Anno 3°

mercoledì, 17 luglio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Barga : fornaci di barga

Cittadini e comitato a confronto sulla qualità dell’aria in Valle del Serchio

giovedì, 30 novembre 2017, 21:59

di andrea cosimini

Posti in piedi per l’incontro di ieri sera (mercoledì 29 novembre), presso la sala del Primo Maggio a Fornaci di Barga, organizzato dal movimento di cittadini “La Libellula”, nato per la difesa dell’ambiente e della salute in Mediavalle e Garfagnana. Al centro del dibattito, ovviamente, la qualità dell’aria in Valle del Serchio e l’ipotesi “pulper” paventata dall’azienda Kme.

A fare gli onori di casa ci ha pensato Luca Campani che ha ricordato a tutti come la sala dove si è tenuto l’incontro fosse fruibile per merito del lavoro del comitato Primo Maggio e Fornaci 2.0. Dopo le dovute premesse, la parola è quindi passata a Gesualdo Pieroni che si è cimentato invece in una breve cronistoria del lavoro svolto dal comitato a partire da luglio. “Fino ad oggi – ha sottolineato Pieroni - ci siamo mossi sulla base di ipotesi, ma il lavoro è stato comunque proficuo visto che siamo interlocutori sia di Kme che dell'amministrazione comunale”.

Ferruccio Carrara è quindi entrato nel vivo della discussione, toccando il tema dell’inquinamento dell’aria, e spiegando come a Borgo a Mozzano e Bagni di Lucca sia stato impedito nel passato di realizzare impianti di incenerimento di vario genere.

“L’azione sinergica dei comitati e di quelle amministrazioni – ha dichiarato - si sono basate su dati concreti rilevati dalle centraline per il monitoraggio della qualità dell'aria e, quindi, il primo atto concreto da parte del comitato è proprio di chiedere al comune l'installazione di una centralina fissa”.

Carrara ha rilevato inoltre come gli inquinanti si presentino non solo nell'aria ma anche nel suolo e nell'acqua. “Le indagini sulla qualità dell'aria nella Valle – ha incalzato -, che purtroppo per la sua conformazione orografica, ed a causa dell'inversione termica, accumula l'inquinamento invece di disperderlo, mostrano già dati preoccupanti cui si aggiungerebbe una quantità di inquinanti insopportabile per la salute attraverso qualsiasi processo di incenerimento rifiuti ed altro”.

“Il concetto di sostenibilità – ha attaccato - per l’azienda Kme è relativo alla "sostenibilità economica per l'azienda", mentre “sostenibilità” significa processi che siano sostenibili per l'ambiente e per la salute dei cittadini nel luogo e nel momento dati”.

La parola è andata poi a Paolo Fusco ha invece dichiarato: “L'azienda non ha cercato alcun tipo di soluzione alternativa, né con i metodi per produrre energia pulita ( idroelettrico e solare) né attendendo gli sgravi fiscali previsti per le aziende energivore che parificherebbe il costo dell'energia in Italia a quello di Germania e Francia. Inoltre, il monitoraggio effettuato da Arpat nel solo mese di gennaio 2016 ha portato a rilevare ben 15 sforamenti dei limiti che sono il totale concesso in un anno intero”.

Dopodiché sono iniziati gli interventi del pubblico. Capitani, ad esempio, ha detto: “Esprimo dubbi sulla capacità dell'azienda di gestire un impianto di incenerimento complesso visto come fa fare le manutenzioni all'esistente e dubbi pure sulla volontà di produrre in modo ecologico e sostenibile visto lo spreco del calore prodotto giornalmente con cui sarebbe possibile riscaldare non solo la fabbrica, ma anche il paese di Fornaci”.

Diversi interventi poi hanno invitato il comitato ad una più diffusa e capillare socializzazione con volantinaggio, presidi, social network e, in particolare, con la diffusione dei dati sulla salute della popolazione della Valle.

Altro intervento rilevante è stato quello di Giorgio Paoli: “Invito a riflettere sul fatto che questo è un grave problema di tutta la vallata e che purtroppo la sindrome di Nimbi potrebbe limitare la nostra azione”. Mentre era presente in sala anche Michele Giannini, sindaco di Fabbriche di Vergemoli, che ha dato la propria disponibilità e quella dell'amministrazione da lui presieduta a sostenere, anche concretamente, concorrendo alle spese per la centralina qualora fossero necessarie, l'azione del comitato, che lo ha ringraziato sentitamente. Giannini ha inoltre dichiarato di voler contribuire allo studio epidemiologico del quale ha fatto richiesta il comitato all’Asl e a tutti i sindaci della Valle del Serchio.

Diversi interventi, infine, hanno chiesto al comitato di connettere l’azione della Libellula ai sindacati, in particolare con quelli che condividono l'approccio al problema, evitando la contrapposizione “salute contro lavoro”. L'incontro si è concluso con l'impegno del comitato di effettuare a breve azioni di sensibilizzazione della popolazione.


Questo articolo è stato letto volte.


Prenota questo spazio


Directo Lucca


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Barga


martedì, 16 luglio 2019, 15:23

Feniello: "Toner nel caffè, si faccia chiarezza"

Il capogruppo di minoranza Francesco Feniello ("Progetto Comune") commenta lo spiacevole episodio accaduto nella tarda mattinata di ieri ad una dipendente comunale ricorsa agli esami medici dopo aver ingerito caffè preso da una macchinetta dove è stata rinvenuta della strana polvere nera


martedì, 16 luglio 2019, 15:18

Fattori (Sì): "Rossi dà per scontato il pirogassificatore continuando a ignorare la contrarietà"

Ad intervenire sulla questione è Tommaso Fattori, capogruppo di Sì-Toscana a Sinistra in consiglio regionale


Prenota questo spazio


martedì, 16 luglio 2019, 14:55

Prende un caffè, ma trova dell'inchiostro nell'acqua della macchinetta: indagano i carabinieri

Spiacevole episodio, ma per fortuna senza gravi conseguenze, avvenuto nella tarda mattina di ieri nel palazzo comunale di Barga dove una dipendente comunale, dopo aver preso un caffè alla macchinetta, ha rinvenuto della polvere nera (probabilmente toner di stampante) che galleggiava nel serbatoio


martedì, 16 luglio 2019, 13:12

Trebbiatura del Grano, torna a vivere l'antica tradizione

Siamo giunti alla 14esima edizione della attesissima rievocazione della Trebbiatura del Grano, che si svolgerà lungo tutta la durata di domenica 21 luglio, partendo dalle 9:30 con il raduno dei mezzi agricoli al Campo Sportivo Comunale “J.


lunedì, 15 luglio 2019, 11:31

Libellula: "Patto su inceneritore, assordante silenzio di alcuni politici"

Il movimento La Libellula interviene dopo la firma a Firenze, il 12 luglio, di un patto tra regione e 15 associazioni del mondo produttivo e sindacale volto, nelle intenzioni, al sostegno degli investimenti pubblici e privati, alla formazione, all’accesso al credito delle piccole e medie imprese e al rafforzamento della...


sabato, 13 luglio 2019, 08:56

Figlia accoltella e uccide il padre dopo una lite

Tragico episodio in via del Chiasso a Lammari. Un uomo di 70 anni, Roberto Franceschi, nato a Barga, è morto accoltellato nella serata di ieri. Sul fatto indagano i carabinieri


Ricerca nel sito


ennebicomputers


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio