Anno 3°

mercoledì, 8 luglio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Borgo a Mozzano

Profetti: "Spostamento isola ecologica, un miglior servizio alla cittadinanza"

sabato, 8 febbraio 2020, 19:28

Un centro di raccolta più grande, per ridurre i costi della Tari e garantire un servizio migliore alla cittadinanza. Questo l’obiettivo di Sistema Ambiente, che sta gestendo i passaggi burocratici e autorizzativi necessari per procedere poi con lo spostamento della stazione ecologica in un nuovo capannone.

“Abbiamo appreso, a mezzo stampa, che il gruppo di minoranza Orgoglio Comune, si è posto alcune domande sullo spostamento del centro di raccolta di Diecimo - commenta l’assessore Alessandro Profetti - avremmo potuto rispondere giovedì scorso in consiglio comunale se ci fosse stato chiesto, lo facciamo con un comunicato stampa che chiarirà, nel merito, la nostra scelta. Lo spostamento del centro di raccolta rifiuti non è ancora stato ufficializzato perché Sistema Ambiente è in attesa di ottenere l’agibilità del nuovo capannone: quindi per il momento non è stato detto niente perché non ci sono le necessarie e dovute autorizzazioni per procedere con lo spostamento. Sistema Ambiente ne darà opportuna e tempestiva comunicazione, in condivisione con l’amministrazione, utilizzando anche i canali ufficiali del comune di Borgo a Mozzano, non appena la parte burocratica e normativa sarà conclusa, e noi provvederemo”.

“La necessità di spostare il centro di raccolta - conclude Profetti - deriva dall’inadeguatezza degli attuali spazi, che impongono la movimentazione quotidiana di contenitori che non possono essere mantenuti all’esterno della struttura. Una situazione che genera un impatto negativo sulla cittadinanza e sulla Tari. Trovare un capannone di altre dimensioni consentirà di sistemare al coperto tutte le tipologie di rifiuti, in modo da calmierare l’aumento dei costi e garantire un miglior servizio alla cittadinanza”.


Questo articolo è stato letto volte.


gesamgaseluce

tuscania

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Borgo a Mozzano


Prenota questo spazio


mercoledì, 8 luglio 2020, 15:04

Rinnovo contratto integrativo, sindacati sul piede di guerra alla Lucart

Le sigle sindacali SLC CGIL Lucca, UGL Chimici Lucca, FISTEL CISL Toscana e RSU Lucart Diecimo intervengono dopo il tavolo organizzato oggi presso Confindustria sulla trattativa per il rinnovo del contratto integrativo per lo stabilimento di Diecimo nel comune di Borgo a Mozzano


martedì, 7 luglio 2020, 22:23

Si presenta l’ultimo lavoro di Gabriele Brunini

Verrà presentato a Borgo a Mozzano domenica prossima 12 luglio alle 18.30 il volume “Il miracoloso Crocifisso del Borgo e la sua chiesa”, scritto nel corso del lungo lockdown da Gabriele Brunini governatore della locale confraternita di Misericordia


Prenota questo spazio


martedì, 7 luglio 2020, 14:53

Acquisti sotto le stelle al Borgo

Grande attesa per l'evento #noicompriamoqui (#BorgoaMozzanocomunedinotte) che animerà le strade del centro storico del paese di Borgo a Mozzano questo giovedì (9 luglio)


martedì, 7 luglio 2020, 13:21

Anziani meno soli: prosegue l’iniziativa "Ti chiamo io!"

Nell’ambito del progetto “La Comunità risponde-Anziani meno soli”, prosegue l’iniziativa "Ti chiamo io!", la telefonata amica che combatte la solitudine degli anziani! Ogni lunedì dalle 9.00 alle 12:00. Il servizio è completamente gratuito


sabato, 4 luglio 2020, 15:20

Lega compatta a sostegno di Yamila Bertieri: "A Borgo c'è mancanza di democrazia"

Elisa Montemagni, capogruppo Lega in Regione Toscana, Massimiliano Baldini, responsabile enti locali provincia di Lucca, Luigi Pellegrinotti, commissario Lega sezione Mediavalle Garfagnana, e Damiano Simonetti, responsabile relazioni esterne Lega, si uniscono a sostegno del loro consigliere di opposizione a Borgo a Mozzano, Yamila Bertieri


sabato, 4 luglio 2020, 10:34

Bertieri (Lega): "Via Chiusa a Valdottavo abbandonata a se stessa"

La consigliere di minoranza del comune di Borgo a Mozzano, Yamila Bertieri, informa che è dai primi di maggio che con gli altri consiglieri del gruppo “Orgoglio Comune” segnala una buca che insiste in una strada secondaria esattamente "Via Chiusa" a Valdottavo, la cui manutenzione dovrebbe essere competenza comunale