Anno 3°

sabato, 19 settembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Barga

Pirogassificatore a Fornaci: il Pci ribadisce il "no"

mercoledì, 16 settembre 2020, 10:51

Anche il Partito Comunista Italiano – Sezione Lucca e Valdiserchio torna sulla questione pirogassificatore a Fornaci di Barga ribadendo ancora una volta la propria contrarietà al progetto di Kme.

"Il Partito Comunista Italiano - esordisce - fin dall'inizio della vicenda ha espresso la sua contrarietà al progetto del pirogassificatore voluto da Kme a Fornaci di Barga; in questo senso è stato presente, pur con la modestia della proprie forze, con interventi sulla stampa e nei momenti chiave della mobilitazione, dalla grande manifestazione del 2018 fino alla recente inchiesta pubblica della Regione Toscana".

"La nostra visione, ribadiamo - continua il Pci -, è sempre stata quella di una forte attenzione a non dividere i lavoratori di Kme e del suo indotto, da chi si batte per la difesa del territorio, dell'ambiente e  della salute. Dopo il preavviso di diniego da parte della Conferenza di Servizi regionale sul progetto di pirogassificatore deve essere evidente a tutti che il progetto basato sulla produzione di energia attraverso l'incenerimento del pulper non potrà andare in porto; sono troppi e ben documentati i motivi riscontrati di incompatibilità del pirogassificatore con la Valle, l'ambiente e la salute dei cittadini".

"Per questo - afferma - sosteniamo con forza la necessità di un piano alternativo di rilancio dello stabilimento nel suo core business tradizionale, la metallurgia. Ciò potrà realizzarsi anche attraverso ipotesi di autoproduzione di parte dell'energia necessaria ai processi produttivi, con forme veramente pulite e rinnovabili; tecniche che esistono, sono concretamente realizzabili, economicamente ed ambientalmente sostenibili, che qualcuno ha proposto e che Kme ha sempre sdegnosamente respinto, interessata solo al business derivante dall'incenerimento del pulper nel pirogassificatore".

"Ma ciò - conclude - potrà probabilmente essere realizzato, in considerazione delle aggiuntive difficoltà derivanti dalla crisi economica conseguente all'epidemia, solo con un ruolo diverso dell'intervento pubblico e dello Stato.  Uno Stato che non potrà più limitarsi ad essere spettatore, arbitro e notaio, lasciando che siano il mercato ed il  profitto a determinare le sorti del nostro Paese, dell'ambiente e delle condizioni di vita dei cittadini. Occorre che lo Stato si riappropri del ruolo conferito dalla Costituzione, che nell'ambito di una attenta programmazione, privilegiando politiche di interesse collettivo rispetto a quelle del profitto, riprenda in mano veramente le sorti economiche e sociali di questo Paese. Il Pci ritiene che sia necessaria una nuova politica industriale nazionale, dove i settori strategici (energia, metallurgia, trasporti, servizi, etc.) siano gestiti con l'intervento e la direzione della "mano pubblica" e sottratti alla logica del mercato".


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

Directo Lucca

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Barga


sabato, 19 settembre 2020, 20:24

Pullman incastrato lungo la strada al Ciocco: liberato dai vigili

Nel tardo pomeriggio di oggi, i vigili del fuoco di Castelnuovo di Garfagnana sono intervenuti all'interno della tenuta del Ciocco, dove in questi giorni si svolge una competizione di mountain-bike, per un autobus di un team ciclistico rimasto incastrato lungo la strada


sabato, 19 settembre 2020, 11:19

Kme, Fiom Cgil preoccupata per conseguenze del Covid

Il direttivo della Fiom Cgil della provincia di Lucca, riunito il 18 settembre presso il circolo “Il Fienile“ di Viareggio, esprime la propria più grande preoccupazione per la situazione economica e sociale determinata dalle conseguenze del Coronavirus


Prenota questo spazio


venerdì, 18 settembre 2020, 12:01

A Riccardo Iacona e Marta Serafini il premio giornalistico Arrigo Benedetti 2020

Il Premio dedicato al giornalista lucchese fondatore dell'Espresso e dell'Europeo sarà consegnato sabato 3 ottobre alle ore 11 al Teatro dei Differenti a Barga, città che ospita, presso la Biblioteca comunale "Fratelli Rosselli", il fondo librario appartenuto a Benedetti


venerdì, 18 settembre 2020, 10:23

Libero Andreotti, il Pascoli e il Caffè Caselli: Umberto Sereni ospite a Pescia

Libero Andreotti e il suo rapporto con Pascoli al Caffè Caselli. Sabato 19 novembre il professor Umberto Sereni è ospite a Pescia del convegno “Libero Andreotti e il rapporto tra scultura e architettura nel suo tempo” che si tiene alla Gipsoteca Libero Andreotti il 18 e 19 settembre


giovedì, 17 settembre 2020, 15:44

Maffucci presenta il suo libro "1° Rally dello Zoccolo"

Moreno Maffucci, classe 1973, è appassionato di Rally e di storia locale. Dopo vari libri storici, Maffucci ha pubblicato nel 2018 "Rally Il Ciocco 1976-2017" e nel 2019 "Ciocco Terra 1993"


giovedì, 17 settembre 2020, 12:48

Secondo concerto della sezione lucchese del Festival Opera Barga

Proseguono domenica 20 settembre (ore 21, Orto botanico) con il concerto del Quintetto Le Musiche del violinista Simone Bernardini gli appuntamenti della sezione “lucchese” del Festival Opera Barga 2020, prodotti e promossi dall’Associazione Culturale Opera Barga e dal Teatro del Giglio


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio