Anno 3°

lunedì, 20 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Bagni di Lucca

Info Point, Un futuro per Bagni: "Solidarietà a dipendente, si faccia un passo indietro"

giovedì, 16 maggio 2019, 22:53

Il gruppo di minoranza “Un futuro per Bagni di Lucca”, composto dai consiglieri Laura Lucchesi e Claudio Gemignani, interviene dopo essere stato chiamato in causa dall’amministrazione comunale bagnina, assieme all’altro gruppo di opposizione, circa la presa di posizione sulla vicenda Info Point.

“Opposizione al comando... magari! – esordisce il gruppo - Se “Un Futuro per Bagni di Lucca” fosse stato in maggioranza, certe scelte su commercio e turismo non le avrebbe fatte. Perché un comune come il nostro può rialzarsi se ha, non soltanto il coraggio di non tagliare il futuro, ma anche di crearlo”.

"Non basta trovare finanziamenti per le scuole o rimettere mano a ogni regolamento, o risistemare la situazione di Base, necessaria – spiega -. Cose tutte meritevoli che hanno visto il nostro pubblico favore e la nostra collaborazione. Molte volte, alcune decisioni sono scelte politiche che possono essere fatte in modo diverso. E’ vero che c’è un problema di ristrettezza economica, come del resto c’è dal dissesto del 1989, ma questo non può diventare un mantra per non fare. Non facciamo le cose per colpa di chi c’era prima. No. Chi si candida sa cosa va a fare. Anche se è vero che molte cose si vedono poi il giorno dell’ingresso in comune. Prendiamo ad esempio la corsa autobus per Montefegatesi e Controneria: prima si è tolta, poi la gente, noi compresi, si è arrabbiata e allora la corsa è stata rimessa. Bene, non poteva essere fatto tutto prima, evitando disagi inutili alla montagna? Certamente sì”.

“Ma entriamo nel merito della risposta dell’amministrazione – incalzano i due consiglieri -: intanto crediamo sia poco coretto dare una risposta attaccando le opposizioni sul sito istituzionale del comune, e non è la prima volta: quel sito è di tutti, compresi noi. C’è la pagina Facebook di Uniti Per Cambiare, e allora deve essere usata quella. Perché sul sito del comune dovrebbero essere fatte comunicazioni istituzionali oppure dovrebbe dato accesso a tutto il consiglio. Ci sembra scorretto attaccare il direttivo Pro Loco che, nonostante tutta l’incertezza, ha cercato di lavorare al meglio magari anche rimettendoci soldi di tasca propria, dicendo “ha volutamente dimenticato alcuni particolari”. Bene, quali?”. Se la solerzia nel rispondere al nostro articolo, fosse stata messa nel rispondere alla Pro Loco, forse la questione sarebbe andata diversamente”.

“Il nostro gruppo – sottolineano Gemignani e Lucchesi - ha partecipato attivamente alle elezioni per il rinnovo del direttivo Pro Loco, appoggiando i candidati Zerbini, Politi, Della Croce, in quanto ben conosciuti come gente seria, amante del paese. Sono arrivati tra i primi quattro su oltre 10 candidati. E non ce ne siamo mai pentiti. Non dimentichiamo però che neppure gli altri due gruppi si sono tirati indietro nel fare questo lavoro di rinnovo, per noi necessario, dopo scelte non molto condivisibili della precedente gestione, e il risultato è infatti stato un’altissima partecipazione al voto. L’amministrazione, ritenendo arrivata così l'opposizione al comando, offende non solo i membri del direttivo, ma anche i cittadini che liberamente li hanno scelti, oltreché la democrazia. Riteniamo che anche in questo caso si sia arrivati tardi, a fatto compiuto, mentre si sapeva almeno dall'approvazione del bilancio, dove l’opposizione ha compattamente votato contro, che alla Pro Loco era stato completamente tagliato il contributo. Speriamo solo che la soluzione paventata sui giornali, sia buona. Vogliamo essere fiduciosi”.

“Esprimiamo solidarietà alla ex dipendente – dichiara il gruppo -, e sarebbe potuto essere chiunque, in quanto madre di un bimbo e un ragazzo. A noi piange il cuore a sapere che i dipendenti, in momenti drammatici come questo, vanno a casa; si veda il caso Alce ad esempio. Per provare a ripartire si potrebbe cominciare dall’applicare la nostra mozione, approvata nel giugno 2018, che prevede lo sconto Tari a quei negozi che destinano i prodotti farinacei avanzati ai poveri, oppure a cominciare ad agevolare i negozi di montagna, vere e proprie risorse. Ad esempio riguardo al suolo pubblico, il consigliere Gemignani ha incontrato personalmente, per chiarimenti, l’assessore Lenzarini e il consigliere Barsellotti, a onor del vero sempre disponibili e gentili, si può partire da ciò che ha detto il senatore Massimo Mallegni: ridurre al minimo, quasi a zero, l’imposta, che poi, scontata come da regolamento dell’80 per cento, risulterebbe ai minimi e rigirare l'importo pagato in contributi”.

