Anno 3°

mercoledì, 19 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Borgo a Mozzano

Operazione antidroga dei carabinieri: pusher marocchino in carcere

sabato, 8 giugno 2019, 14:09

Un 38enne marocchino, N.H., residente a Ponte a Moriano, ambulante, pregiudicato e in regime di arresti domiciliari, è stato ritenuto responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Una complessa e articolata attività investigativa condotta dai carabinieri della compagnia di Castelnuovo di Garfagnana.

I carabinieri sin dalle prime luci dell’alba del 7 giugno, con il supporto di unità cinofile antidroga e di rinforzi assicurati dalla compagnia dei carabinieri di Lucca e di una squadra CIO del 6° Battaglione, nel prosieguo della incessante attività antidroga avviata da diverso tempo, dopo aver raccolto numerosi ed inconfutabili elementi sul conto di alcuni personaggi, coinvolti a vario titolo, dediti ad una incessante e considerevole attività di spaccio di sostanze stupefacenti nella zona della Media Valle e della periferia di Lucca, hanno proceduto a diverse perquisizioni domiciliari estese anche a pertinenze, apparentemente non utilizzate.

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Castelnuovo di Garfagnana, congiuntamente a quelli delle stazioni di Borgo a Mozzano e Ponte a Moriano, reparti territoriali supportati da alcuni assetti specializzati dell’Arma dei carabinieri - intervenuti nelle due giornate di operazioni con cinque unità antidroga dei nuclei cinofili dei carabinieri di Firenze e Pisa San Rossore e con due squadre della compagnia intervento operativo del 6° Battaglione Mobile Carabinieri Toscana – nelle fasi esecutive di perquisizioni domiciliari a carico dell’arrestato –  in atto sottoposto al regime agli arresti domiciliari per altro procedimento penale inerente sempre fatti di droga – hanno rinvenuto in più punti dell’abitazione e all’interno di due auto in suo uso la seguente quantità di sostanza stupefacente nonché altro materiale: kg. 4,805,70 di sostanza stupefacente tipo hashish suddivisa in 60 tra panetti di varie misure e peso e pezzi di vario peso e forma; grammi 52,98 di cocaina suddivisi in un “sasso” di 52 e in una dose (gr. 0,98); una bilancina elettronica di precisione; somma denaro contante di euro 5 mila 200 euro.

Quanto rinvenuto è stato sequestrato e posto a disposizione della procura della repubblica di Lucca che ha coordinato la complessa attività d’indagine, mentre la persona arrestata è stata trattenuta nelle camere di sicurezza della compagnia in attesa della fissazione dell’udienza di convalida dell’arresto e dell’eventuale rito direttissimo in programma per la mattinata odierna, così come disposto dal P.M. di turno.

Questa mattina l’indagato è comparso dinanzi al giudice del tribunale ordinario di Lucca che ha convalidato l’arresto e, in accoglimento della richiesta dei termini a difesa, ha disposto la custodia cautelare in carcere in attesa del dibattimento fissato per il giorno 24 giugno.

Inoltre, durante le perquisizioni di ieri, è stato denunciato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti anche un altro soggetto, un albanese, D.F., 42enne residente a Sesto di Moriano, operaio e pregiudicato, trovato in possesso di una dose di sostanza stupefacente tipo marjuana di gr. 1 e di una dose di gr. 0,6 di sostanza da taglio.


Questo articolo è stato letto volte.


gesamgaseluce


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Borgo a Mozzano


Prenota questo spazio


martedì, 18 giugno 2019, 14:17

Paolinelli (Ugl/Fna): "Servizi pubblici ridotti ai minimi termini nelle frazioni"

Il segretario provinciale Ugl/Federazione Nazionale Autoferrotranvieri di Lucca, Cipriano Paolinelli, denuncia la situazione dei servizi pubblici in Valle del Serchio


lunedì, 17 giugno 2019, 14:41

A Borgo la prima pista ciclabile fotoluminescente

Dopo Polonia e Olanda anche l'Italia ha la sua prima pista ciclabile fotoluminescente: è stata realizzata, nel massimo rispetto dell'ambiente, a Borgo a Mozzano, in provincia di Lucca a circa 20 Km dal capoluogo e 30 km da Castelnuovo di Garfagnana


Prenota questo spazio


lunedì, 17 giugno 2019, 12:24

Andreuccetti: "Su annullamento gara enduro necessario fare chiarezza"

Il sindaco di Borgo a Mozzano, Patrizio Andreuccetti, interviene per fare chiarezza sulla polemica scoppiata a seguito dell'annullamento della gara di enduro del 15 giugno


domenica, 16 giugno 2019, 15:06

Gara di enduro annullata, scoppia la polemica a Borgo

E’ polemica per l’annullamento di una gara di moto enduro, a pochi giorni dalla sua disputa, sul territorio comunale di Borgo a Mozzano. E’ lo stesso Comitato UISP Enduro Toscana, che si occupa dell’organizzazione del campionato regionale, ad annunciarlo sulla propria pagina facebook


sabato, 15 giugno 2019, 18:06

Orgoglio Comune sollecita l’amministrazione: “Si completi la segnaletica stradale”

Con una nota, il gruppo Orgoglio Comune, evidenzia la mancata segnaletica stradale sul tratto di Provinciale nei pressi della farmacia di Borgo a Mozzano e non solo


mercoledì, 12 giugno 2019, 18:17

"Vie Matildiche e del Volto Santo": giornata di studi a Diecimo

Sabato 15 giugno, presso la Pieve di Santa Maria Assunta a Diecimo, avrà luogo una giornata di studi legata al progetto "vie Matildiche e del Volto Santo", promosso da Toscana Matildica in collaborazione con ARVO archivi digitali del Volto Santo e le sezioni locali dell'Istituto Storico Lucchese di Bagni di Lucca,...