auditerigi

Anno X

martedì, 13 aprile 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Bagni di Lucca

Tutela della lingua italiana: arriva la mozione suggerita da Fratelli d'Italia

martedì, 30 marzo 2021, 16:39

di giuseppe bini

In sostanza si chiede l'utilizzo esclusivo della lingua italiana per quanto riguarda gli atti pubblici del comune, bandendo quindi ogni forma di "inglesismo". La mozione è stata protocollata dal gruppo consiliare Un Futuro per Bagni di Lucca.

Sull'onda delle celebrazioni per il settimo centenario della morte del padre della nostra lingua, Dante Alighieri, Fratelli d'Italia intende mettere in campo azioni a tutela e difesa della stessa, purtroppo invasa da "inglesismi" di ogni genere.

"La lingua italiana rappresenta l'identità della nostra Nazione - si legge nella mozione presentata dai consiglieri Lucchesi e Gemignani-, il nostro elemento unificante e il nostro patrimonio immateriale più antico, e quindi deve essere opportunamente tutelato e valorizzato; l’uso sempre più frequente di termini in inglese è diventata una prassi comunicativa mortificante per il nostro patrimonio linguistico e culturale".

Secondo le ultime stime, infatti, dal 2000 ad oggi il numero di parole inglesi confluite nella lingua scritta italiana è aumentato del 773%: quasi 9.000 sono gli anglicismi attualmente presenti nel dizionario della Treccani su circa 800.000 tra lemmi ed accezioni. Da un confronto tra gli anglicismi registrati nel Devoto Oli del 1990 e quello del 2017, si è passati da circa 1.600 a 3.500 degli stessi, con una media di introduzione di 74 all’anno.

Sul tema, anche il presidente del Consiglio Mario Draghi, in un suo discorso del 12 marzo scorso, ha avuto modo di lanciare una quanto mai significativa frecciata, e mentre utilizzava termini inglesi quali smart working e baby sitting, ha esclamato: "Chissà perché dobbiamo sempre usare tutte queste parole in inglese!".

E altresì da considerare che già con l’approvazione della mozione 1/00278 il Governo si impegnava "ad adottare ogni opportuna iniziativa volta a tutelare e valorizzare la lingua italiana, quale grande patrimonio nazionale, e a garantirne e promuoverne l'utilizzo pieno e corretto a partire dalle istituzioni pubbliche, nazionali e locali".

La mozione, suggerita da Fratelli d'Italia, partito che sostiene il gruppo consiliare Un Futuro per Bagni di Lucca, che a sua volta ha portato avanti la proposta, mira ad impegnare il sindaco e la giunta a garantire l’utilizzo esclusivo della lingua italiana negli atti pubblici riguardanti il comune di Bagni di Lucca.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

gesamgaseluce

lam mbagnidilucca

Prenota questo spazio


Altri articoli in Bagni di Lucca


Prenota questo spazio


domenica, 11 aprile 2021, 20:01

Domenici (FdI) denuncia il degrado al cimitero di Corsena

Il sopralluogo è stato fatto insieme al consigliere comunale di Un Futuro per Bagni di Lucca, Claudio Gemignani che rimarca come "il piazzale risistemato dall'amministrazione Contrucci, con tanto di staccionata, lampioni e scarichi, versa in condizioni pietose"


giovedì, 8 aprile 2021, 19:47

Gombereto: abitanti all'opera per pulire il paese

Una buona pratica che si mantiene nel tempo e consente agli abitanti di Gombereto di tenere il proprio centro sempre pulito e ordinato


Prenota questo spazio


martedì, 6 aprile 2021, 14:15

La Croce Rossa offre assistenza per la prenotazione dei vaccini

Telefonando alla sede della possibile avere supporto per effettuare la prenotazione del vaccini anti covid19 tramite la piattaforma Regionale. Il servizio è riservato ai cittadini che non hanno strumenti, competenze o possibilità di accedere autonomamente al portale di Regione Toscana


sabato, 3 aprile 2021, 17:18

La nazionale di rafting sulla Lima

Dal 1 al 3 aprile la squadra nazionale maschile e femminile under 23 di rafting saranno presenti sulla Lima ad allenarsi in vista dei campionati mondiali che si terranno fine giugno a Parigi


venerdì, 2 aprile 2021, 17:19

Fiamme a Casabasciana, si alza elicottero regionale

E’ in fiamme da questa mattina una vasta porzione di bosco sopra l'abitato di Casabasciana, frazione del comune di Bagni di Lucca: si tratta di circa cinque ettari di sottobosco di querce e castagni


martedì, 30 marzo 2021, 10:51

Fabrizio Giovannini insiste: "Bagni di Lucca classificata come città per certificare il suo rilancio e quello del territorio"

Dopo che il dibattito sulla questione Bagni di Lucca-città si è acceso e sviluppato a seguito delle sue dichiarazioni, l'esponente di Forza Italia Fabrizio Giovannini torna sull'argomento confermando l'intenzione di procedere in tal senso