“Il riferimento all’aver fatto con l'altra opposizione – specifica infine la lista -, il comunicato congiunto, non deve suscitare meraviglia: è il nostro modo di fare. Lavorare insieme, con tutti, su scelte condivise, e smontare invece gli errori: quello che stiamo facendo, con pacatezza, da quando siamo stati eletti. Il fatto di essere accusati di fare campagna elettorale, dettoci già nel penultimo consiglio comunale, è veramente stucchevole: l’amministrazione non fa campagna elettorale nel momento in cui cerca di portare avanti il proprio programma elettorale? Un nostro amico, Antonio Contrucci, diceva sempre che la campagna elettorale iniziava al momento dell’elezione. Spesso abbiamo approvato il lavoro degli altri gruppi, spesso, gli altri gruppi hanno approvato il nostro. Questo stupore sinceramente ci… stupisce. L’argomento non ci tocca in quanto abbiamo persone nel direttivo che abbiamo contribuito ad eleggere, loro sanno difendersi da sole, ma ci tocca in quanto ad essere danneggiato è il paese. E su questo non guardiamo in faccia a nessuno. Non baratteremo mai con nessuno il benessere del paese. Non faremo sconti di fronte agli arrosti, mai. Ma saremo disponibili, sempre, a trovare soluzioni condivise per il paese”.

“Una conclusione – termina il gruppo -. I membri competenti su questa materia sono gli assessori Lenzarini e Melani e il consigliere Barsellotti. Ragazze nuove, giovani, che hanno avuto il coraggio di mettersi in gioco. A loro chiediamo di non accettare questo stato di cose, la gente lo apprezzerebbe, e di fare e far fare a tutti, un passo indietro. Prima che sia troppo tardi”.


Questo articolo è stato letto volte.


Directo Lucca


gesamgaseluce


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Bagni di Lucca


Prenota questo spazio


sabato, 18 maggio 2019, 19:24

Cammino di San Bartolomeo, un viaggio nella storia

Si è tenuta oggi la giornata di presentazione dell'apertura della "porta lucchese" del Cammino di San Bartolomeo con l'illustrazione delle due tappe che passano all'interno del comune di Bagni di Lucca


sabato, 18 maggio 2019, 16:38

Uniti per Cambiare replica a Progetto Rinascimento: "Male informati sulle vicende del comune"

Il gruppo di maggioranza del comune di Bagni di Lucca, "Uniti per Cambiare", risponde a "Progetto Rinascimento" ribattendo, punto su punto, sulle varie questioni sollevate


Prenota questo spazio


sabato, 18 maggio 2019, 10:31

Progetto Rinascimento: "Pro loco, si porti rispetto per le opposizioni"

Il gruppo di minoranza di Bagni di Lucca Progetto Rinascimento, composto dai consiglieri Massimo betti e Giulia Mariani, interviene in merito alla vicenda riguardante la chiusura dell'Info Point dopo essere stata tirata in ballo dall'amministrazione


venerdì, 17 maggio 2019, 15:03

Fa accattonaggio davanti al supermercato e rifiuta di farsi identificare: denunciato

Denunciato in stato di libertà all'autorità giudiziaria un cittadino nigeriano 31enne, residente a Pieve Fosciana, disoccupato e censurato, sorpreso mentre era intento ad effettuare l’accattonaggio nelle vicinanze di un supermercato a Fornoli


venerdì, 17 maggio 2019, 14:55

Finge di essere stata truffata: denunciata una 41enne

Una 41enne di Roma, studentessa ed incensurata, residente a Bagni di Lucca, è stata denunciata dai carabinieri dopo aver chiesto il rimborso per una sigaretta elettronica acquistata online che le era stata in realtà regolarmente consegnata


giovedì, 16 maggio 2019, 22:40

Un futuro per Bagni di Lucca: "Castagni malati, l’amministrazione ha previsto dei lanci dell'antigene?"

I consiglieri comunali della lista “Un futuro per Bagni di Lucca”, Laura Lucchesi e Claudio Gemignani, sollecitati da alcuni cittadini di montagna, hanno sottoposto un’interpellanza al consiglio comunale sulla situazione dei castagni