Anno 3°

mercoledì, 8 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Bagni di Lucca

Vico Pancellorum: l'affascinante idea di riscoprire l'antico borgo distrutto

venerdì, 24 gennaio 2020, 19:43

di giuseppe bini

Il primo importante passo è stato compiuto, e vede il sinergico coinvolgimento di quattro attori principali: la Soprintendenza, il comune di Bagni di Lucca, l'Università di Pisa e naturalmente gli abitanti di Vico.

L'antico borgo fu distrutto da un violento sisma oltre mille anni fa, e da allora l'abitato si spostò. Adesso sembra essere arrivato il momento giusto per riscoprire quelle bellezze, nascoste ormai tra i boschi, sotto un terreno ricoperto di erba e sterpaglie.

Vico è il paese misterioso per eccellenza, racchiuso all'interno di verdeggianti boschi di castagni, fu fondato (secondo una leggenda che sembra intrecciarsi, come spesso accade, con la realtà) dai fratelli Pacelli, esuli da Roma. La sequenza simbolica dei bassorilievi (un crocifisso, un albero della vita, un cavaliere con in mano una spada, una scacchiera e la Madonna in trono) sulla facciata della romanica pieve di San Paolo non è stata mai decifrata: richiama tuttavia un messaggio esoterico, con rimandi marcati (ad esempio la scacchiera) all'Ordine dei Templari.

Ad attirare l'interesse oggi è però il vecchio paese, e lo scorso mercoledì (22 gennaio) c'è stato un sopralluogo che oltre agli abitanti del paese ha coinvolto, come detto sopra, rappresentanti del comune, della Soprintendenza e dell'Università di Pisa, oltre alla presenza di un'archeologa. Intanto si parla di ripristinare e rendere accessibile e sicuro il perorso che conduce all'antico borgo, che nasconde bellezze e testimonianze uniche, come una chiesa intitolata a San Marco e una Rocca, antica fortificazione romana.

Il prossimo step dovrebbe tenersi a maggio/giugno, con una nuova visita in cui saranno coinvolti anche degli studenti dell'Università di Pisa.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

gesamgaseluce

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Bagni di Lucca


Prenota questo spazio


martedì, 7 luglio 2020, 15:43

Nuovo corso per diventare volontari della Croce Rossa

Mercoledì 19 agosto alle ore 21.00 presso la nuova Sala Corsi in Via Umberto I° n. 51 nel capoluogo di Bagni di Lucca, avrà inizio il Corso di accesso alla Croce Rossa Italiana post covid19


martedì, 7 luglio 2020, 10:25

Al Circolo dei Forestieri si presenta il libro "Pagine di Pietra"

Presentazione del libro "Pagine di Pietra", fascinoso titolo scelto da Giancarlo Sani, ricercatore del Comitato Scientifico Toscano del Club Alpino e David Bonaventuri, fotografo paesaggista e segretario della Pro Loco di Bagni di Lucca. L'evento sarà sabato 11 luglio alle ore 18.00 presso la Sala Rosa del Circolo dei Forestieri...


Prenota questo spazio


domenica, 5 luglio 2020, 09:43

Iniziano i lavori di messa in sicurezza dei due ponti danneggiati a Botri

Cominceranno domani i lavori di sistemazione e di messa in sicurezza dei due ponti danneggiati a Botri, i quali permettono la viabilità da Montefegatesi a Tereglio. La ditta esecutrice è la Lunardi Movimento Terra srl


venerdì, 3 luglio 2020, 10:56

Effetto Covid: annullata la "Tavolata in piazza" a Gombereto

Le misure ristrettive dovute all'emergenza sanitaria, nonostante le fase tre sia ormai in corso, non consentono la realizzazione della festività e hanno costretto gli organizzatori ad annunciare l'annullamento dell'evento


venerdì, 3 luglio 2020, 10:04

Otto passeggiate estive a Bagni di Lucca

La Fondazione Culturale Michel de Montaigne e l'assessorato alla cultura del comune di Bagni di Lucca organizzeranno per i mesi di luglio e agosto otto Passeggiate Estive a Bagni di Lucca fra arte, storia e paesaggio, alle quali potranno partecipare i turisti italiani e stranieri interessati, ma anche concittadini curiosi...


mercoledì, 1 luglio 2020, 10:00

La bidella va in pensione: bimbo delle elementari le scrive una lettera

Tenero risvolto della scuola ai tempi del Covid, che riguarda le primarie del plesso di Bagni di Lucca, dove una bidella è andata in pensione ma a causa della chiusura dovuta alla pandemia i bimbi non hanno potuto nemmeno salutarla