Anno 3°

sabato, 19 settembre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Borgo a Mozzano

Bertieri (Lega): "Prevenzione e tutela dell'ambiente sempre al primo posto"

mercoledì, 9 settembre 2020, 13:01

Yamila Bertieri, candidata al consiglio regionale per tutta la provincia di Lucca e consigliere a Borgo a Mozzano, continua a fare sul territorio comunale, ma non solo, i vari sopralluoghi dopo le segnalazioni che le giungono da parte dei cittadini.

"Tutte le interrogazioni o interpellanze che ho presentato fino ad oggi con il mio gruppo opposizione - esordisce Bertieri - si basano sull'attuazione di una politica locale al fianco dei cittadini, accompagnata dall'ascolto e dal confronto. E' così che si percepiscono i problemi reali del territorio. Non a caso ho affrontato tematiche che hanno riguardato la miglioria dell'ambiente circostante, la creazione di parchi giochi per le frazioni che ne sono prive, la miglioria di parcheggi anche attraverso l'installazione di telecamere per la videosorveglianza, il rischio idraulico o idrogeologico, la pulizia dei terreni incolti, la sicurezza stradale, il problema delle luci a Led che non illuminano come dovrebbero e pure il problema della manutenzione delle reti fognarie perché vi sono realtà in cui queste sono obsolete".

"Riguardo a questo ultimo punto, al consiglio comunale del 2 settembre - sottolinea Bertieri - ho richiesto infatti interventi diretti alla messa in opera di nuove e possibili canalizzazioni di acque nere e bianche soprattutto in Via del Cantone Corsagna (problema già affrontato anche un anno fa, sempre con un'interrogazione, con oggetto via della Cantina, nella frazione di Diecimo aentrambe frazioni di Borgo a Mozzano). Basandomi su normative anche Regionali le quali, ai fini della prevenzione dei rischi idraulici ed ambientali, disciplinano le varie
forme di controllo degli scarichi di acque meteoriche di dilavamento provenienti da reti fognarie separate, i casi in cui può essere richiesto che le immissioni delle acque meteoriche di dilavamento, effettuate tramite altre condotte separate, siano sottoposte a particolari prescrizioni, ivi compresa l'eventuale autorizzazione, il caso in cui le acque meteoriche non disciplinate a sensi del comma precedente non sono soggette a vincoli o prescrizioni derivanti dal presente decreto, i casi in cui può essere richiesto che le acque di prima pioggia e di lavaggio delle aree esterne siano convogliate ed opportunamente trattate in impianti di depurazione per particolari ipotesi nelle quali, in relazione alle attività svolte, vi sia il rischio di dilavamento dalle superfici impermeabili scoperte di sostanze pericolose o di sostanze che creano pregiudizio per il raggiungimento degli obiettivi di qualità dei corpi idrici. Inoltre, se esistono reti fognarie pubbliche, deve essere garantita la possibilità affinché le acque piovane vi siano immesse".

"A mio aavviso - spiega Bertieri - è necessario riqualificare il tutto perché in molte realtà sussiste già una conduttura che raccoglie le acque meteoriche "a cielo aperto" che può costituire però insieme alle griglie di attraversamento un pericolo costante per i pedoni che transitano nella zona".

"Un altro tema a cui tengo particolarmente - aggiunge Bertieri - è la questione del rischio idraulico soprattutto per quanto riguarda il torrente Celetra, situato nella frazione di Valdottavo e del Pedogna a Diecimo Entrambi, specialmente dopo gli ultimi avvenimenti di mal tempo che hanno colpito la Garfagnana e la Mediavalle, hanno generato forte preoccupazione nei cittadini, poiché specialmente il Celetra è a rischio idraulico (rischi che derivano dall'esondazione di un corso d'acqua). Il dibattito che si è sviluppato su questo tema, già a partire dagli anni '60 in Italia, sull'assetto idrogeologico, sullo stato-gestione delle acque e sulla difesa del suolo, è stato ampio ed ha riguardato, sia l'ambito tecnico-scientifico, sia quello amministrativo/istituzionale ma, una corretta manutenzione di torrenti, fossi e canali rappresenta il presupposto fondamentale per prevenire tutti i fattori di rischio idrogeologico nell'ottica di un'efficace tutela del territorio. A seconda della localizzazione di tali strutture di scorrimento idrico, la loro gestione è di pertinenza pubblica e il comune o l'ente preposto, deve comunque attivarsi il più velocemente possibile dal momento in cui venga rilevata una problematica inerente al normale funzionamento".

