Anno 3°

martedì, 17 settembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Borgo a Mozzano

Il consiglio dà il via all’Andreuccetti-bis: nominati quattro assessori

sabato, 8 giugno 2019, 11:56

di simone pierotti

Con il primo consiglio comunale di ieri sera ha preso il via ufficialmente il secondo mandato di Patrizio Andreuccetti. Convalidati i risultati elettorali del 26 maggio scorso: sui banchi della maggioranza, insieme al primo cittadino, Armando Fancelli, Roberta Motroni, Alessandro Profetti, Simona Girelli, Rosetta Viviani, Danny Paolinelli, Martina Innocenti, Bellermindo Alberigi (Missione Domani), in minoranza Lorenzo Bertolacci (ieri assente), Yamila Bertieri, Enza Brunini e Indro Marchi che, dopo la convalida della sua surroga alla dimissionaria Benedetti, ha potuto prendere il proprio posto.

Come da prassi il neo eletto sindaco Patrizio Andreuccetti ha indossato la fascia tricolore ed ha espletato il giuramento istituzionale, seguito da un lungo ed intenso discorso di insediamento. “Parto dai ringraziamenti ai cittadini che ci hanno votato e a quelli che non ci hanno votato, perché c’è stata una grande partecipazione e ciò è fondamentale per la democrazia. Ringrazio i dipendenti comunali che hanno sempre lavorato sentendo loro la responsabilità che rivestono nei confronti della comunità; ringrazio la mia famiglia, è grazie ai loro insegnamenti che oggi sono quello che sono; ringrazio gli amici, le associazioni del territorio”. “Oggi intraprendiamo un percorso tenendo come base la nostra Costituzione che è forma e sostanza, è bellezza, è la base dei nostri principi che mettiamo in pratica nel quotidiano”. Nel suo intervento Andreuccetti cita Sandro Pertini e l’iconica figura della bambina ebrea vestita di rosso nel film Schindler’s List. Infine un riferimento al rapporto con le opposizioni che deve essere capacità di dialogare nella diversità”.

Il primo cittadino ricorda poi i punti del programma su cui continuare a lavorare: scuole sicure, cura del territorio, interventi di manutenzione ordinaria, servizi al cittadino, infrastrutture, in particolare la realizzazione del nuovo ingresso ad Anchiano, il “sogno” del ponte tra Borgo e la Socciglia, cultura e bellezza, valorizzazione del territorio, ruolo centrale del comune nella Mediavalle, commercio, salvaguardia dell’ambiente, no alla realizzazione dell’inceneritore in Valle del Serchio. Il discorso si chiude ricordando persone che non ci sono più: “mia nonna, mio zio, Don Giovanni Biondi, Remo Garibaldi, Francesco Gheri, Manuel … il loro lascito non deve andare perduto. Viva la Repubblica, Viva l’Italia, Viva Borgo a Mozzano!”.

Viene quindi nominata la nuova giunta, in piena continuità con la precedente, con una sola novità. Roberta Motroni è vice sindaco con delega al sociale e alle pari opportunità. Donatella Zanotti (esterna) assessore con delega alla scuola, all’ambiente e al trasporto pubblico. Danilo Cristofani (esterno) assessore con delega alla manutenzione del territorio e alla protezione civile. Alessandro Profetti assessore con delega al bilancio, tributi, lavori pubblici e attività produttive.

Assegnate le deleghe anche ai consiglieri. Rosetta Viviani delega all’agricoltura e all’urbanistica, Simona Girelli delega alle associazioni, commercio, manifestazioni e turismo, Danny Paolinelli delega allo sport e promozione del territorio, Bellermindo Alberigi delega alle attività venatorie e cura dei centri storici, Martina Innocenti delega alle politiche giovanili e alla viabilità, Armando Fancelli nuovo capogruppo e delega al lavoro, personale e cura del territorio.

Si passa poi alla votazione delle commissioni. Commissione elettorale comunale: componenti effettivi Rosetta Viviani, Armando Fancelli e Enza Brunini, componenti supplenti Bellermindo Alberigi, Danny Paolinelli e Indro Marchi. Commissione giudici popolari: componenti Armando Fancelli e Lorenzo Bertolacci.

Spazio agli interventi dei vari consiglieri. Per il gruppo di minoranza Indro Marchi legge un intervento scritto da Lorenzo Bertolacci, oggi assente perché all’estero. Interviene poi Enza Brunini: “E’ la mia prima esperienza consiliare e la affronterò con grande umiltà, impegnandomi a conoscere la macchina comunale”. Yamila Bertieri ringrazia gli elettori: “Grazie a chi ci ha votato, per me è un onore sedere tra questi banchi. Lo farò con grande responsabilità, ricordando che rappresento i cittadini ma anche il mio partito, la Lega, e sarò vigile sui temi che da sempre ci sono sensibili, come il sostegno alle famiglie, la sicurezza, la valorizzazione dei centri storici, il sociale, l’immigrazione clandestina”.

Indro Marchi ricorda, non senza commozione, che oggi entra in consiglio da ultimo e non può dimenticare che nel 2009 le proprie figlie comparivano sul manifesto elettorale dell’allora candidato Nicola Giannecchini, scomparso troppo giovane. “Nicola era un mio grande amico, avevamo visioni e idee differenti ma grande rispetto tra noi, era un grande amico e soprattutto un grande uomo. Oggi per me è un onore stare tra quei banchi dell’opposizione di cui faceva parte Nicola, in questa sala che lo ricorda con una targa. Sarà per me una guida. Mi auguro che ci sia un rapporto positivo tra maggioranza e minoranza e che questa venga rispettata come merita, perché riveste un ruolo difficile. Il primo gesto che questa maggioranza potrebbe fare, è quello di reinserire la figura del presidente del consiglio comunale, che consentirebbe il corretto funzionamento del consesso”. Da sottolineare che l’intervento di Marchi riscuote molti applausi, tra cui quello del primo cittadino.

Alessandro Profetti: “Sedevo anche io a quei banchi insieme a Nicola Giannecchini e so cosa significa fare opposizione, perché l’ho fatta per cinque anni, con serietà e responsabilità. Se troveremo la giusta collaborazione, potremo lavorare insieme per il bene dei cittadini, a cui interessa solamente che i problemi vengano affrontati e sapere se si possano o meno risolvere”.

Interviene poi Roberta Motroni, che passa subito all’attacco con un affondo all’opposizione: “Citate Giannecchini, ma dubito che Nicola avrebbe seduto a fianco di Lega e Fratelli d’Italia, per cui sono un po' sorpresa da questa dedica. Dico che la figura del presidente del consiglio, in una realtà piccola come la nostra, non ha nessun senso, la democrazia è correttamente applicata dalla moderazione del sindaco. Inoltre non è assolutamente vero che la sala delle minoranze sia stata tolta”.

Replica di Marchi: “Mi dispiace che il mio ricordo di Nicola sia stato interpretato con polemica, io sono nuovo alla politica e sono estraneo a questi giochi. Credo che Giannecchini sarebbe rimasto fuori anche da questa maggioranza”.

Si torna sul rapporto tra maggioranza e opposizione nell’intervento di chiusura del sindaco Andreuccetti. “Negli ultimi 5 anni non c’è stato feeling tra i due gruppi ma c’erano ancora collegamenti tra loro e la precedente amministrazione comunale. Oggi che tutti i consiglieri di minoranza sono “nuovi”, e dalla partenza di questa sera, in cui ho ascoltato anche idee e proposte, ritengo che si possa lavorare sul confronto”.


Questo articolo è stato letto volte.


gesamgaseluce


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Borgo a Mozzano


Prenota questo spazio


lunedì, 16 settembre 2019, 22:32

Lega pronta a confrontarsi ed ascoltare i cittadini

La Lega borghigiana sta definendo una linea "polivalente" tra militanti e sostenitori, soprattutto grazie alle sempre più richieste al tesseramento, che ha registrato un aumento esponenziale di partecipanti


venerdì, 13 settembre 2019, 12:37

Orgoglio Comune: "Vigileremo su cura dei terreni incolti"

Il gruppo di minoranza di Borgo a Mozzano, "Orgoglio Comune", interviene con una nota per chiedere all'amministrazione un intervento per la cura dei terreni incolti


Prenota questo spazio


giovedì, 12 settembre 2019, 16:59

22 posti per il servizio civile alla Misericordia

Sono ben 22 i posti per volontari da impiegare in quattro progetti del Servizio Civile Universale, presentati dalla Misericordia di Borgo a Mozzano. Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale ha pubblicato il bando per la selezione di Volontari in Servizio Civile Universale


giovedì, 12 settembre 2019, 14:47

Orgoglio Comune: "Recesso da Borgo Eventi, fare chiarezza"

Il gruppo di minoranza del comune di Borgo a Mozzano, “Orgoglio Comune”, chiede chiarezza sul recesso dall'associazione “Borgo a Mozzano eventi" dopo l'ultima seduta consiliare


giovedì, 12 settembre 2019, 11:07

Andrea Brunini verso la conclusione del tour estivo

Il cantautore toscano Andrea Brunini finirà il suo tour estivo 2019 fatto di oltre 25 appuntamenti con due avvenimenti live di rilievo


mercoledì, 11 settembre 2019, 12:54

Recesso da Borgo Eventi, Halloween Celebration sarà organizzata dal comune

Il consiglio comunale di Borgo a Mozzano ha deliberato il recesso dall’associazione Borgo Eventi e, di conseguenza, il prossimo Halloween Celebration verrà organizzato dallo stesso comune