Anno 3°

martedì, 12 novembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Bagni di Lucca

Azienda agrituristica devastata dai cinghiali: lo sfogo del titolare dell’azienda Pratofiorito

sabato, 9 novembre 2019, 11:32

di simone pierotti

La Valle del Serchio è piena di angoli di paradiso dal potenziale turistico quasi sempre inesplorato: le possibilità tuttavia si scontrano con difficoltà a cui l’uomo non sempre riesce a sopperire, anche perché le istituzioni non riescono a dare risposte e soluzioni.

E’ la situazione che denunciano i titolari dell’agriturismo Pratofiorito, in località Albereta di Montefegatesi, tra i monti di Bagni di Lucca. I signori Enrico ed Erica gestiscono una struttura che comprende la parte ricettiva con case ristrutturate in pietra, a contatto con la natura, piscina, solarium, e la parte agrituristica con produzione di miele, patate, ortaggi, fiori, farina di castagne.

“La nostra azienda devastata dai cinghiali, serre di peonie completamente distrutte, solarium distrutto, centinaia di euro di danni!”. E’ la denuncia del titolare Enrico Andreucci sulla pagina ufficiale dell’attività. L’attacco prosegue diretto: “Sono anni che denuncio alle autorità competenti il grave problema, tutti se ne son fregati, ATC, Provincia e Regione, ma la politica alle prossime elezioni aspetta i voti. Tutti gli altri anni mi sono sempre rimboccato le maniche rimettendoci soldi e tempo, questa volta vedremo perchè siamo molto demoralizzati e stiamo pensando di mollare”.

“Gli animali sono diventati dei santi in paradiso protetti da tutti, mentre noi umani non siamo tutelati da nessuno. Chiedo inoltre a tutti gli animalisti che proteggono gli animali e manifestano di pensare anche a noi, magari con una bella offerta economica”.


Questo articolo è stato letto volte.


Directo Lucca


gesamgaseluce


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Bagni di Lucca


Prenota questo spazio


martedì, 12 novembre 2019, 10:36

Visita guidata a Montefegatesi e San Cassiano di Controne

Domenica 10 novembre, organizzato dall'assessore alla cultura Antonio Bianchi con la presenza determinante di Virgilio Contrucci, camerlengo della Vicaria di Val di Lima, si è svolto l'ultimo appuntamento del 2019 per le visite guidate alla scoperta delle bellezze del territorio di Bagni di Lucca


lunedì, 11 novembre 2019, 15:39

Terme e piscine, i dubbi dell'opposizione

Il gruppo consiliare di opposizione "Un futuro per Bagni di Lucca" entra con una nota nel merito dell'incontro, avvenuto nei giorni scorsi, tra popolazione e amministrazione sui lavori per la rimessa in funzione delle piscine comunali, le concessioni dell'acqua termale e le tanto discusse terme


Prenota questo spazio


giovedì, 7 novembre 2019, 10:59

Ritardi nella consegna della posta a Montefegatesi: Mallegni interpella Poste Italiane

Nel mese di ottobre, riferiscono gli abitanti del paese, addirittura la consegna è avvenuta solamente due volte e l’ultima volta risale al 22 ottobre, avvenuta soltanto dopo il sollecito telefonico da parte di alcuni paesani a cui è stato risposto che “i portalettere non fanno più solo i portalettere”


domenica, 3 novembre 2019, 19:00

Muore cacciatore nel bosco

Un cacciatore, Luigino Marchi, 69 anni di Fornoli, ha perso la vita in un bosco della frazione di Vico Pancellorum, nel comune di Bagni di Lucca, probabilmente a causa di un malore


giovedì, 31 ottobre 2019, 17:53

Centro sanitario fantasma a Fornoli, Marchetti chiede chiarezza

Il rilancio sul non avanzamento dell’opera prevista e promessa fin dal 2006 è ancora una volta targato Maurizio Marchetti. Il capogruppo regionale di Forza Italia torna alla carica con un nuovo atto dopo indiscrezioni che gli sono giunte proprio oggi


mercoledì, 30 ottobre 2019, 15:37

Ponte delle Catene, Marchetti: "Dopo mia interrogazione ricerca fondi manutenzione"

Il consigliere provinciale di Alternativa civica di centrodestra Maurizio Marchetti (coordinatore provinciale di Forza Italia a Lucca) ha replicato oggi nell’Assemblea di Palazzo Ducale alla risposta della giunta provinciale lucchese all’interrogazione con cui nel giugno scorso aveva sollevato il caso del ponte sulla Lima a Fornoli