Anno 3°

lunedì, 30 marzo 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Barga : fornaci di barga

Inchiesta pubblica su pirogassificatore. Libellula: "Ci auguriamo affluenza numerosa"

martedì, 28 gennaio 2020, 08:45

di tommaso boggi

Continua la lotta della “Libellula” contro la realizzazione del pirogassificatore Kme, un’epopea che sembrerebbe forse vedere finalmente la sua fine con l’inchiesta pubblica indetta dalla giunta regionale di cui si terrà l’audizione preliminare il 31 gennaio.

Proprio in vista di questa data il comitato ha voluto indire una conferenza presso la sala Primo Maggio a Fornaci di Barga, così da fare un sunto delle vicende degli ultimi mesi ai presenti spiegando poi nei particolari come richiedere effettivamente l’autorizzazione a partecipare all’inchiesta pubblica.

Non poche infatti le lamentele dalla sala per via della modalità di accesso all’inchiesta pubblica: una richiesta entro quarantotto ore dall’evento da far pervenire al comune di Barga tramite PEC, Fax o posta tradizionale. Mezzi che, seppur nel pieno rispetto della legge regionale che regola questo tipo di inchieste, sono risultati ai più estremamente scomodi e macchinosi.

Paolo Fusco, esponente della Libellula, sembra ottimista riguardo quello che sarà l’esito dell’inchiesta, ma invita a non abbassare la guardia: “Abbiamo deciso di fare questa serata per fare un po’ il punto della situazione, questo perché siamo arrivati ad un momento importante del procedimento e qualcuno ha detto che siamo nella fase conclusiva – continua l’esponente del comitato -, io su questo non mi sbilancerei: è un momento importante, ci stiamo avvicinando forse alla conclusione ma è bene essere cauti. Venerdì inizia l’inchiesta pubblica che è una procedura richiesta dal nostro comitato prevista dalla legge regionale, un appuntamento importante perché la regione ha ravvisato la necessità di coinvolgere la comunità locale nel processo organizzativo.

Stasera – prosegue Fusco - vogliamo semplicemente dire ai cittadini come partecipare alla serata di venerdì: c’è infatti una piccola formalità a cui adempiere. Ci auguriamo in un’affluenza numerosa perché sarebbe molto importante che la comunità locale fosse presente per far passare il messaggio che questo progetto e tutte le situazioni di criticità che lo coinvolgono sono di estrema importanza per la comunità locale” conclude l’esponente Libellula.

Il lungo braccio di ferro tra favorevoli e contrari al progetto Kme sembrerebbe quindi arrivato ad un punto di svolta, con un’inchiesta pubblica che potrebbe finalmente mettere la parola fine ad una situazione che ha letteralmente spaccato in due la società non solo barghigiana, ma anche di tutti i comuni limitrofi che in diversa misura avrebbero a che fare con l’impianto voluto dall’azienda.

Video Inchiesta pubblica su pirogassificatore. Libellula: "Ci auguriamo affluenza numerosa"


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

Directo Lucca

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Barga


venerdì, 27 marzo 2020, 13:24

Coronavirus, contagiati altri due cittadini a Barga

Dopo una lunga tregua durata più di una settimana, due nuovi casi di contagio nel comune di Barga. Si tratta di un uomo di 46 anni abitante nelle zone collinari del comune e di una donna di 83 anni che sta a Fornaci


mercoledì, 25 marzo 2020, 19:40

Casella: "PCMC operativa e al passo con la tutela dei lavoratori"

“Quando il decreto ha reso obbligatori i protocolli Covid-19, noi li avevamo attivati da tempo. La produzione è inalterata, i lavoratori sono in sicurezza” spiega il presidente Sergio Casella


Prenota questo spazio


mercoledì, 25 marzo 2020, 15:24

Coronavirus, la giunta proroga versamenti Tosap, Icp e Tari 2020

La giunta del comune di Barga si è riunita stamattina, per la prima volta in collegamento web, per l’approvazione di alcune delibere e per approfondimenti sulla situazione che la comunità sta vivendo a causa dell’emergenza Covid-19


mercoledì, 25 marzo 2020, 12:54

Ulteriore riduzione di attività anche alla PCMC? Lo dice Mauro Rossi (Cgil) ma non è vero, ha sbagliato

Anche la PCMC di Fornaci di Barga, fabbricazione di macchine per la carta, con 140 dipendenti (e come tale autorizzata a lavorare), ha deciso di ridurre ulteriormente l'attività per proseguendo la propria produzione. Precisazione di Aldo Grandi


martedì, 24 marzo 2020, 15:40

La Cooperativa Aurora assicura tutti i dipendenti dal Coronavirus

Nella nostra provincia, tante sono le aziende che continuano a lavorare, essendo cruciali nella filiera produttiva della nazione. Non si ferma nemmeno la Cooperativa Aurora, importante azienda di facchinaggio e altri servizi per le industrie, come pulizie, sanificazione e lavaggio


martedì, 24 marzo 2020, 13:49

Coronavirus, Progetto Comune: "Solo rimanendo uniti possiamo vincere la paura"

Il gruppo di opposizione del comune di Barga "Progetto Comune", guidato dal capogruppo Francesco Feniello, si rivolge ai cittadini in questo momento di emergenza legato alla diffusione del Coronavirus


Ricerca nel sito


ennebicomputers


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio