Anno 3°

lunedì, 20 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Borgo a Mozzano

Andreuccetti-Benedetti, il duello: due politiche a confronto

sabato, 11 maggio 2019, 11:18

di simone pierotti

Una Sala delle Feste gremita, con tanta gente in piedi, ha ospitato il confronto tra i due candidati sindaco Patrizio Andreuccetti e Cristina Benedetti. Quasi un’ora e mezzo coordinata dal giornalista Egidio Conca, durante la quale i due candidati si sono sottoposti al “fuoco di fila” delle domande relative al programma elettorale e alla propria visione politica ed amministrativa, con continui “botta e risposta” da parte di entrambi. Ne è nato un bellissimo confronto, senza interruzioni né indecisioni, con Andreuccetti e Benedetti che hanno dimostrato di avere le idee ben chiare.

Sala, come detto, gremita, con i vari candidati consiglieri e i sostenitori appostati su file diverse che sono divenute, a tratti, una sorta di curve contrapposte allo stadio, anche se i toni sono rimasti sempre sul piano della civiltà e della correttezza. Se possiamo esprimere un giudizio personale, entrambi i candidati a sindaco ne sono usciti vincitori ed hanno sfruttato al massimo i tempi contingenti a disposizione ma, dopo il 26 maggio, ne uscirà … uno solo!

Si parte col botto, con Cristina Benedetti che incalza: “Lo slogan può essere “più fiori e meno cantieri” dato che negli ultimi mesi sono nati cantieri su cantieri, con l’avvicinarsi delle elezioni”. Il sindaco in carica ha replicato che non si tratta di improvvisazione ma di 12 milioni di euro investiti in 5 anni.

Via alle domande sui contenuti. Ponte del Diavolo. Andreuccetti: “Abbiamo investito soldi sul Ponte del Diavolo e sulla Torre del Bargiglio, monumenti simbolo, e continueremo a farlo”. Benedetti: “Non è vero che il Ponte è valorizzato quanto dovrebbe. Sono stati abbandonati i vecchi gemellaggi che lo facevano conoscere in tutto il mondo. Inoltre l’info point oggi è solo una baracca aperta per pochi giorni. Va creato un itinerario turistico!”. Andreuccetti replica che è stato presentato, al riguardo, un progetto al GAL per 500mila euro.

Il tema della scuola vede accendersi la serata. Benedetti: “E’ stato abbandonato il progetto della nuova scuola nell’area della Concia, si è preferito ristrutturare il vecchio così che oggi non ci sono scuole nuove. Inoltre la nuova scuola elementare sorgerà in un’area con evidenti difficoltà di viabilità”. Andreuccetti: “5 anni fa non c’erano scuole sicure sotto il profilo sismico su tutto il territorio. Abbiamo investito 4 milioni di euro e ci sono altri progetti in atto, come quello per la scuola materna, e dell’asilo nido annesso”.

Viabilità e strade. Andreuccetti: “Abbiamo attuato un piano asfalti su tutto il territorio. La rotatoria di Diecimo è stata fondamentale per la viabilità della zona e siamo vicini alla realizzazione dell’accesso al centro di Anchiano. Abbiamo in progetto di valorizzare i centri storici e di migliorare la sicurezza stradale con attraversamenti pedonali luminosi”. Benedetti: “La viabilità è ferma a 50 anni fa! Non è stato affrontato veramente il problema del fiume Serchio che esonda ed erode la strada. Inoltre nelle frazioni manca la manutenzione delle strade, il taglio dell’erba”.

Si parla anche di ferrovia, con i due candidati concordi nell’incentivare il trasporto su rotaia per migliorare la viabilità e la salute dell’ambiente.

Manifestazioni. Andreuccetti: “Abbiamo incentivato la partecipazione di tutte le persone, con Borgo è Bellezza, divenuta manifestazione di punta. Lavoreremo per far crescere le sinergie tra i vari eventi, come in occasione dell’ultimo My Flower dove abbiamo coinvolto i commercianti”. Benedetti: “Che fine ha fatto il Teatro di Verzura, una volta fiore all’occhiello del territorio ed oggi in coma? Stesso discorso per la Festa dell’azalea. Inoltre sono stati abbandonati eventi come il Palio del Maccione e la Festa del Tricolore”.

Viene chiesto ai candidati in cosa si ritengano diversi dal rivale … Benedetti: “La differenza sta nell’approccio! E’ mancata l’imparzialità, la partecipazione. Con noi tornerà la figura del presidente del consiglio comunale, tornerà la stanza delle minoranze. Loro hanno pensato a mettere propri rappresentanti all’interno delle associazioni e dei comitati di paese, affiancando anche un referente di frazione”. L’intervento si conclude con il boato da parte dei propri sostenitori. Andreuccetti: “Noi stiamo insieme per qualcosa e qualcuno e non contro! Stiamo sul territorio per fare le cose in un’ottica di democrazia e partecipazione”. L’atmosfera è vibrante. Benedetti: “Non siete sociali, siete solo social! In questi anni le varie commissioni, a parte quella sulla caccia, non si sono quasi mai riunite”

Sicurezza. Andreuccetti: “Oggi abbiamo un territorio più sicuro grazie alle telecamere di controllo posizionate in punti strategici, inoltre abbiamo istituito il servizio associato di polizia municipale”. Benedetti: “Il servizio associato comprende 5 comuni e con soli 12 vigili non può essere efficiente. Aumenteremo il numero dei vigili e offriremo contributi per chi installerà sistemi privati di videosorveglianza. Istituiremo una polizza assicurativa per le famiglie contro i furti e gli atti vandalici”.

