Spazio disponibilie
   Anno X
Mercoledì 29 Giugno 2022
  - GIORNALE NON VACCINATO
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

Scritto da Redazione
Ce n'è anche per Cecco a cena
25 Gennaio 2022

Visite: 528

Noi non siamo Francesco Raspini e nemmeno lo conosciamo abbastanza per poter esprimere un giudizio sulla persona. Tuttavia, se fossimo al suo posto, ci saremmo già incazzati da un pezzo. Ma come?, è il candidato ufficiale, a tutti gli effetti, del partito democratico, colui che dovrebbe attirare su di sé l'appoggio e il consenso delle altre liste di centrosinistra e, per riuscirci, cosa si trova a dover fare? A lanciare un appello all'aggregazione dalla sua pagina facebook? Ma non si domanda, Raspini, che quell'appello all'unità della sinistra se qualcuno doveva farlo non era lui, bensì il grande architetto barghigiano al secolo Andrea Marcucci regista di tutta l'operazione primarie e compagnia bella? E perché, al contrario, nonostante il rifiuto ad ogni abbraccio da parte di AzioneItalia Viva e Italia dei Valori, a volte anche con parole sprezzanti, l'ex capogruppo al Senato per il Pd non i è fatto avanti mettendoci la faccia? Non sarà mica che anche lui coltiva qualche dubbio e altrettante perplessità sulla possibilità di Francesco Raspini di vincere la partita? E non tanto per colpa o merito del centrodestra, allo sfascio per le politiche suicide di Montemagni e Mallegni, quanto perché, qualora dal Quiesa dovesse - e sarà - scendere a Lucca Giorgio Del Ghingaro, beh, non ce ne sarebbe per nessuno. E', infatti, evidente, che King George non solo attirerebbe su di sé le simpatie e i voti di tutta una fascia, maggioritaria, di lucchesi che non amano Tambellini e la sua giunta, ma riscuoterebbe anche il consenso di coloro che, all'interno del Pd, vogliono un sindaco decisionista, presente, scevro da vecchie impostazioni ideologiche e incurante se, nel documenti comunali, sta scritto assessora o assessore come fa, a Lucca, la Ilaria Vietina che dio ce ne scampi e liberi.

Ma Francesco Raspini, al di là delle denunce civili nei confronti di Remo Santini - ma lo stile dov'è? - è in grado di comprendere che sta per finire al macello e che, apertamente o anche no, corre il rischio di essere abbandonato nella sua corsa a primo cittadino di Lucca? Attenzione, perché a noi risulta che Giorgio Del Ghingaro non solo sta fermo sul suo 80 per cento di probabilità di scendere in lizza - noi sottoscriviamo il 99,99 per cento - ma anche che alcune liste civiche di Lucca, addirittura insospettabili, sarebbero pronte a seguirlo all'insegna di quella volontà ribadita nell'intervista da noi pubblicata a Marco Remaschi secondo cui il bene e lo sviluppo della città vengono prima di qualsiasi contrapposizione ideologica.

Avete notato il silenzio di Baccelli di rovo? Sembra sparito, perso nei meandri di una Regione dove si trova a pennello visto anche il robusto stipendio mensile che farebbe passare la voglia di candidarsi a sindaco di Lucca a chiunque. Ma il silenzio più pesante, lo ripetiamo, è quello di Andrea Marcucci, vecchia volpe del trasformismo politico, il quale, siamo certi, stara chiedendosi se vale la pena puntare tutto su un cavallo che non ha la certezza di vincere. 

A questo punto, però, la palla passa a Francesco Raspini il quale, pare e con ragione, in sede di direttivo lucchese di partito, avrebbe manifestato qualche segno di arrabbiatura. Se così fosse, lo comprendiamo e ne avrebbe anche le ragioni. Ormai è chiaro che a sinistra il Pd non troverà alleati perché gli pseudo alleati hanno già messo in piedi una grande piattaforma centrista e riformista, una piattaforma su cui, chi dovrà e vorrà atterrare, lo farà in assoluta sicurezza e pari dignità. I lavori sono avviati da tempo, le fondamenta ci sono e attualmente si stanno curando le rifiniture affinché il quadro e l'equilibrio siano perfetti.

Prepariamoci a delle interessanti sorprese e non tanto o non solamente per chi atterrerà, ma per chi sceglierà di stare a guardare l'atterraggio. 

Pin It
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie

ULTIME NOTIZIE BREVI

Spazio disponibilie

"Ancora un ponte Ko. La lista delle infrastrutture ad alto rischio pare non esaurirsi mai - premette Ilaria Benigni, consigliere…

Dopo il collasso dell'intersezione Erica Mazzetti, deputata e componente VIII Commissione Lavori Pubblici chiede: "Immediata chiarezza sui tempi di ripristino, su…

Spazio disponibilie

Una bimba di 10 anni è stata colpita, oggi pomeriggio, dal calcio di un cavallo in un maneggio in località…

Le condizioni di instabilità dovute al flusso di aria fresca proveniente da Nord porteranno piogge e temporali sulle aree settentrionali…

Spazio disponibilie

La formazione permanente del personale, dipendente  e convenzionato (oltre 16.000 professionisti in tutto), della ASL Toscana nord ovest è stata…

Esperienze di pace e condivisione tra i popoli, attività di coesione sociale da vivere sul territorio, ma anche momenti per…

Il sindaco di Barga, Caterina Campani, ha firmato un'ordinanza di razionalizzazione del consumo di acqua potabile e divieto di uso…

si chiamano Centounopercento, DM Cultura e Pixell le tre realtà – attive da molti anni nel mondo della comunicazione, del digitale e della cultura,…

Spazio disponibilie

È stato proclamato uno sciopero per l'intera giornata di martedì 28 giugno 2022, indetto da Shc (Sindacato Professionale Human Caring) e indirizzato a…

Un giovane operaio, che stava lavorando ad un’abitazione in località Tombeto, nei pressi del capoluogo, per cause ancora da definire,…

Spazio disponibilie

RICERCA NEL SITO

Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie
Spazio disponibilie