Anno 3°

lunedì, 16 settembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Barga

"Piastronato danneggiato dai mezzi pesanti, si intervenga"

venerdì, 23 agosto 2019, 18:17

di tommaso boggi

Era il 1949 quando i fratelli Nardini iniziarono i lavori per le loro tre case in via Bellavista, nella stessa area in cui, anni prima, loro erano cresciuti. Da allora l'intera zona è cambiata molto, diventando quasi irriconoscibile dalle foto dell'epoca: sono cambiati i proprietari, il paesaggio e Barga stessa. Però quelle tre case sono ancora lì, come ancora lì è piccolo spazio pavimentato in pietra per accedere alle case; ma per quanto?

"Questo spiazzo - ha dichiarato uno dei residenti della via -, usato oltretutto per anni da generazioni di barghigiani e turisti in auto per fare manovra poco prima del fosso, si sta lentamente, ma inesorabilmente, avviando verso la sua fine. Tutto ciò perché le amministrazioni che si sono succedute negli anni non sono mai intervenute efficacemente, nonostante fosse loro responsabilità, per ripristinare questo bellissimo piastronato che svolge una doppia funzione, estetica e di utilità, sin dalla sua creazione, ma che ha visto abusare troppo della seconda".

Un "abuso" che, stando a quanto denunciato dai residenti, avrebbe già causato molteplici danni e che non può essere imputato alle automobili di cittadini barghigiani e turisti, la cui azione "distruttiva" sul piastronato potrebbe essere arginata con una semplice manutenzione regolare da parte del comune, ma piuttosto ai mezzi pesanti.

"Sono mesi che i pullman della Vaibus sembrano aver deciso che fare manovra lì risulta più agevole che sul Fosso - ha infatti affermato un altro cittadino del posto -, dove da sempre girano il mezzo per tornare al deposito di Mologno. Questa scelta però ha causato danni immani al selciato, che in più punti vede le pietre smurate sollevarsi e spostarsi al passaggio delle vetture, rischiando così di inghiottire le ruote di chi fa manovra ma anche, nel peggiore dei casi, il piede di qualche pedone incauto".

Oltre a questo, gli abitanti hanno segnalato i pericoli che la manovra di questi mezzi enormi comporta, visto che le macchine di alcuni residenti sono parcheggiate proprio nello spiazzo e che più volte gli autobus sarebbero arrivati quasi a sfiorare sia quelle che il cancello che dà accesso alle sopracitate ex case Nardini. "Delle vere e proprie trappole orribili - hanno incalzato - in un punto che da una parte fornisce, da quasi un secolo, l'unico spiazzo per fare manovra in sicurezza prima del Fosso, mentre dall'altra è proprio il biglietto da visita di Barga, essendo a lato della curva che, una volta superata, regala subito la visione del Bastione e delle mura barghigiane".

Quello che il gruppo di residenti quindi chiede a gran voce è che l'amministrazione intervenga sia per il ripristino dello spiazzo, sia per far fermare i mezzi pesanti:" Questo - concludono - perché, tra le altre cose, la strada di Loppia è la principale arteria di collegamento barghigiana e più volte è quindi risultato necessario (come, ad esempio, nel caso di un camion con rimorchio bloccato nei giorni scorsi documentato con foto), usare lo spiazzo come ampliamento della strada proprio per non dover fermare il traffico, rischiando però ad ogni passaggio in queste "buche trappola" di danneggiare i veicoli".

I residenti chiedono che si intervenga anche per il valore che questo semplice piastronato, costruito negli anni immediatamente successivi alla seconda guerra mondiale da dei barghigiani emigrati, ha per la storia della cittadina.


Questo articolo è stato letto volte.


Directo Lucca


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Barga


lunedì, 16 settembre 2019, 09:58

Adesione progetto Unesco, Romagnoli: "Mi auguro che la minoranza possa ricredersi"

L'assessore all'ambiente del comune di Barga, Francesca Romagnoli, risponde alle critiche avanzate dal gruppo di minoranza in merito all'approvazione del punto riferito alla Riserva Biosfera MAB UNESCO


domenica, 15 settembre 2019, 17:01

Grande week-end di competizioni al Ciocco

Oltre 300 partecipanti provenienti da tutta Italia, temperature estive e un numeroso pubblico di appassionati. Si conclude al Ciocco una due giorni tutto dedicato alla mountain bike e ai suoi futuri protagonisti


Prenota questo spazio


domenica, 15 settembre 2019, 10:27

Adesione progetto Unesco, Feniello: "Inaccettabile accostamento con pirogassificatore"

Il gruppo di minoranza del comune di Barga "Progetto Comune", guidato dal capogruppo Francesco Feniello, risponde alla maggioranza dopo quanto dichiarato a seguito del consiglio comunale di giovedì


venerdì, 13 settembre 2019, 20:43

Adesione progetto Unesco, la giunta: "Non supportati da un'opposizione costruttiva"

Ieri si è svolto a Barga un consiglio comunale nel quale, oltre ad alcune pratiche relative a variazioni di bilancio, dettagliatamente illustrate dall'assessore Salotti, e al riconoscimento di un debito fuori bilancio per lavori di somma urgenza, sono stati affrontati temi importanti per il comune


venerdì, 13 settembre 2019, 15:16

Toscana Energia: sostituzione contatori gas a Barga

Toscana Energia informa i cittadini che, in qualità di gestore del servizio di distribuzione del gas, sta effettuando un'operazione di sostituzione dei contatori gas con nuovi misuratori elettronici dotati di telelettura. E' un'attività che interessa tutto il territorio servito dalla società secondo una graduale pianificazione temporale


venerdì, 13 settembre 2019, 12:19

Serata su processo partecipativo, giunta rinnova invito a Kme

Il sindaco e tutta l’amministrazione comunale ricorda che mercoledì 18 settembre, alle 21, presso l’Aula Magna dell’ISI di Barga si terrà un’assemblea pubblica volta ad aggiornare i cittadini sugli sviluppi del processo partecipativo “Tutti nella stessa Barga”


Ricerca nel sito


ennebicomputers


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio