regionale ai trasporti Vincenzo Ceccarelli, dopo le notizie circolate in queste ore, conferma il ripristino della corsa serale del bus verso Montefegatesi e risponde alle affermazioni del consigliere Marchetti


venerdì, 15 marzo 2019, 12:45

La Croce Rossa organizza il convegno "Guerra, morte e distruzione"

La Croce Rossa Italiana Comitato di Bagni di Lucca, intende proseguire il percorso intrapreso lo scorso anno nel primo convegno incentrato sul significato e la storia dell'emblema


giovedì, 14 marzo 2019, 15:02

Tognazzini: “La battaglia era la mia, perché oggi su Montefegatesi altri si stanno prendendo i meriti?”

E’ di ieri la notizia del ripristino della corsa invernale da Bagni di Lucca per Montefegatesi: una bella notizia per la frazione e per chi aveva intrapreso questa battaglia. Tutto bene? Certamente, lo scopo è stato raggiunto ma Tatiana Tognazzini, una giovane abitante del paese che per prima aveva sollevato...


giovedì, 14 marzo 2019, 11:30

Torna il bus serale per Montefegatesi, Marchetti (FI) esulta

Il capogruppo regionale di Forza Italia aveva presentato un'interrogazione in accordo coi consiglieri comunali di Bagni di Lucca Gemignani e Lucchesi La risposta di giunta fu che era stata un'esigenza dei cittadini e scoppiò la rivolta