Anno 3°

martedì, 17 luglio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Castelnuovo

Successo per la fiaccolata in memoria del paracadutista Michele Sabia

mercoledì, 11 luglio 2018, 14:08

Anche quest’anno, ripetendo una tradizione iniziata in occasione del 50° anniversario dell’inaugurazione del Sacrario della Croce di Stazzana, il Nucleo Paracadutisti Garfagnana ha organizzato in collaborazione con il comune di Castelnuovo di Garfagnana la “fiaccolata” dal paese di Colle al Sacrario della Croce di Stazzana.

La fiaccolata è nata con lo scopo di ricordare la figura del cappellano militare paracadutista Don Egisto Folegnani (al quale è intitolato il Nucleo Paracadutisti Garfagnana, assieme al cappellano militare paracadutista Padre Osvaldo Lunardi) e tutti i caduti in guerra.

Il simbolo della fiaccolata, il fuoco che ha illuminato la serena notte estiva fra sabato 7 e domenica 8 luglio, è stato acceso dal lume votivo che si trova sulla tomba di Don Egisto Folegnani, presso il cimitero di Colle e al termine della sfilata con lo stesso fuoco è stata accesa una simbolica fiamma posta su un tripode tricolore davanti alla porta del Sacrario.

Quest’anno, il Nucleo Paracadutisti Garfagnana ha deciso di dedicare la fiaccolata alla memoria del sergente maggiore capo paracadutista Michele Sabia, prematuramente scomparso il giorno 1 luglio 2018 per una grave malattia contratta durante il servizio prestato alcuni anni or sono nei Balcani, in ricordo di tutti i Caduti delle nostre Forze Armate nel dopoguerra.

Ha preso parte alla cerimonia il diacono Damiano Bacciri, che ha tenuto una significativa omelia al termine della fiaccolata.

Il presidente del consiglio comunale di Castelnuovo di Garfagnana, Francolino Bondi ha preso parte a tutto il percorso della fiaccolata e al termine ha tenuto un breve discorso nel quale ha evidenziato il profondo significato morale e spirituale della presenza a cerimonie che non servono a “mettere in evidenza” i partecipanti, ma a ricordare doverosamente chi ha fatto il proprio dovere anche a costo della vita.

Molto gradita è stata anche la presenza di familiari di Don Folegnani e di familiari del sergente maggiore Capo Sabia, ringraziati dal fiduciario del Nucleo Garfagnana - sergente genio guastatori paracadutisti Riccardo De Lucia per la testimonianza in ricordo dei loro cari.

Ha partecipato alla fiaccolata anche una rappresentanza dell'Associazione Nazionale Forestali, sempre molto vicina alle iniziative del Nucleo Paracadutisti anche perché il cappellano militare padre Osvaldo Lunardi, cui il Nucleo è intitolato, era un monaco vallombrosano, ordine fondato da San Giovanni Gualberto, patrono del corpo forestale.

Per l’occasione, il viale che sale al sacrario era stato allestito dal Nucleo Paracadutisti Garfagnana con una scenografica serie di lumini rossi posti in corrispondenza dei cippi con i nomi del comuni della Garfagnana, che segnavano il percorso verso il sacrario e verso la lapide che ricorda le figure dei cappellani militari Don Folegnani e Padre Lunardi.

Ai lati della porta del Sacrario erano stati collocate una gigantografia di Padre Lunardi e una gigantografia di Don Folegnani

Al termine della cerimonia, alcuni iscritti al Nucleo Paracadutisti Garfagnana si sono fermati per tutta la notte per una “Guardia d’Onore” al sacrario che ricorda tutti i caduti della Garfagnana, accompagnati fino a notte inoltrata dal diacono Damiano Bacciri.

Sull’altare del Sacrario era stato esposto un “altare da campo”, simile a quello utilizzato dai nostri cappellani militari durante la guerra, realizzato dalla Sezione Garfagnana dell’Associazione Nazionale Artiglieri d’Italia che ne ha gentilmente concesso la disponibilità.

Ai piedi dell’altare, sopra una bandiera tricolore, erano disposti un’effige di Santa Gemma Galgani (patrona dei Paracadutisti, assieme a San Michele Arcangelo) e due fotografie del Sergente Maggiore Capo Paracadutista Michele Sabia. Le fotografie del Sergente Maggiore Sabia saranno esposte in maniera permanente presso il Sacrario, accanto alla fotografia del Cappellano Militare Paracadutista Don Egisto Folegnani, a perenne ricordo del sacrificio dei nostri militari per tutti noi.

Un particolare ringraziamento va anche agli abitanti di Colle (fra cui Lido Bosi, paracadutista del 1° Reggimento Fanteria di Marina “San Marco”) e della Croce per la loro collaborazione e al Luogotenente dei carabinieri paracadutisti Giovanni Renna, giunto appositamente da Pontedera per prendere parte a tutta la cerimonia.

La fiaccolata si è conclusa con la promessa di ritrovarsi tutti il prossimo anno per ricordare doverosamente i caduti per la Patria.

 

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


Lucar 2016


tuttonatura2016


castelnuovo


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Castelnuovo


puntoeacapo


martedì, 17 luglio 2018, 16:35

Torna Pizza in Piazza: a Gragnanella gastronomia e musica per Telethon

Nel prossimo week-end, da venerdì 20 a domenica 22 luglio, torna “Pizza in Piazza”, l’ormai tradizionale manifestazione organizzata dal circolo Anspi di Gragnanella per raccogliere fondi per Telethon


martedì, 17 luglio 2018, 14:34

Castelnuovo by night, tra giocolieri e musica

Il contenitore di eventi che accompagna le aperture serali del venerdì sera di luglio, organizzato dall’associazione Compriamo a Castelnuovo – Confcommercio, vivrà di una speciale animazione per grandi e piccini con “La famiglia Saltimbanchi”, uno spettacolo itinerante di artisti di strada curato dalla compagnia del Teatro Scalzo


Prenota questo spazio


martedì, 17 luglio 2018, 14:26

Rivoluzione parcheggi a Castelnuovo, i commercianti: "No a nuove tariffe, sì a sosta di cortesia"

I commercianti di Castelnuovo commentano l’annunciata modifica al sistema dei parcheggi a pagamento del centro storico e nei luoghi adiacenti schierandosi, chi a favore, chi decisamente contro


lunedì, 16 luglio 2018, 18:01

De Lauretis (Asl): "Sulla sede unica della dialisi a Barga nessuna accelerazione"

Per la direttrice generale dell'Asl, Maria Teresa De Lauretis, non ci sarebbe stata nessuna accelerazione né presunti accordi verbali per la realizzazione della nuova dialisi della Valle del Serchio a Barga


lunedì, 16 luglio 2018, 09:50

Dacia Maraini e le sue “Tre donne” alla Bella Estate

Un pubblico attento ha seguito la presentazione del nuovo libro della famosa scrittrice, saggista e poetessa conosciuta per la sua ricca produzione letteraria. “Tre donne” è il titolo dell’ultima storia d’amore e disamore, portata a termine dopo due anni di lavoro


sabato, 14 luglio 2018, 19:08

Trasferimento dialisi, l'amministrazione non ci sta: "Scelta ingiustificata e irrazionale"

Dura presa di posizione dell'amministrazione comunale di Castelnuovo che si schiera contro la decisione dell'Asl di trasferire i pazienti del servizio dialisi dal capoluogo garfagnino a Barga e chiede ai sindaci dei comuni della Garfagnana di sottoscrivere un documento da sottoporre all'azienda


Ricerca nel sito


prenota_spazio


karisma


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio!