Anno X

martedì, 13 aprile 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Borgo a Mozzano

Dopo 40 anni, va in pensione la storica dipendente comunale Giuditta Turri

giovedì, 1 aprile 2021, 17:04

di simone pierotti

Dopo la bellezza di 40 anni di onorato servizio per diverse amministrazioni comunali della nostra provincia, ieri, 31 marzo, è stato l’ultimo giorno di lavoro per Giuditta Turri. Dal 1989 dipendente del comune di Borgo a Mozzano con svariati incarichi: assunta come bibliotecaria con la specializzazione in progetti di catalogazione per la Regione Toscana, inizialmente precaria, nel 1996 è passata “di ruolo”. Una lunga carriera in biblioteca partita nel 1981 al comune di Lucca, in seguito analoghi ruoli a Barga, Castelnuovo di Garfagnana (il suo comune di origine), Giuncugnano, Molazzana, Fosciandora e infine Borgo a Mozzano.

Giuditta si è subito distinta per le qualità umane e lavorative e, nel corso degli anni, ha ricoperto diversi incarichi: da bibliotecaria a segretaria del sindaco, a responsabile Ufficio relazione al pubblico ad addetto stampa e referente per l’organizzazione delle manifestazioni. In quegli anni ha conseguito la tessera di giornalista pubblicista ed è stata punto di riferimento per i più importanti eventi istituzionali e manifestazioni come il Teatro di Verzura.

“Oggi mi godo il primo giorno di riposo – ci ha confessato – ma la mia mente è già attiva per progetti futuri a cui sto lavorando. Ringrazio tutti i colleghi e amministratori conosciuti in 40 anni di lavoro, in particolare a Borgo a Mozzano, divenuta per me una vera famiglia. Ringrazio i quattro sindaci con cui ho collaborato: Scipioni, Brunini, Poggi, Andreuccetti”.

Come festeggerai questo traguardo? “Per ora non è stato possibile festeggiare, anche perché la maggior parte dei colleghi si trova a casa in smart working ma confido che, nel mese di maggio, farò una bella festa nel giardino del Convento di San Francesco”.

Cosa farai adesso, non ci crediamo che ti riposerai e basta … “In effetti, sono nata per essere attiva, mi dedicherò a qualche progetto a cui ho già lavorato e ad una associazione di promozione sociale a cui avevo pensato insieme a mio marito che purtroppo non ha potuto vederne la luce. Tengo molto a questo progetto che svelerò a tempo debito”.

Lo stesso sindaco Patrizio Andreuccetti ha voluto salutare Giuditta Turri tramite un messaggio pubblicato sui social.


Questo articolo è stato letto volte.


gesamgaseluce

tuscania

lamm

Prenota questo spazio


Altri articoli in Borgo a Mozzano


Prenota questo spazio


martedì, 13 aprile 2021, 14:55

Frana sulla strada per il cimitero di San Romano

Il maltempo ha finalmente dato una tregua al territorio lasciando tuttavia alcuni disagi, dopo la frana sulla Ludovica di ieri. Oggi si segnala un nuovo movimento franoso caduto sulla strada comunale che porta al cimitero di San Romano


lunedì, 12 aprile 2021, 16:39

Il capoluogo celebra la patrona Madonna delle Grazie

L’antico affresco dedicato alla Madonna, Maria SS. Delle Grazie, più conosciuta come Madonna dei Ferri, e conservato nell’omonimo Oratorio posto all’ingresso del capoluogo, è stato restaurato grazie al contributo dell’attiva Congregazione che si occupa della cura del luogo


Prenota questo spazio


sabato, 10 aprile 2021, 23:45

Immigrato minaccia i clienti del supermercato: tutti zitti, ma Yamila Bertieri non ci sta

Situazione, ormai, insostenibile per le cstanti minacce di un extracomunitario che, pressoché ogni giorno, minaccia e assale verbalmente i clienti dell'unico supermercato del Borgo: nessuno interviene


venerdì, 9 aprile 2021, 11:00

Andreuccetti (Pd): “Per far ripartire l’economia bisogna dare più fondi agli enti locali”

A sostenerlo in una nota è Patrizio Andreuccetti, segretario territoriale del Partito Democratico, nonché primo cittadino di Borgo a Mozzano


mercoledì, 7 aprile 2021, 11:08

Bertieri (Orgoglio Comune): "Attivare il 'bollino rosa' per le donne incinte"

Questa mattina, con il gruppo di opposizione 'Orgoglio Comune', grazie alle molte segnalazioni e proposte dei cittadini, Yamila Bertieri ha depositato un'interpellanza con risposta scritta sull'attivazione del "Bollino Rosa"


lunedì, 5 aprile 2021, 21:48

Si getta nel Serchio dal Ponte del Diavolo: trovato senza vita dai vigili del fuoco

Un ragazzo di Lucca, Mario Mazzei, 33 anni, che lavora al Borgo, è stato trovato annegato dopo che si era gettato nel fiume Serchio dal Ponte del Diavolo poco dopo le 21. La fidanzata ha tentato di fermarlo, ma inutilmente