Anno 3°

domenica, 26 gennaio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Borgo a Mozzano

Fazzi, un raduno internazionale a Cune

martedì, 17 settembre 2019, 22:17

di simone pierotti

Una giornata per celebrare le origini familiari e incontrare i tanti parenti e discendenti che, originari di una piccola frazione montana di Borgo a Mozzano, Cune, sono emigrati all’estero. Una storia comune per tanti italiani e tanti abitanti della Valle del Serchio ma a cui spesso non si dà importanza: è nato proprio con lo spirito di ritrovarsi e conoscersi meglio il primo “Raduno internazionale Fazzi” che si è svolto a Cune domenica 15 settembre.

Come è nato tutto questo? Se ci riferiamo alla famiglia Fazzi, il nucleo storico dei suoi componenti hanno origini lontane, pare addirittura attorno al 1660, quando una famiglia proveniente da Vetriano, si stabilì a Cune, dove oggi vivono molti dei discendenti. Se ci riferiamo al raduno, la scintilla è partita da Gregorio Fazzi, che oggi vive in Olanda: lo scorso anno è stato premiato dall’Associazione “Lucchesi nel Mondo”, ma suo fratello Enrico, con grande dispiacere, non ha potuto partecipare. In quell’occasione è nata l’idea di ritrovarsi con gli altri fratelli: Gregorio ha pensato di estendere l’incontro anche agli altri parenti che vivono nel paese di Cune. In seguito l’amico Giacomo Amaducci, figlio della signora Leda Fazzi, ha suggerito di organizzare un vero e proprio raduno di Fazzi e così, Gregorio, con l’aiuto dei parenti di Cune, in particolare la giovane Arianna Fazzi, ha iniziato ad invitare tutti i parenti, anche quelli sparsi nel mondo. L’idea è stata sposata con entusiasmo da tutti e, oltre ai Fazzi che vivono nel comune di Borgo a Mozzano e in Italia, gli inviti hanno raggiunto gli Stati Uniti, la Scozia e l’Olanda.

Il grande giorno è scoccato domenica scorsa e agli inviti la risposta è stata sicuramente entusiastica: erano presenti due persone direttamente da New York, tre da Glasgow e cinque dall’Olanda, la famiglia di Gregorio, per un totale di 46 persone.

Ritrovo a Cune, nello stabile del locale circolo ricreativo. Dopo un aperitivo servito all’aperto, gli invitati si sono trasferiti all’interno per il pranzo. Dopo l’introduzione di Giacomo Fazzi, ha portato il saluto delle autorità il sindaco Patrizio Andreuccetti, intervenuto con piacere sposando l’iniziativa. Il pranzo è stato molto piacevole ed informale e, al di là delle specialità gastronomiche legate al territorio, è stata l’occasione per raccontarsi aneddoti storici sulla famiglia Fazzi. Fondamentale la collaborazione di Arianna, traduttrice di professione. Nel frattempo venivano trasmesse sul monitor di un computer varie fotografie di vita dei vari Fazzi.


Questo articolo è stato letto volte.


gesamgaseluce


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Borgo a Mozzano


Prenota questo spazio


domenica, 26 gennaio 2020, 09:29

Giulia: la famiglia chiede silenzio e rispetto. Ancora incerta la data dei funerali

Ieri mattina il medico legale Stefano Pierotti ha effettuato l’autopsia sul corpo della giovane Giulia Salotti, confermando, in pratica, quanto si ipotizzava, ovvero che ad essere fatali siano state le esalazioni dei fumi respirati


venerdì, 24 gennaio 2020, 10:44

Bertieri (Orgoglio Comune): “Parco giochi di Oneta, chiediamo notizie”

Yamila Bertieri, consigliere Lega nel gruppo di opposizione "Orgoglio Comune" ha depositato un'interrogazione ad oggetto il parco giochi/campetto di Oneta


Prenota questo spazio


giovedì, 23 gennaio 2020, 11:47

Tragedia Socciglia, valle sconvolta nel ricordo della piccola Giulia

L’assurda tragedia della giovane Giulia Salotti ha lasciato tutti sconvolti e si stenta ancora a credere che il destino possa essere stato così crudele. C’è ancora incredulità per quanto accaduto perché la tragedia ha colpito non solo la comunità di Borgo a Mozzano, dove la famiglia ha sempre vissuto, ma...


giovedì, 23 gennaio 2020, 09:53

Doppio appuntamento al Teatro Colombo di Valdottavo

Nell'antica struttura liberty due interessanti appuntamenti in questo fine settimana, tra commedia e musica gospel


giovedì, 23 gennaio 2020, 09:20

Morte di Giulia, la struggente lettera dell'amico Federico

Con l'animo dilaniato dal dolore e dall'incredulità per la tragedia che ha strappato alla vita la giovane Giulia Salotti, l'amico Federico prende carta e penna e riversa in poche struggenti righe tutta la sua disperazione


mercoledì, 22 gennaio 2020, 15:46

Morte di Giulia, l'insegnante di ballo tra incredulità e disperazione: "Non riesco a crederci"

Travolta dal dolore ma spinta dall'amore, Nicoletta Nivelli ha trovato la forza per tracciare un breve profilo di Giulia, che insieme al marito Daniele ha visto crescere passo dopo passo nella scuola di danza di Borgo a Mozzano