Frazioni e opere. Benedetti: “Miglioreremo la manutenzione nelle frazioni, abbiamo in progetto di creare aree verdi in ogni paese, un parco fluviale a Chifenti, a Borgo a Mozzano e Diecimo, un parco giochi a Valdottavo, e il parcheggio al Parisotto”. Andreuccetti: “Proseguiremo nel piano asfalti, ripristineremo i selciati in pietra nelle frazioni. Tra i progetti, uno spazio per gli ambulatori medici a Diecimo, una nuova sala nell’edificio della banda a Valdottavo, una sede per la Scuola Civica di Musica, miglioreremo le sedi dei complessi bandistici. Un altro progetto riguarda l’area della Concia, a vocazione sportiva, con la nascita di un campo da calcio a 7 e campi da tennis”. Benedetti: “Vogliamo ristrutturare il campetto di Cucche, oggi abbandonato, creare nuove aree polivalenti, coprire la piscina comunale, ristrutturare la palestra comunale, serve poi un parcheggio in via Roma”. Andreuccetti: “Va riqualificata la palestra comunale per offrire una sede adeguata alla ginnastica ritmica”.

Salvaguardia del territorio. Benedetti: “Va abbassato il livello del Serchio, per risolvere l’eterno problema dell’erosione alla strada. C’è un tavolo tra gli enti ma non ha funzionato”. Andreuccetti: “Grazie alla sinergia tra gli enti, siamo intervenuti sul Brennero, dove 5 anni fa c’erano due semafori. Oggi c’è un tavolo in Prefettura per arrivare ad un intervento definitivo”.

Tra i “sogni nel cassetto”, Andreuccetti parla del sogno di un ponte che colleghi Borgo a Mozzano all’area industriale di Socciglia, con annessa rotatoria all’ingresso del capoluogo e dell’applicazione di un bonus per ogni bimbo che si iscriva alla scuola. Benedetti introduce la realizzazione di un museo della carta con laboratorio, e di una sede della Scuola Civica di Musica con sala concerti e registrazione.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


gesamgaseluce


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Borgo a Mozzano


Prenota questo spazio


domenica, 19 maggio 2019, 14:18

Il "Cherofobia Tour" di Martina Attili fa tappa a Borgo

Talento e poesia sul palco del Festival Borgo a Mozzano. "Cherofobia", questa paura di essere felici ha lasciato tutti senza parole e la sua performance all'ultima edizione del talent di Sky ha ottenuto oltre 20 milioni di visualizzazioni su Youtube. Sabato 20 luglio, con ingresso gratuito, appuntamento con Martina Attili


giovedì, 16 maggio 2019, 17:56

Mondo Marcio quest'estate al Festival Borgo a Mozzano

Sulla scena rap da oltre 15 anni, è stato uno dei primi artisti a portare il fenomeno dell'hip hop al grande pubblico. Il rapper Mondo Marcio sarà in concerto il 13 luglio sul palco del Festival Borgo a Mozzano. Ingresso gratuito


Prenota questo spazio


mercoledì, 15 maggio 2019, 12:53

La Compagnia Filodrammatica di Valdottavo al Teatro Colombo

Grande appuntamento con la commedia brillante domenica 19 maggio al Teatro Colombo di Valdottavo con il ritorno sulle scene della Compagnia Filodrammatica al gran completo. Verrà portato in scena lo spettacolo “Uno strano matrimonio”, regia di Emiliana Paoli


lunedì, 13 maggio 2019, 08:53

"Sei Miglia e Contado" di Filippo Palmiro Bini alla biblioteca comunale di Borgo

Nella splendida cornice della Biblioteca Comunale di Borgo a Mozzano l'autore Filippo Palmiro Bini, a colloquio con lo storico Gabriele Matraia, racconterà le trasformazioni della provincia lucchese e l'evoluzione amministrativa dal medioevo all'epoca attuale


venerdì, 10 maggio 2019, 19:54

Giovo Bike, tre appuntamenti per tutti i gusti

L'associazione Il Giovo Bike di Borgo a Mozzano organizza nei prossimi mesi alcuni appuntamenti che interesseranno tutte le "anime" della mountain bike


venerdì, 10 maggio 2019, 17:39

Cade con la moto, giovane trasferito a Cisanello

E' caduto con la moto riportando un trauma cranico e toracico. Protagonista dell'incidente, la cui dinamica è ancora al vaglio delle forze dell'ordine, un giovane che oggi pomeriggio, intorno alle 15.20, è stato soccorso nel comune di Borgo a Mozzano. Intervenuto Pegaso che ha trasferito il paziente, in codice rosso...