Anno 3°

giovedì, 9 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Bagni di Lucca : fornoli

Centro sanitario, Gemignani e Lucchesi chiariscono: "Da sempre a sostegno di questo progetto"

martedì, 21 gennaio 2020, 16:14

Claudio Gemignani e Laura Lucchesi, consiglieri di opposizione del gruppo “Un futuro per Bagni di Lucca”, intervengono per chiarire una volta per tutte la loro posizione in merito alla realizzazione del centro socio sanitario di Fornoli.

“Confermando la nostra soddisfazione per l’inizio dei lavori per la realizzazione dell'atteso centro socio sanitario di Fornoli - esordiscono -, vogliamo chiarire quella che è stata per quasi 13 anni la nostra posizione riguardo a tale realizzazione".

"L'iter - spiegano - parte nel 2006, esattamente il 27 dicembre, quando l'allora amministrazione Contrucci, nella quale il consigliere Gemignani era già consigliere di quella maggioranza, firmò il protocollo d'intesa che sanciva il passaggio del terreno dal comune all'Asl, per la realizzazione del Centro Sanitario in oggetto. Atto poi riconfermato il 4 settembre 2008 dall'amministrazione Donati, nella quale Claudio Gemignani era nuovamente consigliere. Il contratto dava attuazione al protocollo firmato nel 2006. Quindi il sottoscritto da sempre ha sostenuto, sostiene e firma documenti relativi alla realizzazione di questo progetto, al contrario di quanto affermano gli attuali amministratori di quel centro sinistra, come dicono loro democratico, che si arroga tante iniziative spesso intraprese ed ideate da quell’opposizione a volte scomoda. Scomoda perché, al contrario di un modo di fare politica del no a prescindere, quando un’iniziativa politica risulti meritevole, il centro destra lo approva e lo sostiene".

"Un’amministrazione seria - incalzano - dovrebbe essere contenta di avere un’opposizione seria e costruttiva, che approva quello che è giusto e che se il caso disapprova e combatte quello che è meno giusto. Un’opposizione scomoda forse sarebbe quella del no a prescindere. O forse vorrebbero dei burattini all’opposizione che abbracciano le iniziative della maggioranza con la coda fra le gambe? Quindi, chi più di noi due consiglieri, non può che volere tale struttura, che riteniamo strategica non solo per Fornoli ma per tutto il territorio. Un progetto negli anni ridimensionato, eliminando parcheggi interrati per dare risalto a volumi fuori terra. Quindi, per ribadire nuovamente quanto già scritto in altri comunicati, chi per prima ha voluto il progetto furono proprio le due amministrazioni protagoniste della scelta: Contrucci e Donati, entrambe di centro destra. Quel centro sinistra che ora sbandiera meriti, ha solo ereditato l’idea del progetto del centro socio sanitario".

"Ringraziamo comunque l’amministrazione attuale - sottolineano i due - che ha evidenziato che lo stesso nasce nel 2006 insieme alla caserma della polizia stradale. Due idee delle quali venne scelta la più vantaggiosa per la collettività, dal momento che, anche se posta in una posizione scomoda, la caserma della polizia stradale esisteva già, mentre il centro socio sanitario presente era, allora come oggi, insufficiente per il bacino di utenza che copriva. Ma l’interesse per questo centro e per la sua realizzazione è continuato da parte nostra negli anni, vedasi le due interpellanze presentate una il 2 novembre 2017 e una il 25 febbraio 2019, unitamente a svariati e costanti articoli pubblicati su quotidiani cartacei e on line oltre a un video fatto in loco il 27 giugno 2019. Un’opposizione forse scomoda, insistente, che non ha lasciato niente al caso e che ha costantemente evidenziato ritardi procedurali nella realizzazione di quell’ambito progetto presentato nel lontano 2006. Poi arriva il consigliere regionale di Forza Italia Maurizio Marchetti, tanto criticato dall’attuale amministrazione che, grazie al suo interessamento, forse ha contribuito a sboccare certe situazioni burocratiche e non, che stavano posticipando l’apertura del cantiere. Un consigliere sempre attento ai problemi del nostro territorio".

"Un’opposizione cosciente come la nostra - concludono Gemignani e Lucchesi - poteva augurarsi solo questo risultato e lavorare per lo sviluppo del territorio, senza se e senza ma. Additare i consiglieri del nostro gruppo come quelli che hanno contribuito allo sfacelo del comune è fuorviante e fuori luogo in quanto smentiti dai fatti. Fortunatamente la popolazione se ne è già resa conto. Ringraziamo quindi pubblicamente il consigliere regionale Marchetti Maurizio di Forza Italia per il suo lavoro minuzioso e costante per il nostro territorio. L’architetto progettista ha sostenuto che questo progetto è come il vino buono, quando invecchia migliora. Ci auguriamo che sia così e che la struttura, con le modifiche apportate, migliori il suo aspetto architettonico e funzionale originario al fine di garantire un miglior servizio alla popolazione.”


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

gesamgaseluce

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Bagni di Lucca


Prenota questo spazio


mercoledì, 8 aprile 2020, 17:57

Un nuovo caso positivo a Bagni di Lucca

E' giunta pochi minuti fa, al sindaco Paolo Michelini, la comunicazione di un nuovo caso di positività nel comune di Bagni di Lucca


mercoledì, 8 aprile 2020, 14:11

Colombe pasquali artigianali alle famiglie in difficoltà: l'amministrazione ringrazia Annalisa Bianchini

In questi giorni è iniziata la distribuzione dei buoni alimentari alle famiglie in difficoltà economica nel comune di Bagni di Lucca. Insieme ai voucher, vengono consegnate delle colombe pasquali artigianali, prodotte e gentilmente offerte da Annalisa Bianchini, titolare del Bar Italia a Ponte a Serraglio


Prenota questo spazio


mercoledì, 8 aprile 2020, 09:37

Emergenza Coronavirus, Un futuro per Bagni: "Su tasse e imposte l'amministrazione deve fare di più"

Il consigliere di opposizione Claudio Gemignani, a nome del gruppo "Un futuro per Bagni di Lucca", interviene con alcune considerazioni in merito all'emergenza legata al covid-19


martedì, 7 aprile 2020, 17:37

Coronavirus, sette persone positive a Bagni di Lucca

Brutte notizie dal comune di Bagni di Lucca. Il primo cittadino Paolo Michelini ha annunciato l'esito di alcuni tamponi: purtroppo sette persone sono risultate positive


martedì, 7 aprile 2020, 11:20

Auser Bagni di Lucca: iniziata la consegna dei pacchi alimentari

Sempre più famiglie si stanno rivolgendo all'associazione in questo periodo di forte crisi economica, dovuta all'imperversare della pandemia da covid-19, che già messo in ginocchio la popolazione


lunedì, 6 aprile 2020, 19:10

Michelini: "Fatti alcuni tamponi, attendiamo i risultati"

Anche oggi nessuna segnalazione di nuovi casi positivi o quarantene nel territorio comunale di Bagni di Lucca. La situazione rimane quindi stabile da tre giorni