Anno X

martedì, 13 aprile 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana

I volontari dell’Associazione Nazionale Carabinieri presenti nelle zone colpite dal sisma

mercoledì, 28 settembre 2016, 16:38

di andrea cosimini

C’erano anche i rappresentanti dell’Associazione Nazionale Carabinieri nei territori del centro-Italia duramente colpiti dal terribile sisma del 24 agosto. Un evento distruttivo che ha colpito la sensibilità, non solo del popolo italiano, ma del mondo intero. E così, tra la miriade di volontari che si sono riversati nel comune di Amatrice, epicentro del sisma, non potevano mancare certo coloro che si sono sempre distinti in queste tristi occasioni. Gli stessi che, allertati fin dal primo giorno, sono stati inviati sul luogo fin dalla settimana successiva al sisma, coordinati dal centro di Prato, unitamente ad altri volontari delle provincie della regione Toscana, quelli della protezione civile ANC di Capannori-Porcari e della sezione Media Valle. Tutti impiegati sul luogo del disastroso evento.

Il contingente, composto da sei volontari che si alternano ogni settimana, fa capo al campo base della protezione civile della regione Toscana con sede mobile nella frazione di Musicchio, dove è allestito uno dei due campi di accoglienza per terremotati, mentre l’altro è situato nella frazione di Cornillo Nuovo. Il servizio di questi volontari è basato sulla vigilanza degli stessi campi a loro assegnati e delle frazioni limitrofe, con lo scopo di rendere sicuri questi luoghi da persone malintenzionate che potrebbero aggirarsi per commettere furti sia negli stessi campi ma, soprattutto, nelle abitazioni dei paesi ormai quasi tutti deserti.

I volontari che hanno già preso parte al servizio hanno raccontato che, oltre a svolgere il loro compito, è molto importante socializzare con la popolazione accampata nella tendopoli perché è visibile il bisogno che questi cittadini hanno di parlare, sfogarsi e raccontare le loro storie. E’ anche un modo per rendergli le giornate più “piacevoli” senza cadere nello sconforto di una vita quotidiana nuova e piena di dubbi sul futuro.

Sempre i volontari dell’ANC, continuando nel loro racconto, hanno riferito della distruzione che si è presentata ai loro occhi ogni volta che si affacciavano all’ingresso di una delle miriadi di frazioni che conta il comune di Amatrice. Pur avendo già fatto parte di altri contingenti d’intervento in altre calamità, infatti, i volontari hanno riferito che questa è stata, per loro, la peggiore esperienza perché mai avevano visto paesi fantasma, mai avevano calpestato macerie per attraversare le frazioni, con le lacrime agli occhi, consci che dalle stesse erano stati recuperati corpi senza vita. Si sono sentiti inermi di fronte alla catastrofe che metro dopo metro si presentava alla loro vista. E hanno finito il racconto dicendo che per loro la più grande soddisfazione è stato il ringraziamento che più volte, i residenti del luogo, hanno espresso nei loro confronti, per il loro lavoro svolto.


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

tuttonatura2016

lamm

prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


martedì, 13 aprile 2021, 14:15

Coronavirus, 10 nuovi casi in Valle: sei a Piazza al Serchio

Ecco nel dettaglio: Pescaglia 1, Castelnuovo di Garfagnana 1, Coreglia Antelminelli 1, Molazzana 1, Piazza al Serchio 6


martedì, 13 aprile 2021, 14:01

Coronavirus, 96 contagi in più in Lucchesia

Sono 934 in più rispetto a ieri i casi di positività al Coronavirus, portando in Toscana a 210.857 i casi totali. Dei 934 casi in più rispetto a ieri 914 sono confermati con tampone molecolare e 20 da test rapido antigenico


Prenota questo spazio


martedì, 13 aprile 2021, 11:48

Verso un accordo di programma per migliorare la viabilità tra Garfagnana e Lunigiana

L’idea nell’immediato è quella di lavorare ad un accordo di programma tra le province di Lucca e Massa-Carrara e i comuni interessati per portare avanti un’operazione in grado di migliorare le performance della viabilità tra la Garfagnana e la Lunigiana lungo l’asse della Strada Regionale 445 in funzione del collegamento...


martedì, 13 aprile 2021, 10:50

Grossa frana tra Monteperpoli e Montaltissimo, strada chiusa

Una grossa frana ha interessato ieri, intorno alle 18, la strada in località Spiaggette, tra il bivio di Monteperpoli e l'abitato di Montaltissimo, nel comune di Molazzana. Il sindaco ha emesso un'ordinanza di chiusura


martedì, 13 aprile 2021, 08:24

Gara di solidarietà per l’azienda agricola colpita dal rogo. Filippi: “Siamo commossi”

Non erano passate che poche ore da quando un incendio aveva mandato un fumo completamente la raccolta di fieno della stagione, necessario per sostenere i 32 animali allevati, che per l’azienda agricola Fratelli Filippi di Pieve Fosciana è esplosa una vera e propria gara di solidarietà


lunedì, 12 aprile 2021, 18:03

Uniti per Gallicano attacca: "La giunta non incentiva l'uso della bicicletta"

Il gruppo di minoranza "Uniti per Gallicano" incalza la giunta guidata dal sindaco David Saisi sull'utilizzo del finanziamento per incoraggiare la mobilità urbana sostenibile


Ricerca nel sito


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio