Anno X

mercoledì, 8 dicembre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Bagni di Lucca

Frigo (FdI): "Bonus Terme, un'occasione importante persa"

giovedì, 21 ottobre 2021, 13:06

"Contro lo stress della vita moderna non c'è niente di meglio che qualche giorno di relax alle terme; inoltre come spiega il Professor Romanelli Direttore del Master di Medicina Termale dell'Università di Pisa, le acque termali possono fornire tantissime applicazioni proprio nella riabilitazione Post- Covid con risultati clinici interessanti" a parlare Annamaria Frigo, membro coordinamento provinciale FDI.

"Tra i vari BONUS concessi dallo Stato per sostenere i settori particolarmente colpiti dal Covid, ricordiamo il BONUS vacanze, è stato da breve introdotto quello rivolto  ai servizi termali  , IL BONUS TERME di 200 euro, che possiede 2 importantissime differenze rispetto al precedente : non è legato all'ISEE, è assolutamente personale  ed è la struttura alberghiera  a organizzare la richiesta dopo la prenotazione.   Il Ministero dello Sviluppo economico ha stanziato 53 milioni di euro nel Decreto 01/07/21 e nel caso che il costo del servizio fosse superiore a 200 euro, il cittadino sarà tenuto a pagare solo la parte eccedente. Dall'8 Novembre si potranno prenotare le prestazioni direttamente nell'Ente prescelto con possibilità di sconto sul loro acquisto fino ad un massimo di 200 euro. Fino al 28 Ottobre l'Ente termale dovrà accreditarsi accedendo alla Piattaforma  digitale di INVITALIA, che verrà resa disponibile proprio dal 28 Ottobre e dall'8 di Novembre potrà raccogliere le prenotazioni. L'Ente Termale  deve essere iscritto al registro delle imprese e  possedere il Codice Ateco 2007 96.04.20 "Stabilimenti Termali", e requisito fondamentale  deve essere Accreditato al Servizio Sanitario  Nazionale  che ne riconosce la validità come aiuto nella prevenzione e nella cura di molte patologie.  Possibile ipotizzare che molti saranno i centri a farne richiesta".

"L'elenco degli stabilimenti termali accreditati sarà pubblicato sui siti del Ministero e di INVITALIA, elenco nel quale non credo comparirà Bagni di Lucca ,ormai come Terme quasi assente sulla stampa specifica o sito e chiusa dallo scorso aprile,  quando in Italia, dopo la pandemia i centri Termali hanno potuto riaprire le loro porte al pubblico. Un'occasione "PERSA" che avrebbe riportato nel comune il turismo termale e avrebbe reso appetibile la nostra cittadina anche nel periodo invernale. Nessuna notizia sulla riapertura degli stabilimenti, nessuna comunicazione da parte dell'amministrazione comunale e dal sindaco - prosegue Frigo - un silenzio  imbarazzante , sul quale cala  l'ombra della questione "Accreditamento" da parte della Regione Toscana e dunque del servizio Sanitario Nazionale. Una questione sulla quale i cittadini andrebbero tenuti informati, una questione fondamentale, in quanto senza Accreditamento da parte della Regione, alle Acque degli stabilimenti di Bagni di Lucca non viene riconosciuta nessuna validità curativa e dunque nessun valore.  Le Terme hanno rinnovato l'Accreditamento?  sono state rinnovate le Autocertificazioni che riguardano le proprietà delle acque e i requisiti strutturali degli impianti?  L'Accreditamento è ancora in corso o va richiesto nuovamente? Queste sono le domande alle quali l'amministrazione che è rientrata nel possesso dello stabilimento, dovrebbe rispondere durante un Consiglio Comunale ad hoc  invitando i cittadini e i lavoratori coinvolti. Un'amministrazione che poteva,  anzi doveva fare di più , per evitare una chiusura che ha provocato e continuerà a provocare una perdita economica e di immagine enorme per le nostre terme.  Non dimentichiamo che la proprietà delle Terme , degli stabilimenti non è mai stata ceduta , solo la gestione . Per cui il Comune in quanto proprietario di un bene di così grande valore era tenuto a vigilare, a maggior ragione sull'Accreditamento,  che se fosse stato perso  richiederà investimenti e una chiusura prolungata almeno fino al prossimo anno. Il Covid ci ha probabilmente predisposto ad abituarci a tutto - conclude Frigo -  ma nessuno a Bagni di Lucca può abituarsi a vedere le Terme chiuse, e deve esigere e pretendere  delle risposte".


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

gesamgaseluce

lamm

Prenota questo spazio


Altri articoli in Bagni di Lucca


Prenota questo spazio


martedì, 7 dicembre 2021, 09:31

Quer pasticciaccio brutto delle terme...

L'amministrazione comunale di Bagni di Lucca, guidata dal primo cittadino Paolo Michelini, interviene sulla complessa vicenda delle terme per ripercorrere le tappe del contenzioso che sta andando avanti con il gestore


lunedì, 6 dicembre 2021, 13:13

A Bagni di Lucca i certificati anagrafici rilasciati in tabaccheria

Grazie all'iniziativa della Tabaccheria Petri è stata siglata una convenzione tra comune di Bagni di Lucca e la Federazione Italiana Tabaccai. Sono infatti due le attività del territorio che partiranno per prime al nuovo progetto


Prenota questo spazio


venerdì, 3 dicembre 2021, 12:50

Inaugura lapide in onore di Dante Pattini

Il 9 dicembre, data della nascita di Dante Pattini, alle 10 si svolgerà la cerimonia di inaugurazione del cippo alla presenza delle autorità e della famiglia Pattini. Sarà presente il prefetto


venerdì, 3 dicembre 2021, 08:52

Concerto di Natale a Bagni di Lucca

Giovedì 16 dicembre alle ore 20.15 al Teatro Accademico di Bagni di Lucca si terrà il Concerto di Natale organizzato dalla Fondazione Michel de Montaigne, ormai giunto alla sua VIII edizione


giovedì, 2 dicembre 2021, 12:51

A Maurizio Giusfredi la stella al merito del lavoro

Nel corso degli anni passati alla Mondialcarta ha effettuato la gavetta canonica partendo dal carico del nastro con il carrello elevatore, passando a ribobinare e confezionare la carta per arrivare poi a rivestire il ruolo di macchinista capo turno, distinguendosi sempre per serietà e perizia nel lavoro


martedì, 30 novembre 2021, 08:24

La Croce Rossa partecipa alla Giornata internazionale del volontariato

La Croce Rossa Italiana ha lanciato la campagna “Tutti Possono”, che ha l'obiettivo di promuovere la possibilità, per chiunque, di con della cultura e della pratica del volontariato