Anno 3°

mercoledì, 1 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Barga

L'ultimo commosso saluto a don Silvio

mercoledì, 8 gennaio 2020, 17:35

di giuseppe bini

Celebrate nel duomo di Barga le esequie del religioso don Silvio Baldisseri, originario di Camporgiano, spentosi all'età di 86 anni la mattina del 6 gennaio all'ospedale San Francesco di Barga, dove fino a due anni fa era stato cappellano, apprezzato per la vicinanza a pazienti e familiari.

Don Silvio lascia un grande vuoto nella comunità barghigiana e non solo: i parrocchiani lo descrivono come un religioso riservato e disponibile al tempo stesso, un'intera vita dedicata ai suoi fedeli, dotato di una cultura illuminata e di una fede incrollabile.

All'interno della chiesa simbolo della cristianità barghigiana e del percorso religioso del prelato, la sua gente gli ha tributato oggi l'ultimo saluto, proprio in quel duomo che poco più di tre anni fa lo aveva visto festeggiare i 60 anni di sacerdozio e nell'ormai lontano 1956 ricevere gli ordini religiosi.

Un prete dalla grande umanità e dagli svariati interessi sociali, artistici e culturali, che accompagnavano il suo servizio al servizio della fede e dei fedeli: profondamente coinvolto nelle realtà associative delle comunità che governava, don Silvio ha lasciato scritti che rappresentano spaccati di vita di quei paesi e di quelle genti, come ad esempio i testi che ricordano il periodo in cui fu pievano di Loppia (dal 1961 al 1972), Filecchio e Pedona, anni in cui il prelato ha accompagato la popolazione in cambiamenti economici e sociali, restando in prima linea anche nell'organizzazione degli eventi civili che hanno fatto poi parte integrante degli usi e dei costumi di quei paesi, come l'allora nascente Sagra della Polenta e Uccelli.

Dall'ordinazione a sacerdote, 22 settembre del 1956, e dopo aver prestato servizio in provincia di Pisa, don Silvio fece ritorno in Valle del Serchio, nella sua terra d’origine, prima come cappellano del duomo di Barga e poi come parroco di Renaio.

Da prete ha prestato servizio al pensionato Toniolo, a Santa Cristina, a Bientina, Coltano. Dal 1958 al 1959 era stato vicario parrocchiale a Santo Stefano extra moenia e dal 1959 al 1961 è stato cappellano al duomo di Barga e parroco a Renaio. Ha prestato servizio fino al 1972 a Loppia e poi fino al 1994 a Sant’Ermete di Pisa. Dal 1994 don Silvio, fratello del Cardinale Lorenzo Baldisseri, è stato parroco di Fornaci di Barga, per poi tornare a Barga dove ha appunto svolto la missione di cappellano dell’Ospedale di Barga.

Proprio a Fornaci di Barga, il giorno dell'Epifania, giorno in cui il prelato è deceduto dopo essere stato ricoverato all'ospedale di Barga nei primi giorni di dicembre, si è svolto l'Omaggio a Gesù Bambino, con la partecipazione dei bimbi del catechismo e del piccolo coro “Chiacchiere Sonore”. L’intera giornata è stata dedicata a don Silvio Baldisseri, per ricordare anche la sua passione per la musica: il sacerdote, che è stato anche responsabile dell’Anspi per il settore della musica, ha organizzato per molti anni anche rassegne di gruppi corali e sostenuto sempre lo sviluppo delle attività sia teatrali che musicali tra i bambini, tra i ragazzi del catechismo.

Don Silvio, come detto originario della Garfagnana, lascia il vuoto della persona che scompare, ma l'enorme pienezza della sua attività e della sua umanità rimarrà a futura memoria, e a indelebile esempio, per tutte le comunità che ha servito con spirito nobile, semplice e servizievole. Il suo alto profilo morale e religioso ha influenzato per tutta la vita l'attività di suo fratello, Cardinale Lorenzo Baldisseri, che non ha mai fatto mancare a Silvio il suo affetto e la sua vicinanza, fino all'ultimo respiro.

Foto e video di Tommaso Boggi

Video L'ultimo commosso saluto a don Silvio


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

Directo Lucca

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Barga


martedì, 31 marzo 2020, 19:04

Nuovo caso collegato alla Rsa di Gallicano: positiva una donna di Filecchio

Il sindaco di Barga Caterina Campani annuncia un nuovo caso positivo oggi. Si tratta di una donna di Filecchio che si trova ricoverata presso l'ospedale San Luca di Lucca, ma le cui condizioni, dice il sindaco, sono discrete


martedì, 31 marzo 2020, 15:06

Un’azienda di Fornaci di Barga capofila nella distribuzione di mascherine

Un'azienda lucchese è la capofila per la distribuzione di mascherine in quasi tutta la Toscana e non solo


Prenota questo spazio


lunedì, 30 marzo 2020, 17:18

Al nido d'infanzia di Barga è attivo da settimane un progetto di didattica a distanza

Si chiama “Vicini col cuore – filo diretto per eliminare le distanze”, ed è il primo vero reale esperimento sociale di didattica a distanza adottato in un asilo nido


lunedì, 30 marzo 2020, 15:08

Altri due casi a Barga: sale a 11 il numero dei contagi

Continuano i contagi da Covid-19 nel comune di Barga, con due nuovi casi di cui uno nella frazione di Fornaci e uno all'interno della Rsa di Gallicano (operatrice sanitaria). Il numero di contagiati totale del comune sale quindi a 11 persone


venerdì, 27 marzo 2020, 13:24

Coronavirus, contagiati altri due cittadini a Barga

Dopo una lunga tregua durata più di una settimana, due nuovi casi di contagio nel comune di Barga. Si tratta di un uomo di 46 anni abitante nelle zone collinari del comune e di una donna di 83 anni che sta a Fornaci


mercoledì, 25 marzo 2020, 19:40

Casella: "PCMC operativa e al passo con la tutela dei lavoratori"

“Quando il decreto ha reso obbligatori i protocolli Covid-19, noi li avevamo attivati da tempo. La produzione è inalterata, i lavoratori sono in sicurezza” spiega il presidente Sergio Casella


Ricerca nel sito


ennebicomputers


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio