Anno 3°

martedì, 22 ottobre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Bagni di Lucca

Uniti per Cambiare: "Da minoranza solo mistificazioni"

lunedì, 16 settembre 2019, 10:17

Il gruppo di maggioranza "Uniti per Cambiare", guidato dal primo cittadino di Bagni di Lucca Paolo Michelini, interviene per rispondere alle accuse mosse dal gruppo di minoranza "Progetto Rinascimento" capitanato da Massimo Betti (leggi qui).

"La nota del gruppo di minoranza Progetto Rinascimento - esordisce - è un condensato di mistificazioni e scemenze che la dicono lunga sul motivo per cui abbiano perduto le ultime elezioni. Ci auguriamo che coloro che fanno parte di questo gruppo siano all’oscuro della realtà dei fatti altrimenti non vediamo come si possano condividere cose talmente assurde".

"Purtroppo - incalza - siamo convinti che questa nota sia farina del sacco del suo capo ed ex sindaco Betti che ancora racconta le solite storielle ovvero che lui era la panacea di tutti i mali e che, poverino, non è stato capito. Difficile digerire una sconfitta elettorale dopo un solo mandato! Molto più semplice rivoltare la frittata e addossare le colpe a chi, oggi, deve rimediare a tutti i suoi misfatti ed a tutte le colpe possibili ed immaginabili. E’ vero, eravamo al corrente che la situazione finanziaria del nostro comune non fosse delle migliori ma non si capisce cosa ne doveva sapere Michelini che era in pensione già da cinque anni. In ogni caso la situazione economica, sotto la guida Betti, non è migliorata ma è notevolmente peggiorata".

"Dire che dal 2012 al 2017 è stato calato il debito - afferma la maggioranza - è una bugia colossale ed ancor più che il calo mutui da 8,5 a 7,1 sia stato un successo. Se non fossero stati fatti altri mutui e se non ne fossero stati rinegoziati altri il debito sarebbe calato in modo ben più cospicuo. Forse chi era alla guida del Gruppo Rinascimento non sa come funziona il meccanismo dei mutui tant’è vero che mescola i soldi delle somme urgenze con i mutui vantandosi di aver portato tanti finanziamenti per fare lavori. Le somme urgenze si fanno quando c’è un serio problema di natura imprevedibile come uragani, allagamenti o frane; meglio sarebbe non doverli mai affrontare e, comunque, il rimborso avviene dalla regione o dalle assicurazioni. Diverso è portare finanziamenti per fare opere pubbliche senza intaccare le casse comunali ed è quello che noi stiamo facendo. I finanziamenti sulle scuole, sulle acque termali, sulle piscine, sulle opere lasciate a mezzo proprio da Betti e Co. come il Demidoff, i vari interventi sulle frane sono visibili e le opere si stanno realizzando senza alcun costo per il comune".

"Caro Betti - attacca l'amministrazione -, è finito il tempo delle chiacchiere, delle risate a cena a destra e sinistra dove raccontare la favola del “buon amministratore” ed anche il periodo di vantarsi di aver avviato la raccolta differenziata visti gli enormi problemi di gestione che ancora oggi stiamo sistemando. Nella nota voi “capite ma non giustificate le nostre difficoltà di Gestione del Bilancio”!!! Già, non capite perché non vi siete mai occupati dei problemi di bilancio ma soltanto di fare passeggiatine in palazzo come le famose visite del medico. Ad oggi abbiamo affrontato contenziosi aperti da Betti e Co. per qualche milione di euro, con relative parcelle di avvocati e controlli della Corte dei Conti per circa trecentomila euro oltre ad aver trovato fermi i conteggi con enti che hanno portato a minusvalenze di alti importi. Se poi ci mettiamo che le strade erano un colabrodo, le piscine inutilizzabili, le scuole abbandonate a se stesse, le Terme non considerate, il patrimonio comunale che cadeva a pezzi, l’arredo urbano roba da terzo mondo ed una organizzazione della macchina comunale a zero è chiaro che qualche difficoltà in più l’abbiamo trovata".

"Fortunatamente - conclude il gruppo -, al contrario di quello che dicono nella nota, il nostro gruppo si è rimboccato le maniche e sta procedendo (compatto) nel risolvere tutte le problematiche trovate. Ricordiamo a Betti che il nostro potrà sembrare un gruppo composto da due schieramenti ma, il suo, abbracciava da destra a sinistra tutti gli schieramenti politici, un gran minestrone. Inoltre non ci sembra che nella precedente amministrazione ci fosse quel clima idilliaco tanto che abbiamo assistito in consiglio comunale a liti furibonde fatte fra il sindaco e qualche consigliere, relative dimissioni o addirittura ritrovarlo come vice sindaco; alla faccia della coerenza!!!"


Questo articolo è stato letto volte.


Directo Lucca


gesamgaseluce


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Bagni di Lucca


Prenota questo spazio


martedì, 22 ottobre 2019, 19:18

Strada Boveglio-Benabbio, interrogazione di Marchetti

Il consigliere regionale per Alternativa Civica Centrodestra Maurizio Marchetti ha interrogato il presidente del consiglio per quanto riguarda i tempi ed i modi per la risoluzione delle criticità lungo la SP55 Boveglio-Benabbio nel comune di Bagni di Lucca


lunedì, 21 ottobre 2019, 18:37

A Lucchio la sagra della castagna

Domenica 27 ottobre a Lucchio, nel comune di Bagni di Lucca, andrà in scena la Sagra della Castagna. Questo il programma


Prenota questo spazio


lunedì, 21 ottobre 2019, 09:51

Concluso a Villa Webb il Festival Letterario

Ieri, alle 19, sono terminati i tre giorni di incontri letterari dal titolo ”Festival del Rosa, Giallo e Noir”, nella bellissima cornice di Villa Bonvisi – Webb di Bagni di Lucca


giovedì, 17 ottobre 2019, 08:56

Si alza il sipario sulla stagione teatrale all’Accademico

Il presente con le sue sfaccettature è protagonista del cartellone 2019-2020 del Teatro Accademico di Bagni di Lucca, nuova tappa di un progetto culturale e teatrale che Fondazione Toscana Spettacolo onlus condivide con successo da alcuni anni con l’amministrazione comunale e la Fondazione Michel de Montaigne


mercoledì, 16 ottobre 2019, 12:09

Sinistra Per: "Mozione di solidarietà al popolo curdo da presentare al consiglio comunale"

Paolo Simoncini del gruppo extraconsiliare "Sinistra per Bagni di Lucca" chiede una mozione di solidarietà al popolo curdo da presentare al consiglio comunale


mercoledì, 16 ottobre 2019, 12:04

Vico Pancellorum, i cittadini lanciano un crowdfunding per la Pieve

Si chiama "Mille e ancor più mille" il comitato composto dai cittadini di Vico Pancellorum, paese sui monti della Val di Lima in provincia di Lucca. Un comitato nato per festeggiare i primi mille anni dell'antica Pieve romanica del XI secolo e raccogliere fondi per difendere la bellezza di questo...