"Nella consapevolezza che un intervento complessivo che metta in sicurezza l'intera area richiede tempi e costi elevati - conclude - ho chiesto all'amministrazione e con risposta scritta, per la propria competenza e di concerto con gli enti preposti di programmare un calendario di interventi puntuali che possano concretamente mitigare il rischio che incombe su migliaia di cittadini ma, soprattutto, di sensibilizzare la popolazione nel creare incontri di carattere informativo su tale tematica. La prevenzione e la tutela dell'ambiente e di chi vi abita, devono essere sempre al primo posto, infatti i temi, i problemi evidenziati accompagnati da soluzioni o da proposte, non riguardano solo il territorio di Borgo a Mozzano ma, molte realtà presenti sull'intera provincia, come segnalato dai cittadini e che io stessa in molti casi ho potuto constatare".


Questo articolo è stato letto volte.


gesamgaseluce

tuscania

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Borgo a Mozzano


Prenota questo spazio


giovedì, 17 settembre 2020, 15:40

Yamila Bertieri, una stakanovista in campagna elettorale: 8 mila km in un mese

Che non si sarebbe risparmiata, era evidente a chi la conosce: la candidata al consiglio regionale per la Lega Yamila Bertieri ha percorso in largo e lungo la provincia di Lucca in occasione di questa campagna elettorale, che terminerà ufficialmente domani sera, venerdì 18 settembr


giovedì, 17 settembre 2020, 13:40

"La guerra intorno al Ponte del Diavolo": si proietta il documentario

Per gli "Incontri al Teatro Verzura", si terrà la proiezione e commento del filmato inedito "Un orizzonte degli eventi - La guerra intorno al Ponte del Diavolo", presso la Sala delle Feste dell'ex Convento delle Oblate, il 25 settembre alle ore 21,15, in collaborazione con l'Unione Comuni Media Valle del Serchio


Prenota questo spazio


mercoledì, 16 settembre 2020, 18:53

Si ribalta con il trattore, soccorso con Pegaso

Brutta disavventura per un uomo di circa 80 anni abitante a Cerreto, frazione a pochi km dal capoluogo. L’uomo stava lavorando nel proprio podere, non lontano da casa, su di un trattore quando il mezzo si è ribaltato


mercoledì, 16 settembre 2020, 17:23

Bertieri (Lega): "Più sostegno ad agricoltura e apicoltura"

Yamila Bertieri, consigliere Lega di Borgo a Mozzano e candidata in Regione per tutta la provincia di Lucca, chiede più sostegno e investimento nell'agricoltura e nell'apicoltura soprattutto in Mediavalle e Garfagnana, la sua terra natia


martedì, 15 settembre 2020, 20:34

Orgoglio Comune: "Suona la campanella nella nuova scuola, ma qualcosa manca!"

Il gruppo di opposizione di Borgo a Mozzano, "Orgoglio Comune", evidenzia alcune mancanze importanti nella nuova scuola elementare di Borgo a Mozzano inaugurata il 5 settembre


martedì, 15 settembre 2020, 17:09

Il comune lancia un progetto “Spesa sospesa” per aiutare le famiglie in difficoltà

L'amministrazione comunale di Borgo a Mozzano, tramite un avviso di manifestazione di interesse, intende individuare gli esercizi commerciali interessati ad aderire al progetto "Spesa Sospesa – Sostegno alimentare per chi è in difficoltà"