Anno 3°

giovedì, 6 agosto 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Confcommercio

Smart Working, una boiata pazzesca: Pasquini forever

venerdì, 17 luglio 2020, 17:16

In merito al dibattito sul prolungamento della modalità "smart working" nell'ambito delle misure anti contagio del coronavirus decise dal Governo, il presidente di Confcommercio Rodolfo Pasquini esprime tutte le proprie perplessità: "In una fase di enormi difficoltà per le nostre imprese – afferma il presidente -, siamo fermamente convinti del fatto che la modalità di lavoro da remoto rappresenti un ulteriore e pesante elemento di criticità per il tessuto commerciale di una città. Il motivo è presto detto: aziende e uffici aperti e personale al lavoro al loro interno significano colazioni nei bar, pranzi durante la pausa e in linea generale quel flusso di persone che nel suo complesso aiuta una città ad essere viva e vissuta".

"Non solo – aggiunge Pasquini -: le ricadute del lavoro da remoto sono visibili non solo per i pubblici esercizi, ma anche per gli altri tipi di attività. E' normale infatti che chi siede tutto il giorno davanti a un computer, troverà naturale effettuare i propri acquisti attraverso uno dei tanti portali dell'e – commerce, piuttosto che vestirsi e uscire appositamente. Il mondo dell'e – commerce gode già di enormi vantaggi fiscali rispetto ai negozi tradizionali, come la nostra associazione va dicendo da tanto tempo, ragion per cui riteniamo del tutto sbagliato concedergliene degli altri".

"La modalità smart working – chiude il presidente di Confcommercio – ha avuto indubbiamente un suo senso nel momento del lockdown, per evitare la paralisi completa degli enti pubblici e delle aziende private. Ma in questa fase in cui i contagi sono ridotti al minimo nella nostra regione, e in una fase in cui sono state giustamente concesse tutta una serie di ripartenze ad attività di aggregazione di vario genere, riteniamo eccessivo e sbagliato il prolungamento dello smart working che sta provocando ulteriori danni e disagi ad un tessuto economico e commerciale già messo a durissima prova dalla quasi totale assenza del turismo e che per sopravvivere necessità dunque in questa fase di un flusso "locale" di persone il più ampio possibile".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio

Prenota questo spazio


Altri articoli in Confcommercio


Prenota questo spazio


lunedì, 27 luglio 2020, 14:04

Minucciano ascolta Confcommercio: niente Tari per il 2020 ed altri sgravi per le imprese

Esonero totale della Tari 2020, esonero della prima rata IMU e conferma dell’addizionale comunale IRPEF allo 0,30%. Sono queste le misure anticrisi messe che il comune di Minucciano ha ufficializzato e comunicato a Confcommercio Lucca in risposta alla richiesta che la stessa associazione aveva fatto ad inizio lockdown per aiutare...


venerdì, 24 luglio 2020, 14:08

Confcommercio e Consorzio Garfagnana Produce: nasce la sinergia per il turismo in Valle

Seguire i vari aspetti, sia in termini promozionali che sindacali, sia in termini di servizi da dare agli operatori, è l’obiettivo che si sono posti Confcommercio e Consorzio, stringendo una sinergia che unirà i propri iscritti allo stesso tavolo


Prenota questo spazio


lunedì, 20 luglio 2020, 19:36

Pasquini attacca il Governo su mancato posticipo delle tasse

In merito alla decisione del Governo di non concedere ulteriori posticipi nel pagamento delle imposte alle imprese commerciali e alle partite Iva, il presidente di Confcommercio Province di Lucca e Massa Carrara Rodolfo Pasquini esprime le sue considerazioni


martedì, 14 luglio 2020, 16:43

Dati preoccupanti su chiusure, Confcommercio: "Annullare tutte le tasse"

L'associazione: "In autunno scade il posticipo dei tributi, subito interventi da parte degli enti locali e nazionali per evitare il tracollo definitivo delle imprese"


venerdì, 26 giugno 2020, 15:16

Inizio dei saldi estivi posticipato e vendite promozionali consentite: Confcommercio ricorda le regole

A causa del coronavirus, come noto, quest'anno i saldi estivi prenderanno il via il prossimo 1 agosto anziché – come da tradizione – il primo sabato di luglio


giovedì, 25 giugno 2020, 13:53

Confcommercio: "Sagre estive, necessario un anno di stop per non affondare la ristorazione tradizionale"

Prende posizione l'associazione di categoria Confcommercio, in merito alla questione delle sagre estive, chiedendo un anno di stop a favore della tradizionale ristorazione


Ricerca nel sito


prenota_spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio


Prenota questo spazio