Anno 3°

martedì, 19 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Castelnuovo

Coldiretti si trasferisce in via Valmaira: inaugurata la nuova sede

sabato, 9 marzo 2019, 12:41

di andrea cosimini

Una nuova sede più accessibile e fruibile al pubblico grazie alla sua posizione, ben più visibile rispetto a quella del centro storico, e all'ampio parcheggio a disposizione 24 ore su 24, sette giorni su sette.

E' stata inaugurata stamattina, alla presenza di autorità civili e militari, la nuova "casa" della Coldiretti a Castelnuovo, in via Valmaira 26, nella zona degli impianti sportivi. Non una semplice sede, ma un punto di riferimento per il mondo agricolo e per i cittadini che possono trovare al suo interno tutti i servizi dal patronato al Caf. Si tratta della terza sede che Coldiretti apre nell'ultimo quinquennio dopo la sede provinciale di Lucca e quella della Versilia. Un appuntamento importante al quale non potevano mancare i vertici provinciali dell'associazione.

"Inauguriamo oggi una nuova sede - ha spiegato Luigi Romei, responsabile di zona per la Garfagnana e Mediavalle - che, rispetto alla precedente, ha sicuramente una maggiore visibilità e accessibilità nei confronti di coloro che vogliono usufruire dei nostri servizi che rimangono invariati. Noi ci rivolgiamo in particolare al mondo agricolo: aziende che nella zona operano in questo settore, allevatori, cerealicoltori, castanicoltori etc. Come attività di patronato, invece, ci rivolgiamo a tutti i cittadini, quindi, anche a coloro che sono al di fuori del settore agricolo: pensioni, tutela nei confronti degli infortuni, invalidità civile e, da ultimo, reddito di cittadinanza e via dicendo".

"Coldiretti - ha commentato il presidente provinciale Andrea Elmi - è l'associazione più presente su tutto il territorio toscano e, in particolar modo, nella provincia di Lucca. E' sempre bello quando si inaugura qualcosa di nuovo perché lascia presagire una speranza nel lavoro futuro. Come sappiamo tutti, per l'agricoltura, in Italia, in questi anni di crisi, è un momento importante. Rispetto a tanti altri settori, infatti, siamo riusciti ad avere delle piccole crescite che sono ancora più apprezzabili perché, spesso, si vedono giovani e donne che costruiscono aziende. Per cui c'è realmente un bel fermento. All'agricoltura però bisogna dare, ora più che mai, delle risposte. E anche noi come Coldiretti dobbiamo stare sempre più vicini ai nostri soci. Prima di tutto aiutandoli nel capire questo momento storico, poi attraverso le nostre continue pressioni sui governi per arrivare a fare pulizia su quello che è un mercato agricolo, purtroppo, sporcato da anni e anni di malcostumi per cui spesso si notano delle furbizie di mercato che sconfinano nella truffa alimentare. Il nostro ruolo, quindi, è proprio quello di far leva sulle istituzioni per cercare di ripulire un po' questo sistema di mercato che tocca un po' tutte le filiere agricole".

"Un anno fa - ha ricordato infine Maurizio Fantini, direttore Coldiretti Lucca - abbiamo fatto un rinnovo importante a livello di consiglio, con tanti giovani entrati in Coldiretti, perché stiamo pensando proprio al futuro e alle generazioni che hanno sensibilità per il settore agricolo. Il nostro presidente, Andrea Elmi, ne è l'esempio perché, pur avendo un'altra provenienza, si sta innamorando della Garfagnana e svolge il suo lavoro con passione ed entusiasmo. Anche la tappa di un rinnovato ufficio rappresenta per noi un traguardo importante. Si tratta di una casa di accoglienza per i nostri soci e i nostri agricoltori. Abbiamo infatti cercato di immaginare questa sede come una struttura piccola ma significativa nel suo insieme. C'è una piccola sala riunioni che vorremmo tenere molto attiva come punto di incontro. Anche l'agricoltore infatti è chiamato, sempre più, ad essere formato".

Il taglio del nastro della nuova sede è stato preceduto dalla benedizione del parroco di Castelnuovo don Angelo Poli. Dopodiché i presenti sono stati fatti accomodare presso la sala riunioni della nuova struttura per assistere agli interventi delle autorità politiche presenti. Da segnalare in sala la presenza del sindaco di Pieve Fosciana Francesco Angelini, del primo cittadino di Castiglione di Garfagnana Daniele Gaspari e della vice-sindaco del comune di Fosciandora, Marcella Pioli.

Il primo a prendere la parola è stato il padrone di casa, ovvero il sindaco di Castelnuovo, Andrea Tagliasacchi: "La mia presenza e quella dei colleghi sindaci - ha esordito il primo cittadino - sta a significare il fatto che è un'inaugurazione importante per quello che la Coldiretti rappresenta e che ha rappresentato nel corso della storia di questa terra, così legata all'agricoltura. Si tratta infatti dell'inaugurazione di una struttura che rappresenta un luogo "vivo" di rapporto con il territorio, con le associazioni e con gli agricoltori. Un punto di riferimento e di arricchimento della nostra vita istituzionale e sociale in quanto centro di garanzia dei diritti di chi oggi, con difficoltà, affronta il lavoro della terra".

Infine la parola è andata al sindaco di Careggine, Mario Puppa, che ha parlato a nome dell'Unione dei Comuni della Garfagnana: "Non posso che complimentarmi con la Coldiretti - ha dichiarato Puppa - per avere scelto di investire qui in Garfagnana, aprendo una nuova sede funzionale, moderna, situata in luogo accessibile e fornito di tutti i servizi. Si tratta di un segnale al mondo dell'agricoltura che tende a crescere in una zona come la nostra. Un'agricoltura che si rinnova e che è stata capace di riavvicinare, soprattutto negli ultimi anni, giovani a questo settore grazie al suo carattere multi-settoriale e innovativo nell'uso dei macchinari, nella qualità del prodotto e del trasformato".

La mattinata si è conclusa con la premiazione di alcune aziende storiche della Garfagnana.





Questo articolo è stato letto volte.


Lucar 2016


tuttonatura2016


prenota_spazio


notini


Prenota questo spazio


Altri articoli in Castelnuovo


puntoeacapo


lunedì, 18 marzo 2019, 12:44

Taglio del nastro per il nuovo centro socio-sanitario

Inaugurato stamattina, alle 10.30, il nuovo centro socio-sanitario di Castelnuovo Garfagnana in via Pio La Torre. Una struttura su due piani che garantirà servizi appropriati alla popolazione, dopo il necessario trasferimento dalla vecchia sede di Via Puccini, ormai inadeguata dal punto di vista strutturale e funzionale


domenica, 17 marzo 2019, 18:46

Torna il Festival delle Frazioni: prima tappa a Rontano

Anche quest'anno l'amministrazione comunale di Castelnuovo insieme ai circoli e comitati paesani organizza il Festival delle Frazioni, una serie di eventi che avranno come protagoniste le frazioni dello stesso comune


Prenota questo spazio


sabato, 16 marzo 2019, 14:44

Asl: "Nuovo centro socio-sanitario, migliorano anche i servizi per la salute mentale della Valle del Serchio"

Arriva puntuale la risposta dell'Asl alla lettera inviata dal dottor Marco Saettoni in cui si denuncia un'ulteriore perdita di servizi per l'utenza della Garfagnana a seguito del trasferimento nella nuova sede del distretto socio-sanitario di Castelnuovo di Garfagnana


venerdì, 15 marzo 2019, 15:10

Oltre 200 studenti a Castelnuovo per la manifestazione contro i cambiamenti climatici

Hanno sfilato oggi a Castelnuovo, in contemporanea con il resto del mondo, oltre 200 studenti in corteo attorno al comune, nella forma del famoso “girotondo”, per chiedere ai governi politiche e azioni più incisive per contrastare il cambiamento climatico e il riscaldamento globale


giovedì, 14 marzo 2019, 14:53

Al Teatro Alfieri la presentazione del libro di Mariano Balducci

Sabato 16 marzo alle 21, presso il Teatro Alfieri di Castelnuovo di Garfagnana, si terrà la presentazione de libro “La Befana vien di notte in Garfagnana – Tradizione di poeti, musici e cantori“ di Mariano Balducci, nuovo volume della Banca dell’Identità e della Memoria della Garfagnana


giovedì, 14 marzo 2019, 13:15

Cambiamenti climatici, Unione dei Comuni a fianco degli studenti

La manifestazione di venerdì 15 marzo che vede gli studenti scendere in piazza per chiedere ai governi di tutto il mondo di dare prova del loro impegno per la giustizia sociale e climatica, vede una grossa partecipazione anche delle scuole del nostro territorio


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio!