Anno 3°

mercoledì, 20 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Castelnuovo

Alba Donati: "Vi presento la mia... Bella Estate"

venerdì, 10 agosto 2018, 20:18

di andrea cosimini

Può essere definita un'eccellenza della nostra terra. Poetessa, critica, intellettuale. Vincitrice di prestigiosi premi a livello nazionale, presidente del gabinetto scientifico letterario "G.P. Vieusseux" e fondatrice della prima scuola dei linguaggi della cultura, "Fenysia". Alba Donati affonda le sue radici proprio qui. In Valle del Serchio. A Lucignana, per la precisione, un piccolo paesino in pietra del comune di Coreglia, dove è nata e cresciuta, prima di trasferirsi a Firenze per completare gli studi liceali. Da due anni è curatrice della fortunata rassegna "La Bella Estate" a Castelnuovo. Un'iniziativa culturale di rilievo, non solo per la valle ma per l'intera provincia, in grado di attirare nomi di spicco nel panorama italiano. Da Marco Damilano a Paolo Crepet, passando per Laura Morante e Dacia Maraini. Un ventaglio di ospiti di eccezione che, uniti al grande responso di pubblico, fanno di questa manifestazione un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati di cultura.

Con lei abbiamo avuto modo di fare due chiacchiere prima dell'incontro di presentazione della sua ultima raccolta, intitolata "Tu, paesaggio dell'infanzia. Tutte le poesie 1997-2018", che l'ha vista per la prima volta protagonista assoluta sul palco de "La Bella Estate" accompagnata dall'autorevole traduttrice Ilide Carmignani e dallo scrittore e giornalista Vincenzo Pardini.

Alba Donati, come le è venuta in mente l'idea de "La Bella Estate"?

"L'idea è venuta al sindaco Andrea Tagliasacchi. Un politico serio, in grado di valorizzare il nostro territorio attraverso la cultura. Io l'ho conosciuto per la prima volta a Coreglia, vent'anni fa, per la presentazione di un mio libro. Da allora è nata una collaborazione che continua ancora oggi".

A lei è stato affidato il compito di curare la rassegna. Come ha scelto gli ospiti per questa edizione?

"Ho pensato di chiamare autori che non fossero "di cassetta", ma comunque conosciuti per richiamare pubblico. E devo dire che la cosa più bella è stata la risposta della gente".

Se la aspettava?

"Sinceramente no. Sono rimasta piacevolmente sorpresa. Eventi come quello di stasera, dedicato esclusivamente alla poesia, sono in grado di richiamare massimo una ventina di persone nelle librerie a Firenze. Qua sono stati toccati picchi anche di 400 persone".

E' stato difficile convincere i grandi nomi a venire a Castelnuovo per questa neonata rassegna?

"No. Lavoro nell'editoria da tanti anni e non è stato complicato chiamare gli autori. Le case editrici si sono semplicemente fidate di me perché sanno che, se faccio una cosa, la faccio bene".

Tra gli ospiti de "La Bella Estate" anche alcuni nomi legati alla nostra terra. Perché questa scelta?

"Gli ospiti vengono scelti in base a diversi criteri. Se hanno da poco pubblicato un libro che fa discutere, ad esempio. Oppure se trattano di temi che possono essere vicini al nostro territorio. Si cercano sempre, comunque, dei collegamenti tra gli autori scelti e la zona".

Piccola curiosità. C'è un grande nome che ha chiamato come ospite ma che non è potuto venire?

"Sì, Guccini. Lo volevamo a Castelnuovo ma, purtroppo, non ce l'abbiamo fatta a farlo venire perché non se la sentiva. Così abbiamo dovuto rimandare l'appuntamento".

E c'è qualche nome nel cassetto che, magari, vorrebbe chiamare per le prossime edizioni?

"Certo. Mi piacerebbe molto avere come ospite lo scrittore Paolo Cognetti, per parlare di montagna, ma so che è molto impegnato perché sta preparando il suo secondo libro. E mi piacerebbe molto avere anche Marco Malvaldi perché è molto simpatico".

Potrebbe chiamarli per questo inverno. A proposito, riproporrete "La Bella Estate... d'Inverno"?

"Credo che la versione invernale, meno ricca, si possa evitare. Direi di puntare maggiormente sul format estivo di successo".

Chi c'è, oltre a lei, dietro l'organizzazione di una rassegna di questo spessore?

"Ho due collaboratrici, Caterina e Francesca, che si occupano dell'accoglienza degli ospiti, e la pro loco che mi dà un sostegno. Per il resto faccio tutto io".





Questo articolo è stato letto volte.


Lucar 2016


tuttonatura2016


prenota_spazio


notini


Prenota questo spazio


Altri articoli in Castelnuovo


puntoeacapo


martedì, 19 marzo 2019, 12:54

A Castelnuovo apre uno sportello di consulenza psicoeducativa a supporto di docenti e famiglie

Comune e Istituto Comprensivo di Castelnuovo di Garfagnana insieme per offrire un importante servizio agli insegnati e alle famiglie. Dal mese di marzo e fino alla fine dell’anno scolastico è stato infatti attivato il progetto denominato “Tandem”


martedì, 19 marzo 2019, 11:51

Incontro con l’arte di Alessandro Fruzzetti al Circolo Fotocine Garfagnana

Questa sera il Circolo Fotocine Garfagnana ospiterà a Castelnuovo di Garfagnana, nella sua sede al Villaggio UNRRA, 44 l’incontro con il fotografo Alessandro Fruzzetti, giovane fotoamatore emergente che ha raccolto notevoli successi con innovativi progetti fotografici


Prenota questo spazio


lunedì, 18 marzo 2019, 12:44

Taglio del nastro per il nuovo centro socio-sanitario

Inaugurato stamattina, alle 10.30, il nuovo centro socio-sanitario di Castelnuovo Garfagnana in via Pio La Torre. Una struttura su due piani che garantirà servizi appropriati alla popolazione, dopo il necessario trasferimento dalla vecchia sede di Via Puccini, ormai inadeguata dal punto di vista strutturale e funzionale


domenica, 17 marzo 2019, 18:46

Torna il Festival delle Frazioni: prima tappa a Rontano

Anche quest'anno l'amministrazione comunale di Castelnuovo insieme ai circoli e comitati paesani organizza il Festival delle Frazioni, una serie di eventi che avranno come protagoniste le frazioni dello stesso comune


sabato, 16 marzo 2019, 14:44

Asl: "Nuovo centro socio-sanitario, migliorano anche i servizi per la salute mentale della Valle del Serchio"

Arriva puntuale la risposta dell'Asl alla lettera inviata dal dottor Marco Saettoni in cui si denuncia un'ulteriore perdita di servizi per l'utenza della Garfagnana a seguito del trasferimento nella nuova sede del distretto socio-sanitario di Castelnuovo di Garfagnana


venerdì, 15 marzo 2019, 15:10

Oltre 200 studenti a Castelnuovo per la manifestazione contro i cambiamenti climatici

Hanno sfilato oggi a Castelnuovo, in contemporanea con il resto del mondo, oltre 200 studenti in corteo attorno al comune, nella forma del famoso “girotondo”, per chiedere ai governi politiche e azioni più incisive per contrastare il cambiamento climatico e il riscaldamento globale


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio!