auditerigi

Anno X

sabato, 8 maggio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Barga : fornaci di barga

Cittadini e comitato a confronto sulla qualità dell’aria in Valle del Serchio

giovedì, 30 novembre 2017, 21:59

di andrea cosimini

Posti in piedi per l’incontro di ieri sera (mercoledì 29 novembre), presso la sala del Primo Maggio a Fornaci di Barga, organizzato dal movimento di cittadini “La Libellula”, nato per la difesa dell’ambiente e della salute in Mediavalle e Garfagnana. Al centro del dibattito, ovviamente, la qualità dell’aria in Valle del Serchio e l’ipotesi “pulper” paventata dall’azienda Kme.

A fare gli onori di casa ci ha pensato Luca Campani che ha ricordato a tutti come la sala dove si è tenuto l’incontro fosse fruibile per merito del lavoro del comitato Primo Maggio e Fornaci 2.0. Dopo le dovute premesse, la parola è quindi passata a Gesualdo Pieroni che si è cimentato invece in una breve cronistoria del lavoro svolto dal comitato a partire da luglio. “Fino ad oggi – ha sottolineato Pieroni - ci siamo mossi sulla base di ipotesi, ma il lavoro è stato comunque proficuo visto che siamo interlocutori sia di Kme che dell'amministrazione comunale”.

Ferruccio Carrara è quindi entrato nel vivo della discussione, toccando il tema dell’inquinamento dell’aria, e spiegando come a Borgo a Mozzano e Bagni di Lucca sia stato impedito nel passato di realizzare impianti di incenerimento di vario genere.

“L’azione sinergica dei comitati e di quelle amministrazioni – ha dichiarato - si sono basate su dati concreti rilevati dalle centraline per il monitoraggio della qualità dell'aria e, quindi, il primo atto concreto da parte del comitato è proprio di chiedere al comune l'installazione di una centralina fissa”.

Carrara ha rilevato inoltre come gli inquinanti si presentino non solo nell'aria ma anche nel suolo e nell'acqua. “Le indagini sulla qualità dell'aria nella Valle – ha incalzato -, che purtroppo per la sua conformazione orografica, ed a causa dell'inversione termica, accumula l'inquinamento invece di disperderlo, mostrano già dati preoccupanti cui si aggiungerebbe una quantità di inquinanti insopportabile per la salute attraverso qualsiasi processo di incenerimento rifiuti ed altro”.

“Il concetto di sostenibilità – ha attaccato - per l’azienda Kme è relativo alla "sostenibilità economica per l'azienda", mentre “sostenibilità” significa processi che siano sostenibili per l'ambiente e per la salute dei cittadini nel luogo e nel momento dati”.

La parola è andata poi a Paolo Fusco ha invece dichiarato: “L'azienda non ha cercato alcun tipo di soluzione alternativa, né con i metodi per produrre energia pulita ( idroelettrico e solare) né attendendo gli sgravi fiscali previsti per le aziende energivore che parificherebbe il costo dell'energia in Italia a quello di Germania e Francia. Inoltre, il monitoraggio effettuato da Arpat nel solo mese di gennaio 2016 ha portato a rilevare ben 15 sforamenti dei limiti che sono il totale concesso in un anno intero”.

Dopodiché sono iniziati gli interventi del pubblico. Capitani, ad esempio, ha detto: “Esprimo dubbi sulla capacità dell'azienda di gestire un impianto di incenerimento complesso visto come fa fare le manutenzioni all'esistente e dubbi pure sulla volontà di produrre in modo ecologico e sostenibile visto lo spreco del calore prodotto giornalmente con cui sarebbe possibile riscaldare non solo la fabbrica, ma anche il paese di Fornaci”.

Diversi interventi poi hanno invitato il comitato ad una più diffusa e capillare socializzazione con volantinaggio, presidi, social network e, in particolare, con la diffusione dei dati sulla salute della popolazione della Valle.

Altro intervento rilevante è stato quello di Giorgio Paoli: “Invito a riflettere sul fatto che questo è un grave problema di tutta la vallata e che purtroppo la sindrome di Nimbi potrebbe limitare la nostra azione”. Mentre era presente in sala anche Michele Giannini, sindaco di Fabbriche di Vergemoli, che ha dato la propria disponibilità e quella dell'amministrazione da lui presieduta a sostenere, anche concretamente, concorrendo alle spese per la centralina qualora fossero necessarie, l'azione del comitato, che lo ha ringraziato sentitamente. Giannini ha inoltre dichiarato di voler contribuire allo studio epidemiologico del quale ha fatto richiesta il comitato all’Asl e a tutti i sindaci della Valle del Serchio.

Diversi interventi, infine, hanno chiesto al comitato di connettere l’azione della Libellula ai sindacati, in particolare con quelli che condividono l'approccio al problema, evitando la contrapposizione “salute contro lavoro”. L'incontro si è concluso con l'impegno del comitato di effettuare a breve azioni di sensibilizzazione della popolazione.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

lamm

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Barga


venerdì, 7 maggio 2021, 13:11

Barga al centro della nuova mostra curata da Vittorio Sgarbi

Barga si conferma città d’arte. La cittadina, con i suoi artisti, sarà al centro delle nuova mostra curata da Vittorio Sgarbi e prodotta da Contemplazioni


venerdì, 7 maggio 2021, 12:36

Mastronaldi: "Sanità, domani sarò in piazza a Castelnuovo. Elezioni a Barga? Non ho rimpianti"

Luca Mastronaldi, oggi responsabile del dipartimento montagna e zone disagiate di Fratelli d'Italia, rivendica il mancato 'accordo' nel centro-destra durante le ultime elezioni a Barga e sulla sanità si dichiara pronto a scendere in piazza


Prenota questo spazio


mercoledì, 5 maggio 2021, 08:02

‘Un’azalea per la ricerca’ a Fornaci di Barga

Sotto il patrocinio dell’L’AIRC, il Comitato Arance della Salute Media Valle del Serchio, prosegue la sua attività benefica avente il fine di raccogliere fondi da devolvere alla ricerca sul cancro


lunedì, 3 maggio 2021, 14:22

Montemagni (Lega): "Automedica sguarnita di personale, necessario chiarire"

Anche Elisa Montemagni, capogruppo in consiglio regionale della Lega, chiede chiarimenti in merito all'automedica dell'ospedale di Barga dopo le problematiche sollevate


sabato, 1 maggio 2021, 14:20

Barga, la minoranza ricorda le vittime sul lavoro

Oggi, 1° maggio, in occasione della festa dei lavoratori, a nome di tutto il gruppo consiliare di minoranza di Barga, il capogruppo Francesco Feniello e il consigliere Salvoni hanno voluto ricordare il sacrificio di tutti i lavoratori caduti sul lavoro


sabato, 1 maggio 2021, 12:48

Punto di primo soccorso a Barga: l'amministrazione chiarisce

L'amministrazione comunale di Barga, guidata dal primo cittadino Caterina Campani, risponde al gruppo consiliare di minoranza "Progetto Comune" sul punto di primo soccorso a Barga


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio