Anno 3°

mercoledì, 20 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Castelnuovo

Tra pittura e fotografia, la Garfagnana messa in mostra

giovedì, 9 agosto 2018, 18:36

di andrea cosimini

Un binomio vincente. Da una parte i ragazzi del progetto "Garfagnana, l'altra Toscana", dall'altra il "pittore delle Apuane" Emilio Cavani. Insieme hanno realizzato una suggestiva mostra, dall'emblematico titolo "Tra pittura e fotografia, la nostra Garfagnana", inaugurata oggi pomeriggio, in sala Suffredini a Castelnuovo, alla presenza di molte autorità e cittadini.

Protagonista assoluta la Garfagnana in ogni sua sfaccettatura. Dai paesaggi ai monumenti, passando per la fauna e la vegetazione, fino alle tradizioni e ai mestieri antichi. Senza scordarsi, ovviamente, le imponenti vette apuane. Foto, quadri, ritratti. Un viaggio alla scoperta delle bellezze che ha da offrire la nostra terra sapientemente immortalate dall'obiettivo (e dal pennello) di chi questa terra la ama e la vive ogni giorno.

L'allestimento è stato affidato ai ragazzi del progetto "Garfagnana, l'altra Toscana". Un gruppo affiatato di giovani che ha realizzato, a corredo della mostra, anche un libro, una "fisarmonica" di diapositive, e varie cartoline raffiguranti la nostra terra.

"Il progetto - spiegano - è partito due anni fa, nel 2016, con l'allestimento della nostra prima esposizione. Eravamo solo tre ragazzi allora, mentre oggi siamo in 13. Lo scopo del progetto è quello di mettere assieme due passioni, la fotografia e la Garfagnana, per sensibilizzare, sia gli abitanti del posto che, a maggior ragione, i turisti, delle tante cose da vedere e scoprire nella nostra terra".

"Nello specifico, la mostra - sottolineano - vuole rappresentare la Garfagnana per i suoi aspetti, non solo monumentali e paesaggistici, ma anche tradizionali. Da qui è nata l'idea di inglobare anche il pittore Emilio Cavani".

Cavani, 84 anni, nativo e residente a Castelnuovo, dove possiede un suo studio in località Piano Pieve, ha subito accettato con piacere l'invito selezionando, tra la sua vasta opera, alcuni dei quadri più evocativi raffiguranti le vette delle Alpi Apuane. Il rinomato pittore, tra l'altro, veniva da una fortunata mostra a Pontecosi e da un premio conquistato per il secondo posto assoluto alla "Estemporanea di Pittura" a Ponte a Serraglio.

"L'80 per cento dei miei quadri - commenta - sono un ritratto "dal vero" delle Alpi Apuane, ovvero, come il creatore ce le ha date. I quadri dei grandi artisti, infatti, tendono spesso a realizzare pitture "socializzate". Io no. Dipingo solitamente solo le vette. Il mio primo incontro con le Apuane è avvenuto negli anni '80. La prima vetta che vidi fu il Pisanino che scoprii grazie agli amici Guzzi e Antonio Cervioni. Da allora sono sempre andato in montagna. Oggi, per via dell'età, non posso più raggiungere certe vette. Mi è rimasta però la Pania di Corfino che raggiungo spesso partendo la mattina da solo".

"La prima vetta che ho dipinto - ricorda il pittore - fu il Pizzo d'Uccello. La dipinsi ad olio, ma poi mi accorsi che era scomodo perché il colore impiegava due giorni prima di asciugarsi. Così passai all'acrilico e da lì non ho più cambiato. In 40 anni di pittura ho accumulato circa 200 quadri. Per questa mostra, però, ne ho selezionati una ventina".

Il taglio del nastro è stato fatto alla presenza del sindaco Andrea Tagliasacchi, degli assessori Patricia Tolaini e Chiara Bechelli, ed anche del consigliere provinciale, nonché sindaco di Careggine, Mario Puppa. La mostra, la cui scadenza era inizialmente prevista per il 19 agosto, verrà prorogata fino al 26 per dare modo a tutti di visitarla. Gli orari di apertura sono i seguenti: la mattina 10-12; il pomeriggio 16.30-20; la sera 21-24.

Le foto esposte sono di: Benedetta Andreucci, Paolo Becarelli, Lisa Bonaldi, Luca Dini, Asia Fazzalari, Leonardo Fiori, Lucrezia Lunardi, Matteo Lunardi, Alice Marzocchini, Lisa Mazzei, Alberto Pellegrinetti, Davide Santi e Alessandro Tardelli.






Questo articolo è stato letto volte.


Lucar 2016


tuttonatura2016


prenota_spazio


notini


Prenota questo spazio


Altri articoli in Castelnuovo


puntoeacapo


martedì, 19 marzo 2019, 12:54

A Castelnuovo apre uno sportello di consulenza psicoeducativa a supporto di docenti e famiglie

Comune e Istituto Comprensivo di Castelnuovo di Garfagnana insieme per offrire un importante servizio agli insegnati e alle famiglie. Dal mese di marzo e fino alla fine dell’anno scolastico è stato infatti attivato il progetto denominato “Tandem”


martedì, 19 marzo 2019, 11:51

Incontro con l’arte di Alessandro Fruzzetti al Circolo Fotocine Garfagnana

Questa sera il Circolo Fotocine Garfagnana ospiterà a Castelnuovo di Garfagnana, nella sua sede al Villaggio UNRRA, 44 l’incontro con il fotografo Alessandro Fruzzetti, giovane fotoamatore emergente che ha raccolto notevoli successi con innovativi progetti fotografici


Prenota questo spazio


lunedì, 18 marzo 2019, 12:44

Taglio del nastro per il nuovo centro socio-sanitario

Inaugurato stamattina, alle 10.30, il nuovo centro socio-sanitario di Castelnuovo Garfagnana in via Pio La Torre. Una struttura su due piani che garantirà servizi appropriati alla popolazione, dopo il necessario trasferimento dalla vecchia sede di Via Puccini, ormai inadeguata dal punto di vista strutturale e funzionale


domenica, 17 marzo 2019, 18:46

Torna il Festival delle Frazioni: prima tappa a Rontano

Anche quest'anno l'amministrazione comunale di Castelnuovo insieme ai circoli e comitati paesani organizza il Festival delle Frazioni, una serie di eventi che avranno come protagoniste le frazioni dello stesso comune


sabato, 16 marzo 2019, 14:44

Asl: "Nuovo centro socio-sanitario, migliorano anche i servizi per la salute mentale della Valle del Serchio"

Arriva puntuale la risposta dell'Asl alla lettera inviata dal dottor Marco Saettoni in cui si denuncia un'ulteriore perdita di servizi per l'utenza della Garfagnana a seguito del trasferimento nella nuova sede del distretto socio-sanitario di Castelnuovo di Garfagnana


venerdì, 15 marzo 2019, 15:10

Oltre 200 studenti a Castelnuovo per la manifestazione contro i cambiamenti climatici

Hanno sfilato oggi a Castelnuovo, in contemporanea con il resto del mondo, oltre 200 studenti in corteo attorno al comune, nella forma del famoso “girotondo”, per chiedere ai governi politiche e azioni più incisive per contrastare il cambiamento climatico e il riscaldamento globale


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio!