Anno 3°

domenica, 21 gennaio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Borgo a Mozzano

Presentato il progetto del nuovo polo scolastico antisismico di via San Francesco

giovedì, 12 ottobre 2017, 09:11

di simone pierotti

Un edificio ristrutturato e a norma antisismica che conterrà sia la scuola elementare che quella materna di Borgo a Mozzano. E’ il progetto da 1 milione e 600mila euro che vedrà la luce nel 2018 grazie ad un finanziamento della Regione Toscana e a un co-finanziamento comunale: non una scuola nuova bensì un intervento sull’edificio preesistente in via San Francesco.

Il sindaco Patrizio Andreuccetti, insieme alla dirigente scolastico Stefani e al progettista Christian Ricci, ha illustrato modalità e dettagli del progetto nel corso di un incontro pubblico al quale hanno partecipato diversi cittadini, oltre alla giunta e alla minoranza.

“Proseguiamo un lavoro – ha spiegato il primo cittadino – di messa in sicurezza degli edifici scolastici del comune, completando le scuole del capoluogo, per un investimento totale di 3 milioni e 300mila euro. Dopo la media, con 1 milione e 600mila euro mettiamo in sicurezza sismica e ristrutturiamo anche la scuola elementare, che ospiterà anche quella dell’infanzia. Questo grazie ad un finanziamento regionale, ad un mutuo comunale, ma anche ad altri interventi nei quali auspichiamo, la Fondazione Cassa di Risparmio e un bando regionale sull’efficientamento energetico. Se tutti i tempi verranno rispettati i lavori potranno iniziare nella primavera 2018 e, già dalle vacanze natalizie, gli alunni della scuola elementare saranno trasferiti nell’edificio che ospitava l’ITI. Il progetto prevede la scuola materna al piano terra, insieme a due mense e uno spazio polivalente. Al primo piano ci saranno le 9 aule della scuola elementare. Sono poi previsti interventi migliorativi sulla viabilità e i parcheggi interni”.

Soddisfazione espressa da parte della dirigente Stefani: “La priorità, per me, riguarda la sicurezza degli alunni e dei miei collaboratori. L’attuale scuola elementare presentava diverse criticità anche dal punto di vista degli spazi inutilizzati e dello spreco energetico. Inoltre sarà un esperimento importante dal punto di vista didattico, con due scuole a contatto”.

L’ingegner Ricci è poi entrato nei dettagli: “E’ un intervento di adeguamento sismico che prevede l’eliminazione di una sezione del vecchio edificio, pericoloso dal punto di vista anti sismico, sovra dimensionato. Nella nuova area liberata sarà realizzato un parcheggio per il personale interno e uno spazio per far manovrare i pulmini. Ci sarà poi un’area di sosta provvisoria per le auto dei genitori. Uno dei problemi della zona è sempre stato costituito dalla viabilità “affogata”, ci vorranno altri interventi in futuro ma è una razionalizzazione importante”.

Diversi dubbi sono stati evidenziati dal capogruppo di minoranza Cristina Benedetti, in particolare sulla zona. “Non sono contenta prima di tutto del metodo utilizzato perché arriviamo al progetto esecutivo senza aver coinvolto nessuno, né consiglio comunale, né consiglio di istituto. Inoltre sottolineo le forti criticità della viabilità, senza interventi sui parcheggi, in quella zona sarà ancora il caos. Infine le dimensioni delle due scuole presuppongono non pensare ad un ipotetico futuro di crescita del numero degli alunni nel futuro. Che succederà se un giorno dovremo trasferirci anche gli alunni delle scuole di Diecimo o Corsegna?”. Stesso dubbio sulla viabilità evidenziato anche da un abitante di via San Francesco, Sauro Particelli, che chiede soluzioni al problema, suggerendo il raddoppio del senso di marcia della strada per Tombeto o un nuovo parcheggio”.

Giacomo Barsi di Borgo in Movimento interviene poi per chiedere se ci sono progetti per utilizzare la dismessa scuola materna. Il sindaco Andreuccetti e gli assessori Profetti e Zanotti hanno difeso il progetto spiegando che quel finanziamento era vincolato ad un intervento di messa a norma sismica e quindi sarebbe andato perso, e che Borgo a Mozzano avrà due scuole in una sicure e rinnovate, dopo quella media, un risultato eccezionale visti i tempi. La viabilità non sarà peggiorata grazie ai nuovi accorgimenti ma sono allo studio interventi per migliorarla.


Questo articolo è stato letto volte.



Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Borgo a Mozzano


Prenota questo spazio


sabato, 20 gennaio 2018, 10:31

Al convento di San Francesco si terrà la presentazione del libro "Il bello ci fa buoni"

Sabato 20 gennaio alle ore 18 presso il convento di San Francesco a Borgo a Mozzano si terrà la presentazione del libro di fotografie di Alberto Silvestri e Augusto Biagioni intitolato "Il bello ci fa buoni – Il convento di San Francesco del Borgo"


venerdì, 19 gennaio 2018, 12:50

Riapre la passerella pedonale che collega il Piaggione a Valdottavo

I lavori sono realizzati da Rfi e cofinanziati per 50 mila euro dal comune di Lucca e per 15 mila euro dal comune di Borgo a Mozzano. Il camminamento, che versava in condizioni di notevole degrado, era chiuso da molti anni proprio per la sua pericolosità


Prenota questo spazio


giovedì, 18 gennaio 2018, 10:53

Importanti lavori di manutenzione a Borgo a Mozzano e frazioni

“Il 2018 di Borgo a Mozzano è iniziato con alcuni importantissimi lavori di manutenzione, per un investimento complessivo intorno ai 30mila euro.”- a scriverlo in una nota è il sindaco Patrizio Andreuccetti


mercoledì, 17 gennaio 2018, 12:12

Lutto alla Misericordia di Borgo a Mozzano per la scomparsa di Cipriano Nesti

Lutto nella Misericordia di Borgo a Mozzano per la scomparsa di Cipriano Nesti, volontario attivo dal 2010. Sessantanove anni, sposato e padre di due figli, Nesti viveva a Bagni di Lucca ed era molto conosciuto in tutta la zona per la propria attività di istruttore di scuola guida e per...


martedì, 16 gennaio 2018, 12:54

Al Colombo di Valdottavo, concerto teatrale per La Serpe d’Oro

Sabato 20 gennaio, lo spazio gestito da Silvio Bernardi e Lara Panicucci ospiterà, infatti, Randagi… a teatro, un’autentica festa per il primo appuntamento della rassegna Amara terra mia, ispirata a un celebre verso di Domenico Modugno e dedicata al ricupero del repertorio musicale territoriale


lunedì, 15 gennaio 2018, 15:52

Ubriaco e drogato finisce con l’auto contro un muro: preso dalla Polstrada

Un giovane di 25 anni, nato a Napoli e residente a Capannori, è stato denunciato dalla polizia stradale di Lucca poiché sorpreso alla guida di un'auto nonostante avesse bevuto troppo e assunto droga. Stava percorrendo la statale 12, che porta da Borgo Mozzano a Lucca quando, all’altezza di Ponte Rotto,...