Anno 3°

lunedì, 20 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Barga : fornaci di barga

Arrestato giovane spacciatore marocchino

venerdì, 19 aprile 2019, 13:07

Nella mattina di ieri, a Fornaci di Barga, i militari del nucleo operativo, in collaborazione con quelli della locale stazione e con un’unità antidroga del nucleo cinofili dei carabinieri di Firenze, in esecuzione di un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal G.i.p. del Tribunale di Lucca il 15 aprile, hanno tratto in arresto un giovane 21enne di origini marocchine, residente a Fornaci di Barga, disoccupato e pregiudicato.

Il ragazzo, dalle indagini condotte tra il mese di novembre 2018 e il mese di marzo, è stato ritenuto responsabile delle ipotesi di reato di spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti nonché di minacce aggravate.

Numerosi gli episodi di spaccio di droga ricostruiti e perpetrati a Fornaci di Barga fin dal mese di maggio 2018 nei confronti di diversi giovani della zona, con un volume di traffico quantificato in 850 grammi di hashish dal quale lo spacciatore ha ricavato un profitto illecito di 3 mila 400 euro. Inoltre, nel prosieguo delle indagini, ai primi di marzo, a seguito di una perquisizione domiciliare svolta con l’ausilio dei cani antidroga, sono stati rinvenuti 25 grammi di hashish, occultati all’interno di un vano posto nelle pertinenze del condominio del medesimo.

Nel corso dell’attività investigativa gli inquirenti hanno acclarato le responsabilità del giovane anche in ordine al reato di minacce aggravate perpetrate mediante l’utilizzo di social network all’indirizzo di un giovane studente 19enne di Fornaci di Barga con precedenti di polizia, verosimilmente per motivi connessi alle condotte illecite.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato condotto nel proprio domicilio e sottoposto agli arresti domiciliari.     


Questo articolo è stato letto volte.


Prenota questo spazio


Directo Lucca


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Barga


lunedì, 20 maggio 2019, 11:29

Studenti a lezione sui rischi delle droghe a Fornaci

"Un mondo libero dalla droga", questo il nome dell'evento organizzato dall'omonima associazione internazionale e da "Gioventù per i diritti umani" alla scuola media di Fornaci di Barga


lunedì, 20 maggio 2019, 09:43

Kme premiata per tutela dell’ambiente e responsabilità sociale

Valle del Serchio ben rappresentata durante la cerimonia di ieri, alla chiesa di San Francesco a Lucca, per le premiazioni della “Fedeltà al lavoro e al progresso economico” della Camera di Commercio. Tra le imprese premiate anche Kme Italy spa (che a Fornaci di Barga vanta un proprio stabilimento) per...


Prenota questo spazio


domenica, 19 maggio 2019, 15:32

Il Giornale di Barga festeggia i suoi primi 70 anni

Il Giornale di Barga venne fondato da Bruno Sereni nel maggio del 1949 con la prima uscita che risale esattamente al 29 maggio di settanta anni fa. La cerimonia che ha ricordato questa importante data per la comunità barghigiana è stata anticipata a sabato 18 per la concomitanza dell’evento con...


domenica, 19 maggio 2019, 11:18

Lezioni informative sulle droghe nelle scuole medie di Fornaci

Lunedì 20 maggio, alla scuola media di Fornaci di Barga, i volontari dell’associazione “Un Mondo Libero dalla Droga” terranno delle lezioni informative sugli effetti e sui pericoli delle droghe ai ragazzi delle classi prime e seconde della scuola media inferiore di Fornaci di Barga


sabato, 18 maggio 2019, 12:54

Cisl sul territorio: incontro a Fornaci

Cisl in tour sul territorio. Per essere più vicini alle esigenze, cogliere le istanze e saper lanciare più speditamente l'azione risolutiva. E' l'obiettivo del sindacato che lancia l'iniziativa "L'importanza del territorio" in vista delle Assemblee regionali e nazionali.


sabato, 18 maggio 2019, 12:04

Feniello scrive al ministero per chiedere la riattivazione della centralina anti-inquinamento

Il candidato sindaco di Barga Francesco Feniello ha scritto al ministro dell’ambiente e della tutela del territorio Sergio Costa e al ministro della salute Giulia Grillo per denunciare che il proprio comune, da diversi anni, non ha più effettuato una valutazione della qualità dell’aria mediante l’apposita centralina


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio