Anno 3°

giovedì, 16 agosto 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Castelnuovo

Fiorella Mannoia conquista la Fortezza

sabato, 11 agosto 2018, 23:28

di andrea cosimini

Elegante, con un vestito scuro e un gilet di jeans. Fiorella Mannoia è apparsa in grande forma sul palco de "La Bella Estate in musica". A farle da sfondo, la bellissima cornice della Fortezza di Mont'Alfonso, al suo massimo sotto il cielo stellato di agosto. Davanti a lei, un enorme prato gremito di fans, tutti senza età, come la sua musica. 

La partenza è di quelle col botto. Subito un'ovazione per I Treni a Vapore. La sua voce calda, profonda, inconfondibile. Un animale da palco in grado di mettersi a suo agio instaurando, fin dalle prime note, un rapporto quasi viscerale con il suo pubblico. Quindi il primo salto indietro nel tempo, nella sua sterminata discografia. Un salto, precisamente, al 1981. Ovvero alla sua prima apparizione al Festival di Sanremo, con Caffè Nero Bollente, un brano molto energico che ha aperto le porte del concerto anche alla musica rock.

Pubblico tutto seduto, impassibile, come stregato dalla voce dell'artista. E via allora con la presentazione del suo nuovo album, "Combattente", pubblicato nel 2016. "Un album tutto al femminile - lo ha presentato l'artista - dove si tratta anche il delicato tema della violenza sulle donne, non solo quella fisica, ma anche quella psicologica". Ed ecco la canzone più rappresentativa, Nessuna Conseguenza, seguita da I Pensieri di Zo, dove l'artista, per la prima volta, si è seduta di fronte al pubblico. 

Poi è arrivato il momento della title-track, Combattente, una canzone che la Mannoia ha così introdotto: "Ho chiamato l'album "Combattente" perchè penso che nella vita siamo un po' tutti dei combattenti. Cadiamo e ci rialziamo continuamente per raggiungere alla fine un solo obiettivo: conquistare il diritto alla felicità". E giù applausi. 

La cantante romana ha quindi spiegato la sua vocazione di interprete e il suo primo approccio alla scrittura. "Sono sempre stata orgogliosamente una interprete - ha detto -. Il mio primo testo però è stata una lettera che ho scritto da madre, pur non avendo avuto figli, perché penso sia una condizione insita della donna". Ed ha attaccato con In Viaggio, una toccante poesia. 

Fiorella Mannoia ha quindi parlato del suo anno "d'oro", quello passato, in cui si è tolta la soddisfazione di recitare in un film per Michele Placido, di partecipare al Festival di Sanremo (conquistando peraltro il secondo posto), e di condurre per qualche serata un programma tutto suo alla tv.

La carrellata di successi personali, a questo punto del concerto, ha lasciato spazio agli omaggi alla musica italiana. Quella intramontabile, senza tempo. Da Insieme di Mina a E Penso a Te di Battisti, fino a Sally di Vasco, interpretata però nella sua celebre versione. Una scelta apprezzata dal pubblico che ha ricambiato l'artista esibendosi in un vero e proprio karaoke.

Il ritorno al proprio repertorio è stato segnato da Come si cambia, seguita da Che sia benedetta, il suo ultimo brano presentato all'Ariston, fino a Ah che sarà e Offeso, quest'ultimo interpretato con Niccolò Fabi, ed incentrato sulla politica. 

Il finale è stato invece un crescendo. Dalla super nota Cercami a Siamo Ancora Qui, fino a Le parole perdute. Tutti in piedi infine per il bis. Un sentito omaggio al grande Lucio Dalla, con Felicità, e la canzone più conosciuta dell'artista, Quello Che Le Donne Non Dicono, che ha coronato così una serata indimenticabile.








Questo articolo è stato letto volte.


Lucar 2016


tuttonatura2016


castelnuovo


settimana commercio


Prenota questo spazio


Altri articoli in Castelnuovo


puntoeacapo


giovedì, 16 agosto 2018, 09:22

Settimana del Commercio: torte, bande e musica in attesa del “primo” gran finale

È la notte delle tipicità con la sfida finale della gara delle torte presentata in piazza Umberto da Fabrizio Diolaiuti. Per le vie si muoveranno le bande in collaborazione con l’associazione Anbima di Lucca tra cui la Filarmonica Verdi di Castelnuovo diretta dal maestro Stefano Pennacchi, da ben 23 anni,...


mercoledì, 15 agosto 2018, 09:44

Ferragosto, giornata rinascimentale alla Settimana del Commercio

Sarà Ludovico Ariosto ed i personaggi della sua corte e le popolane i grandi protagonisti di questo 15 agosto a Castelnuovo. Si parte già dal pomeriggio con gli sbandieratori di Gallicano, il mercatino delle popolane, giocolieri, falconieri


Prenota questo spazio


martedì, 14 agosto 2018, 20:24

Torrite si stringe per l'ultimo saluto a "Charly"

La piccola comunità si è ritrovata oggi, presso la chiesa parrocchiale del paese, per lasciare un ultimo saluto a Carlos "Charly" Santini, 67 anni, titolare di un autosalone a Torrite e tra i primi ad inventarsi una radio privata in Garfagnana


martedì, 14 agosto 2018, 10:30

Settimana, maghi e Garfcanina per l’antipasto di Ferragosto

Si parte stasera con lo show di magia della delegazione lucchese del Club Magico Italiano in una giornata speciale per i bambini che nel pomeriggio potranno fare merenda con pane e nutella e disegnare nel Loggiato Porta.


lunedì, 13 agosto 2018, 09:13

La Settimana del Commercio accende i… motori

Dopo l’ottimo inizio, la Settimana del Commercio si avvicina a Ferragosto con una serata dedicata ai motori. Infatti, stasera saranno i raduni automobilistici a due e quattro ruote i grandi protagonisti


domenica, 12 agosto 2018, 16:26

Castelnuovo in lutto per scomparsa di Carlos Santini

Castelnuovo in lutto per la morte di Carlos Santini (67 anni), conosciuto da tutti come “Charly”, titolare di un autosalone in località Torrite. Originario del Brasile, ma residente ormai da anni nel capoluogo garfagnino, è stato tra i primi ad inventarsi una radio privata che trasmetteva inizialmente da Castiglione


Ricerca nel sito


prenota_spazio


karisma


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio!