Anno X

sabato, 8 maggio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Castelnuovo

I commercianti non ne possono più: "Vogliamo ripartire, ma da soli non si può"

venerdì, 30 aprile 2021, 17:00

di simone pierotti - andrea cosimini

I commercianti del capoluogo non ne possono più. Vogliono ripartire. L’economia, o almeno una buona fetta, ha versato lacrime di sangue e tanti imprenditori, soprattutto i più piccoli, sono in difficoltà: in Garfagnana il tessuto commerciale, in particolare quello legato a ristorazione, bar, accoglienza e turismo, ha sofferto molto e sta ancora soffrendo e probabilmente è stato salvato dall’essere “formichine”, gente con la testa sulle spalle, tipico di chi lavora in queste zone.

Gli esercenti di Castelnuovo, in attesa di sapere dal comune il nuovo piano tariffario, si attendono risposte concrete in termini di sostegni. "Vogliamo sapere dal comune di Castelnuovo cosa ha intenzione di fare con le nostre attività - tuona Cristiano Pedri, titolare del bar, ristorante e pizzeria La Rocca -. Si vocifera in comune di un possibile aumento della spazzatura. Mi auguro non sia vero; ma vorrei che l'amministrazione ci dicesse chiaramente cosa vuole fare con noi, se ci vuol vedere chiudere o no: perché così non si va avanti".

Nonostante la zona gialla, infatti, la ripresa è ancora lontana da venire per certe attività. Maurizio Lemmi della pizzeria Da Maury nella zona degli impianti sportivi conferma: “La nostra posizione è legata a certe attività come le scuole, gli studi medici e gli uffici, le attività sportive. Lo sport è in pratica fermo da oltre un anno e per noi rappresenta una perdita enorme, compresi per esempio certi eventi come il Rally del Ciocco. Le scuole sono state aperte a singhiozzo, gli uffici hanno fatto molto smart working. In teoria adesso il giro di persone aumenterà nuovamente, ma la ripresa non la vedo così vicina”.

“Da parte del comune lo scorso anno – rincara la titolare del negozio Quore Sonia Lo Russo - c’è stato un bel sostegno, sotto forma di rimborso della Tari, mi auguro venga riproposto quanto prima possibile!" 

Certamente, con il ritorno in zona gialla della Toscana e con le nuove limitazioni governative meno stringenti, si può parlare di una timida 'ripartenza', l’ennesima da quando è iniziata la pandemia. "Personalmente - continua Lo Russo - ho sempre lavorato, trattandosi di capi per bambini, ma è evidente che l’aumento di persone in centro storico e in giro porta più affari per noi commercianti. Così se la gente esce e va al bar, è un bene anche per noi. Dal prossimo mese ci saranno alcune cerimonie, come le prime comunioni, di conseguenza per negozi come il mio è un bene”. 

“Con la zona gialla – dichiara Simone Vanni del bar Costanza – le cose migliorano sicuramente. Noi siamo bar, pizzeria e “pinseria”, lavoriamo sia la mattina con le colazioni, che con i pranzi di lavoro e gli aperitivi. Adesso possiamo servire solo all’aperto, lo spazio non ci manca dato che abbiamo tavoli sia in veranda che sotto il Loggiato. Purtroppo nei primi giorni della settimana ci ha tradito il tempo, ma confidiamo di rifarci a partire da questo fine settimana. Attendiamo la buona stagione, con l’augurio che la situazione sia migliorata definitivamente”.

Alcune attività non hanno mai chiuso nemmeno nel lockdown più duro, per esempio il negozio di abbigliamento Colibrì di piazza delle Erbe: anzi, i due titolari, i fratelli Luisana e Emanuel Lorenzoni, non hanno lasciato ma … raddoppiato aprendo due negozi distinti, uno per uomo e uno per donna. “Essendo sempre stati aperti, abbiamo sempre lavorato perché abbiamo tipologia di prodotti abbastanza variegati, non rivolti per esempio a cerimonie. Quando tutto o quasi era chiuso, le poche persone che transitavano si fermavano da noi perché eravamo tra i pochi aperti, ma ovviamente con la zona gialla c’è più gente in giro. Altro fattore che incide in questa zona di Castelnuovo è la chiusura, da un anno circa, dell’ufficio postale durante il pomeriggio: per questa ragione è più facile lavorare nel corso della mattina”. Nota di sollievo, come conferma Emanuel, è stato rappresentato dal “peso” della raccolta dei rifiuti: “Sì, c’è stato il rimborso della Tari, non ci possiamo lamentare”.

C’è attesa per l’arrivo della bella stagione, come dice Rolandi del Bar Ariosto di piazza Umberto I: “Questi primi giorni di zona gialla sono stati condizionati dal maltempo ma le cose stanno migliorando. Abbiamo spazio all’esterno, per cui non ci sono problemi per la clientela, siamo qua per lavorare!”.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

tuttonatura2016

lammcaste

prenota_spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Castelnuovo


venerdì, 7 maggio 2021, 17:58

Tolaini: "Regione e Asl hanno dato risposte concrete alle emergenze"

L’assessore alla sanità del comune di Castelnuovo, Patricia Tolaini, giudica importante il risultato emerso dalla riunione di ieri tra l’assessore regionale alla salute Simone Bezzini, il direttore generale dell’Asl Maria Letizia Casani e i sindaci della Valle del Serchio


venerdì, 7 maggio 2021, 17:35

Agenzia di viaggi garfagnina alla ‘Bit DigitalEdition’

Silvio Gemignani, titolare dell’agenzia, ha già fissato oltre 60 appuntamenti con tour operator italiani e stranieri per presentare la Valle


Prenota questo spazio


venerdì, 7 maggio 2021, 16:58

Grandi firme in Fortezza: ufficiali Fabi, Allevi e Michielin. Probabili anche Nannini, Gabbani, Brignano e Masini

Il festival “Mont’Alfonso sotto le stelle” prende forma ed ufficializza quattro date di altissimo livello: prima data il 16 luglio


venerdì, 7 maggio 2021, 11:36

Sanità, confermata mobilitazione a Castelnuovo: "No a soluzioni tampone"

Nonostante le rassicurazioni di Asl e Regione, dopo l'incontro con i sindaci della Valle del Serchio, la minoranza del comune di Castelnuovo conferma la manifestazione di domani per la sanità


giovedì, 6 maggio 2021, 19:27

Sanità, accolte le richieste dei sindaci: soluzioni per ecografia e cardiologia

Si è svolto questo pomeriggio l’atteso e sollecitato incontro tra i sindaci della Garfagnana e l’assessore alla sanità regionale Simone Bezzini.


mercoledì, 5 maggio 2021, 17:06

Ripartono i concerti: Niccolò Fabi ad agosto in Fortezza

Tornano i concerti alla Fortezza di Mont’Alfonso. Il programma è in via di definizione, ma arriva la prima data ed a comunicarlo è lo stesso artista. Niccolò Fabi sarà a Castelnuovo di Garfagnana l’11 agosto


Ricerca nel sito


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio!