Anno 3°

martedì, 19 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Castelnuovo

Portone sempre sbarrato alla stazione: chi lo deve aggiustare, la provvidenza?

martedì, 9 gennaio 2018, 08:51

di barbara pavarotti

Si fanno protocolli d’intesa in regione per fare di Castelnuovo un importantissimo scalo merci con un investimento di quattro milioni e mezzo di euro e poi non si riesce nemmeno a far funzionare il portone d’ingresso della stazione. Soliti paradossi quotidiani: le cose piccoline non contano un accidente.

Sono mesi, anni, che questo portone non si apre, alla faccia del cartello che dice: “premere il pulsante per aprire”. Nulla, impossibile. Né dall’esterno né dall’interno, a meno di scardinarlo. Chi arriva verso sera, ignaro dell’atavico  problema (qualcuno c’è purtroppo, anche se la popolazione ormai lo sa e non protesta) e tenta di entrare nella sala per la via ufficiale per fare un biglietto, rimane sconcertato. E ora che faccio? Poi capisce, gira di lato e passa davanti ai binari. Lì l’ignaro vede varie porte, una è quella dell’associazione caccia, un’altra porta finalmente alla sala d’ingresso della stazione, quella con la macchinetta per i biglietti. Nessuna scritta,  nessuna indicazione. E meno male che si apre, almeno questa.

Un signore arranca alla macchinetta. Ti metti in coda, paziente e lui dice: “guardi, le conviene fare il biglietto al bar accanto aperto di giorno, questa mica funziona tanto bene”. Il signore dopo un quarto d’ora esce trionfante col suo biglietto, forse lui non era capace o forse ha ragione: meglio il bar come biglietteria.

Ok, siamo in un paese, mica in città dove alle biglietterie automatiche c’è sempre qualcuno che ti aiuta, poi sono le 19.30  e qui c’è il coprifuoco, vedere qualcuno in giro è cosa rara. Però poi leggiamo i comunicati che parlano di “storico” accordo a Firenze a dicembre fra un viceministro, assessori, ferrovie, provincia, sindaco di Lucca, di Castelnuovo, Unione dei comuni della Garfagnana, aziende interessate, giustamente, allo scalo merci e uno un po’ si arrabbia. Prima di tutto questo ben di Dio, finanziato dalle ferrovie per tre milioni e dalla regione per un milione e mezzo, cortesemente si può far funzionare la porta della stazione? Così, tanto per favorire i passeggeri.

Grande soddisfazione per l’accordo da parte del senatore, dell’onorevole, del consigliere regionale Baccelli, nonché candidato Pd alla Camera, pare, per il nostro collegio, ma costoro lo hanno mai preso il treno che da Castelnuovo porta a Lucca o altrove? Probabilmente no, se non in occasioni ufficiali per qualche tour di propaganda, altrimenti si sarebbero accorti di questo portone che non funziona. Dettaglio, sicuramente, ma fastidioso. Si può chiamare un fabbro, un falegname  o dobbiamo chiedere ai vertici delle ferrovie, alla provincia, alla regione o a Nostro Signore? Bisogna fare una gara d’appalto per aggiustare questo benedetto portone? Avviso, anche se inutile, a tutti i passeggeri: passate da dietro, l’entrata ufficiale è out, almeno di sera. Quando ci sarà, fra qualche anno,  il mega scalo merci magari si aggiusterà anche il portone. 


Questo articolo è stato letto volte.


Lucar 2016


tuttonatura2016


prenota_spazio


notini


Prenota questo spazio


Altri articoli in Castelnuovo


puntoeacapo


domenica, 17 febbraio 2019, 11:51

Una nuova ambulanza per la Croce Verde

Una mattinata di festa alla sede della Croce Verde di Castelnuovo per l'inaugurazione della nuova ambulanza Volkswagen 4x4, di tipo A, acquistata grazie all'impegno quotidiano di tutti i volontari dell'associazione


venerdì, 15 febbraio 2019, 10:36

“La via dei Colori”, spettacolo didattico sulla Riserva di Biosfera Unesco al Teatro Alfieri

L’appuntamento, a ingresso libero, è per mercoledì 20 febbraio alle 11.15 presso il Teatro Alfieri di Castelnuovo di Garfagnana con la partecipazione delle classi dell’ISI Garfagnana che stanno sviluppando un percorso su questo tema e per chiunque vorrà assistere a uno spettacolo inedito carico di messaggi sul nostro territorio


Prenota questo spazio


giovedì, 14 febbraio 2019, 15:16

Castelnuovo sempre più cardio-protetta grazie alla Misericordia

La Misericordia di Castelnuovo di Garfagnana attiva ed impegnata tra e per la popolazione: oggi è stato riposizionato il defibrillatore semiautomatico di piazza Umberto I sostituendo la teca con una teca termo riscaldata, dato che aveva riscontrato problemi di blocco


giovedì, 14 febbraio 2019, 14:40

Castelnuovo più “smart” con la fibra di TIM

La banda ultralarga fino a 200 Megabit raggiunge più di 2 mila 500 unità immobiliari. L’investimento di TIM è di oltre 320 mila euro


martedì, 12 febbraio 2019, 12:28

Presentazione di “Storia di noi” di Valentina Settimelli a Castelnuovo

Il secondo appuntamento di “Professione Donna” organizzato dall'Associazione culturale Progetto Donna di Castelnuovo di Garfagnana è dedicato a Valentina Settimelli e al suo primo romanzo “Storia di noi” edito da Giunti Progetti Educativi


lunedì, 11 febbraio 2019, 17:02

Concessionaria Fratelli Biagioni, inaugurato il nuovo showroom a Castelnuovo

Nel week-end di sabato 9 e domenica 10 febbraio è stato inaugurato ufficialmente il nuovo Showroom Fratelli Biagioni di Castelnuovo di Garfagnana in Via Enrico Fermi 20


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio!