Anno 3°

giovedì, 18 ottobre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Castelnuovo

La ricetta del M5S: "Rilanciare in Valle del Serchio le piccole e medie imprese"

domenica, 11 febbraio 2018, 18:02

di loreno bertolacci

Il programma presentato a Castelnuovo nella sala Suffredini da parte del Movimento 5 Stelle dovrebbe essere la ricetta per aiutare e rilanciare un’economia oramai sofferente, quella reale fatta di piccole e medie imprese. Alla serata si è presentato al folto pubblico il candidato al collegio uninominale per la Camera dei Deputati Piero Landi, un piccolo imprenditore nel settore edile che meglio di altri ha conosciuto le difficoltà che si presentano alle piccole e medie imprese, oramai al collasso. Hanno partecipato all’incontro i consiglieri regionali Giannarelli e Bianchi oltre che due senatrici pentastellate candidate rispettivamente al proporzionale e all’uninominale per palazzo Madama, Laura Bottici e Sara Paglini. L’incontro si è rivelato da subito interessante con un pubblico attento che ha visto la politica calarsi nei problemi reali del territorio e delle realtà imprenditoriali locali, senza troppa demagogia ma con la volontà di capire e cercare di risolvere i problemi delle piccole imprese che, come più volte sostenuto dai candidati, sono quelle che creano l’economia e la ricchezza reale.

Ha iniziato Piero Landi che dopo i ringraziamenti di rito per la partecipazione alla serata, ha definito l’esperienza del nostro territorio "disastrosa" negli ultimi anni. Evidenziando di non essere un politico, ha parlato di riqualificazione del territorio della Garfagnana, vessato per anni da una politica demagogica che ha sfruttato il territorio solo come bacino di voti, senza capire a fondo i problemi reali. Si è parlato di bollette e di scarsa capacità dei sindaci di saper amministrare la cosa pubblica. Tutte le tasse applicate sulle varie bollette pagate versate a Roma, secondo Piero Landi, non hanno avuto ricadute positive sul territorio. Le bollette dei rifiuti negli ultimi due anni sono state maggiorate di un terzo per creare utili alle società di gestione. Il Serchio, dati alla mano prodotti dal candidato Piero Landi, produce il novanta per cento dell’energia idroelettrica della regione Toscana. Proprio per questa ragione, essendo stato occupato il nostro territorio da diverse strutture idroelettriche quali dighe e centrali, penalizzandolo a livello ambientale, le bollette dell’energia elettrica dovrebbero essere più leggere per i cittadini che abitano nel bacino imbrifero montano. Ha illustrato poi una realtà locale imprenditoriale di un piccolo mulino ristrutturato recentemente dove si lavorano prodotti agricoli locali e addirittura si assume personale. La politica da attuare non deve vedere solo il vantaggio e la speculazione di pochi soggetti, ma deve essere una politica che veda la partecipazione di tutti i cittadini e di tutte le piccole realtà locali. Anche il turismo non deve essere solo a vantaggio di pochi, sostiene Landi, ma tutte le piccole realtà ne debbano trarre giovamento e non solo con un turismo culturale ma anche con quello ambientale. Per questo continua Landi, le istituzioni non stanno facendo nulla per quanto riguarda le infrastrutture e la loro manutenzione. Per rendersene conto basta guardare l’abbandono della manutenzione delle strade, la pulizia delle zanelle soprattutto da parte della Provincia e di alcuni comuni.

Ha preso la parola poi la senatrice Sara Paglini che, “prima di essere senatrice ha dichiarato di essere stata una piccola imprenditrice e per questo conosce bene i problemi che affliggono queste categorie. Ha illustrato il programma del Movimento 5 Stelle che mira a migliorare la qualità di vita delle persone passando per una rapida riduzione del peso fiscale per le imprese e nella conseguente creazione di posti di lavoro. Chi lavora non può essere vessato con una pressione fiscale impossibile. Detassare progressivamente tutte le fasce proporzionalmente al reddito che si produce. Ci vuole secondo la senatrice una redistribuzione delle risorse con una tassazione più bassa ma proporzionata al reddito. Rispetto dei diritti costituzionali, questo deve essere alla base di tutte le politiche. La senatrice ha illustrato con entusiasmo le visite che ha fatto nel territorio della Garfagnana accompagnata da Piero Landi, visite che le hanno permesso di capire le realtà produttive della zona. Una miriade di piccole e medie imprese che che garantiscono occupazione in settori diversi e variegati; sono proprio quelle piccole realtà imprenditoriali che sostengono un’economia reale nella Valle del Serchio. La senatrice ha parlato poi dell’esempio che il movimento ha dato con la rinuncia da parte dei propri parlamentari ad una parte dello stipendio, trattamento di fine rapporto ed alle integrazioni per le varie cariche ricoperte. Questo esempio non è stato seguito dai rappresentanti degli altri schieramenti politici ma ha consentito al movimento di creare più di diecimila nuovi posti di lavoro.

E’ stata poi la volta della senatrice Laura Bottici che ha spiegato che “per cinque anni di esperienza parlamentare, hanno osservato il comportamento di politici navigati, riscontrando ed evidenziando rendendoli pubblici, gli errori che facevano. La votazione in parlamento del job act, la votazione di leggi che chiedono alle piccole imprese di anticipare per il cento per cento le imposte da pagare per l’anno successivo ed altre ancora. Tutte leggi che hanno portato ad una progressiva morte delle piccole realtà imprenditoriali che non riescono più a fare fronte ad impegni sempre più gravosi verso lo stato. La senatrice, figlia di operai e come ha riferito pubblicamente, con un mutuo personale sulle spalle, ha continuato sostenendo che riusciva a capire bene quei piccoli imprenditori della Garfagnana. La senatrice Laura Bottici è un questore e si occupa del bilancio del senato. Carica quindi importante che però non l’ha allontanata dalla realtà di chi non riesce ad arrivare infondo al mese. Ha continuato la senatrice affermando che è difficile per chi percepisce quattordicimila euro al mese capire certe realtà imprenditoriali che non arrivano a mille euro al mese di reddito. Anche questo è uno dei motivi per cui si sono tagliati lo stipendio. Se fai il bene delle persone comuni quando esci dalle stanze del potere stai bene, dice Laura Bottici. Questo è il modo di pensare del Movimento cinque Stelle.  Altro problema che va immediatamente affrontato, continua la senatrice, è la semplificazione degli adempimenti che per una piccola impresa è stato calcolato in trecento ore l’anno. La complessità degli adempimenti e la quantità degli stessi rubano tempo alla produzione e quindi aumentano i costi di gestione, soprattutto per le piccole realtà imprenditoriali che non si possono permettere di avere uno o due impiegati fissi per risolvere le questioni burocratiche.

L’incontro è terminato in tarda serata, non prima di aver chiesto al candidato Piero Lotti, risiedendo a Barga un suo parere sul problema del progetto per un pirogassificatore presso lo stabilimento della KME di Fornaci di Barga. Ha espresso una posizione molto chiara al riguardo, posizione peraltro già nota. La salute non può essere barattata con nessun interesse economico. Alla domanda se era d’accordo con un referendum popolare sul problema pirogassificatore ha risposto chiaramente: la sovranità popolare non puo’ essere messa in discussione, quindi anche un referendum. Comunque il concetto principale per Piero Landi è il diritto alla salute di tutti i cittadini.


Questo articolo è stato letto volte.


Lucar 2016


tuttonatura2016


prenota_spazio


notini


Prenota questo spazio


Altri articoli in Castelnuovo


puntoeacapo


mercoledì, 17 ottobre 2018, 15:43

Ultimo atto per il progetto “SuperAbile” 2018

Terminerà domenica 21 ottobre la quarta edizione di SuperAbile, un evento che si prefigge di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema delle barriere architettoniche


martedì, 16 ottobre 2018, 13:49

Bianchini: "Parco Danilo Boschi abbandonato, una vergogna"

Il parco "Danilo Boschi" torna a far parlare di sé, ma lo fa, purtroppo, per l'ennesima segnalazione di degrado. Questa volta è la consigliera di opposizione Silvia Bianchini ad intervenire sulla questione


Prenota questo spazio


lunedì, 15 ottobre 2018, 16:07

Torna l’Alfieri Gremito: cinque spettacoli amatoriali abbinati alle società sportive

La fortunata rassegna, nata da un’intuizione partorita congiuntamente dell’amministrazione comunale di Castelnuovo e la Fita Lucca, integrerà il già ricco cartellone di prosa (che partirà solo a gennaio 2019) con una programmazione amatoriale, certamente, ma di altissimo livello che vivacizzerà il Teatro tutti i venerdì sera fino al 16 novembre


lunedì, 15 ottobre 2018, 13:10

Riaperto il centro socio-sanitario dopo l'allagamento

L’Azienda USL Toscana nord ovest comunica che è stata riaperta oggi la sede del centro socio-sanitario di via Puccini a Castelnuovo Garfagnana, dove alla fine di settembre le attività erano state temporaneamente sospese a seguito di un guasto agli impianti idraulici


mercoledì, 10 ottobre 2018, 18:49

Grande successo per "ArteArredo" con la chef Palma D’Onofrio

Grande successo per la terza edizione di ArteArredo, manifestazione culturale che avvicina il mondo dell'arte a quello dell'arredamento svoltasi presso i locali di Arredamenti Tardelli a Castelnuovo di Garfagnana


mercoledì, 10 ottobre 2018, 17:13

Combattere le fake news: l'ordine dei medici lancia la campagna “Una bufala ci seppellirà?”

Una operazione shock, con frasi riportate sopra lapidi come, per esempio, “avevo acquistato sul web un farmaco miracoloso”: in questo modo l'ordine dei medici ha lanciato una campagna di sensibilizzazione dal titolo “Una bufala ci seppellirà?”.


Ricerca nel sito


prenota_spazio


karisma


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio!