Anno 3°

domenica, 12 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Bagni di Lucca

A Ponte a Serraglio un centro collettivo per migranti. L'amministrazione: "Siamo preoccupati"

martedì, 19 novembre 2019, 16:59

Il sindaco e l'amministrazione comunale sono venuti a conoscenza che, a seguito di un bando pubblico emanato dalla prefettura di Lucca, un'associazione operante sul territorio comunale è risultata vincitrice di un progetto per accoglienza di richiedenti asilo per un centro collettivo a Bagni di Lucca. Tale struttura è stata individuata a Ponte a Serraglio nel pieno centro della frazione e nel progetto è prevista la chiusura di tre CAS ora attivi per concentrarli sul centro collettivo in un numero complessivo di soggetti intorno alle 35/40 unità.

"Siamo molto preoccupati per il futuro - afferma l'amministrazione - vista la prospettiva che si apre per i cittadini stranieri richiedenti asilo. La prefettura ha aperto due gare per l’affidamento dei servizi di gestione dei centri di accoglienza, le cui convenzioni in essere scadono il 31 dicembre. Ciò che ci preoccupa è che nel bando i centri di accoglienza adesso saranno centri collettivi. Cosa significa? Che le associazioni che hanno partecipato al bando intendono unire tutte le persone sotto le loro gestioni in un un’unica struttura".

"Quello che sbalordisce - continuano gli amministratori - è come lo Stato, con questo provvedimento, possa favorire le condizioni ottimali per una corretta integrazione. La prospettiva per il territorio di Bagni di Lucca è che più di 40 persone adulte di nazionalità diverse, con storie personali e religioni diverse saranno costrette tutte a vivere in un unico nucleo abitativo in modo arbitrario. Ecco perché siamo preoccupati e ci chiediamo come potrà una soluzione di questo tipo favorire integrazione e vita sociale di tante persone che ricadono sotto la responsabilità del nostro comune. I diritti umani e civili di queste persone sono veramente rispettati in Italia? Cosa può fare Bagni di Lucca?"

"Il sindaco - prosegue l'amministrazione -, appena appresa la notizia, si è confrontato con la prefettura di Lucca e con l'associazione assegnataria, esprimendo la sua contrarietà all'attuazione di tale progetto nelle forme presentate, ritenendo inidonea la collocazione sia come ubicazione sia sotto il profilo strutturale che pare non garantire ad oggi le condizioni sufficienti per l'alloggiamento di un così cospicuo numero di persone, in particolare a tutela della loro salute ed integrazione".

"Ribadendo la non contrarietà in merito all'accoglienza di tutti, come fino ad oggi dimostrato - concludono i membri della giunta -, indipendentemente dalla provenienza, religione e condizioni economiche, siamo nettamente contrari ad una simile situazione a Bagni di Lucca. L'amministrazione inserirà nel prossimo consiglio comunale un ordine del giorno ribadendo tale posizione, sul quale chiediamo principalmente a tutela delle persone richiedenti asilo il coinvolgimento di tutti".


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

gesamgaseluce

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Bagni di Lucca


Prenota questo spazio


venerdì, 10 luglio 2020, 14:04

Si riqualifica il Ponte delle Catene: presto i lavori

La Provincia di Lucca ha affidato in questi giorni l'incarico professionale per la progettazione definitiva ed esecutiva dei lavori di riqualificazione e messa in sicurezza dello storico Ponte delle Catene a Fornoli di Bagni di Lucca


venerdì, 10 luglio 2020, 11:35

Montemagni (Lega): "Terme in affanno, la regione dia il via libera per l'apertura delle grotte"

Elisa Montemagni, capogruppo in consiglio regionale della Lega, commenta il calo di presenze nel settore termale che ha colpito anche il comune di Bagni di Lucca


Prenota questo spazio


giovedì, 9 luglio 2020, 16:45

Terme: finalmente pubblicato il bando per la gestione

Dopo intoppi burocratici e ritardi legati all'emergenza sanitaria, il bando per l'affido della gestione del complesso immobiliare termale Casa Boccella e Jean Varraud è stato pubblicato sul sito del comune di Bagni di Lucca


giovedì, 9 luglio 2020, 14:08

L'Orrido di Botri riapre le porte al turismo

La Riserva Naturale Statale Orrido di Botri, gestita dal Reparto Carabinieri Biodiversità di Lucca, riapre le porte dall'11 luglio. La Riserva rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per il turismo escursionistico del territorio lucchese. L'ingresso alla Riserva è in località Ponte a Gaio, ove è situata la biglietteria


giovedì, 9 luglio 2020, 11:29

Lega in tour nei paesi montani: tappa a Casoli e Vico

Le elezioni regionali si avvicinano e i vari esponenti politici iniziano a "battere" il territorio: in qesta circostanza saranno attenzionati i problemi della montagna di Bagni di Lucca, con la consigliera regionale della Lega, Elisa Montemagni, che incontrerà i cittadini di Casoli e Vico Pancellorum


giovedì, 9 luglio 2020, 10:52

Passeggiate nei borghi del comune di Bagni di Lucca

Domenica 5 luglio è iniziata da Vico Pancellorum la prima delle quattro “passeggiate nei borghi" previste per l'anno in corso, organizzate dall’amministrazione comunale unitamente alla Vicaria Val di Lima