Anno 3°

sabato, 24 agosto 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana

A Gallicano rubano una Fornella del Seicento

martedì, 19 novembre 2013, 02:43

di simone alex sartini

Rubata a Gallicano una Fornella del 1665, ad accorgersi del furto è stata una guida ambientale, Adolfo Da Prato, proprietario dell’affittacamere “In Castello”.

Fornelle del genere, o statuette di immagini sacre, era in uso metterle appese nei metati, la Fornella è un altorilievo in terracotta”, prosegue Da Prato, “venivano messe immagini sagre per preservarsi dai folletti per allontanarli dal posto e salvaguardare il raccolto di castagne che stavano seccando”.

La Fornella era di qualche autore famoso?

No, era di un autore sconosciuto, non è il valore materiale, ma il fatto che dal 1665 stava appesa al metato.

Il metato è ancora funzionante?

Questo è l'unico metato funzionante nella zona, o per lo meno l'ho visto funzionare fino a pochi anni fa.

Dove si trova precisamente il metato in questione?

Si trova in località Campilato sul percorso Fluviale A. Valentini, è un percorso didattico rurale. Come guida ambientale oltre che i turisti ci porto anche i ragazzini delle scuole, in quanto proprio in quel luogo, davanti a quel metato, si spiega l'importanza della "Castagna".

Quando si è accorto del furto?

Sabato mattina, con amici escursionisti sono arrivato sul posto ed ho costatato il fattaccio, erano evidenti per terra i “calcinotti”, la polvere era ancora asciutta, ho potuto solo fotografare.

 

Un fatto che lascia l’amaro in bocca, ma che non meraviglia più di tanto, non sono nuovi questi furti di materiale storico; a volte la refurtiva viene piazzata sul mercato nero, altre viene direttamente tenuta in casa come oggetto di arredo. Forse, visto il valore storico di queste opere, potrebbero essere custodite in maniera più accurata, ma ormai la Fornella ha preso il volo, e difficilmente tornerà appesa al suo metato.

Nelle foto: il sindaco di Gallicano Maria Stella Adami e Adolfo Da Prato sotto la Fornella e il metato tristemente vuoto dopo il furto.


Questo articolo è stato letto volte.


tuttonatura2016


notini


settimana


bistecca


Altri articoli in Garfagnana


venerdì, 23 agosto 2019, 19:53

A Gallicano un orto per salvaguardare e promuovere i prodotti locali

Il fagiolo fico di Gallicano, il pomodoro fragola, il cavolo nero di Trassillico sono solo una minima parte di quello che producono gli orti, coltivati in maniera completamente biologica da 12 persone grazie associazione Cittadini Virtuosi


venerdì, 23 agosto 2019, 18:37

In mostra a Castiglione 18 sculture in marmo

Garfagnana Innovazione, in collaborazione con il comune di Castiglione di Garfagnana, con la curatela di Walter Tognocchi (oxocurators), installerà 18 opere in marmo in un percorso che attraverserà il borgo medievale


Prenota questo spazio


venerdì, 23 agosto 2019, 15:10

Si perde nel Parco dell'Orecchiella, ritrovato 75enne

Stamattina la squadra del Sast (Soccorso Alpino e Speleologico Toscano) è stata attivata dai carabinieri di Castelnuovo Garfagnana per un disperso nel Parco dell'Orecchiella. Un uomo di 75 anni, originario di Genova, con dei problemi di salute, che si trovava assieme alla moglie nei pressi di "Casini di corte", si...


venerdì, 23 agosto 2019, 14:20

Ancora disagi per i lavori sulla fibra ottica a Nicciano. Tim: "Avviate verifiche"

Dopo aver denunciato nell'aprile dello scorso anno la gestione dei lavori sulla fibra ottica nel paese di Nicciano, da parte dell'azienda, Riccardo Pedreschi, cittadino del posto, è tornato a segnalare nuovi disagi dovuti, stavolta, alla manutenzione fatta dopo i lavori. Tim attivata subito per le verifiche del caso


venerdì, 23 agosto 2019, 14:12

Maltempo, prolungato il codice giallo per rovesci e temporali

La sala operativa della protezione civile regionale conferma il codice giallo per oggi, e prevede analoga situazione anche per domani sabato (sempre dalle 13 alle 21) su buona parte della Regione per la possibilità di rovesci e temporali


venerdì, 23 agosto 2019, 10:59

I valutatori dell'Unesco hanno concluso la loro missione di rivalidazione nelle Alpi Apuane

Dal 2 al 6 agosto scorsi una coppia di valutatori inviati dall'Unesco ha fatto visita alle Alpi Apuane percorrendole in lungo e in largo. Sono stati cinque giorni di missione senza un attimo di respiro, tra sopralluoghi nel Parco ed incontri con i rappresentati delle comunità locali insieme agli operatori delle imprese...


Ricerca nel sito


ennebicomputers


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio