Anno 3°

venerdì, 10 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Borgo a Mozzano

Borgo a Mozzano e le sue frazioni: strade deserte e silenzio, la popolazione rispetta le regole

giovedì, 26 marzo 2020, 15:34

di simone pierotti

Il vento sferza l’aria di una giornata come tante altre, nell’epoca del coronavirus. Una giornata fredda e silenziosa, anche a Borgo a Mozzano. Sulle strade principali il silenzio è rotto dal rumore del passaggio dei camion e di qualche auto, sicuramente qualcuno che va o torna dal lavoro (in zona le principali industrie sono aperte) o qualcuno intento nelle poche faccende quotidiane consentite.

Nel capoluogo, in lontananza, sembra di intravedere un assembramento, mi avvicino, come colto da quella morbosa curiosità che ha colpito molte persone in questi giorni, una “caccia” al trasgressore, quasi fosse un gioco on-line ma … li perdoniamo, in giorni tutti uguali, in cui anche i passatempi sono esauriti.

Ci avviciniamo: nessun assembramento, è solo l’ordinata e quasi remissiva coda all’ufficio postale, tutti in fila a debita distanza e indossando la mascherina, nel rispetto delle regole. Una coda che si ripete all’unico supermercato del comune, mentre sono più contenute all’esterno delle poche attività commerciali aperte, un alimentari, un frutta e verdura, la farmacia, un esercizio di prodotti per l’igiene. Poi, una volta che calano le saracinesche, il capoluogo torna nel suo (recente) spettrale aspetto quotidiano, deserto, silenzio, rotto dal passaggio di un mezzo della Misericordia o del postino.

Usciamo da Borgo a Mozzano per dare una testimonianza fotografica anche della situazione delle varie frazioni del territorio: Valdottavo, con il suo centro un tempo vivace, i suoi bar frequentatissimi, oggi uno scenario innaturale, dove fa capolino, quasi con meraviglia, un simpatico gattino; Diecimo, Cerreto, Anchiano, Corsagna, Cune … le foto sono sempre le stesse, quasi in loop. Qua il silenzio la fa da padrone assoluto, rotto solamente dal forte vento di questi ultimi giorni, che spinge nell’aria i tanti tricolori e striscioni appesi e qualche fiocco che celebra la nascita di bambini, un segnale di speranza nell’ora più buia.


Questo articolo è stato letto volte.


gesamgaseluce

tuscania

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Borgo a Mozzano


Prenota questo spazio


giovedì, 9 aprile 2020, 07:41

Misericordia, benedizione del Correttore Don Francesco pasquale in diretta Facebook

La Pasqua del Signore rappresenta la festività più importante per i cristiani che, quest’anno, dovranno rivoluzionare le proprie usanze e tradizioni a causa delle limitazioni del coronavirus. Tempo di limitazioni anche per la Misericordia di Borgo a Mozzano che, tuttavia, si adegua e mantiene in vita le proprie profonde tradizioni


mercoledì, 8 aprile 2020, 16:12

Anche alla Soffass di Valdottavo si è aperta una fase di scontro tra azienda e sindacati

Ad intervenire sulla situazione sono le segreterie provinciali Fistel Cisl e Cgil Slc Lucca e la Rsu dello stabilimento di Valdottavo


Prenota questo spazio


martedì, 7 aprile 2020, 14:45

A Borgo "buoni spesa" per le famiglie

Il Governo, attraverso la Protezione Civile Nazionale, ha assegnato anche al comune di Borgo a Mozzano le risorse destinate ai cittadini per l’attuazione delle misure urgenti di solidarietà alimentare


martedì, 7 aprile 2020, 14:31

Sportello emergenza alimentare: un aiuto alle famiglie in difficoltà

Anche il comune di Borgo a Mozzano si è mosso in favore dei cittadini per quanto riguarda l’accessibilità al sussidio dello “Sportello Emergenza Alimentare", di grande aiuto per le difficoltà che molte famiglie stanno attraversando in questo periodo


lunedì, 6 aprile 2020, 13:37

In giro senza giustificato motivo: cinque verbali

Proseguono i controlli sul territorio per l'emergenza Coronavirus. Ieri la polizia locale della Mediavalle del Serchio ha fatto cinque verbali a persone che erano in giro senza giustificato motivo


lunedì, 6 aprile 2020, 11:01

Bertieri (Lega): "Cassa integrazione, continuano problemi nella richiesta"

Yamila Bertieri, consigliere comunale della Lega a Borgo a Mozzano, ritorna ad affrontare la tematica relativa alla cassa integrazione