prenota_spazio

Anno 3°

martedì, 16 luglio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana : castiglione di garfagnana

Profughe scendono in strada a Le Filippe: "Non vogliamo più stare qui"

mercoledì, 8 agosto 2018, 17:58

di andrea cosimini

Sono scese in strada stamattina, in località Le Filippe, per manifestare pubblicamente la propria rabbia. Si tratta delle 19 richiedenti asilo che, da ormai due anni, sono state spedite dalla prefettura in un casolare sperduto a 1.300 metri di altezza, a due passi dal Casone di Profecchia, e sono ancora in attesa di un responso da parte delle commissioni.

"Abbiamo bisogno di trasferimento" si legge su uno dei cartelli esposti. "Non hanno bisogno di noi qui" recita un altro. E ancora: "Siamo qui da due anni senza residenza. Siamo arrabbiate". Una protesta esplicita, a suon di manifesti, che ha richiesto stamattina anche l'intervento delle forze dell'ordine che sono giunte sul posto per garantire la sicurezza e il normale flusso del traffico sulla strada per il Casone.

"Siamo qua da due anni - lamentano le profughe - e ancora siamo in attesa di una risposta dalle commissioni. Otto di noi hanno ricevuto una prima risposta negativa, mentre le altre ancora aspettano. Lo Stato italiano non ci riconosce. Nel frattempo ce ne stiamo quassù, dove d'inverno il freddo e la nebbia fanno paura, senza fare niente e senza documenti. Abbiamo solo soggiorno e tessera sanitaria. Quello che chiediamo sono però i documenti per la residenza. Stiamo per di più in una zona remota con scarsi collegamenti con i mezzi pubblici. Basti pensare che il pullman per Castelnuovo, da noi, passa solo due volte. La mattina, alle 10, e il pomeriggio, alle 15.20. Se qualcuna di noi dovesse recarsi a Lucca, il primo treno disponibile sarebbe alle 11.50, ma, al ritorno, non saremmo in grado di prendere l'ultimo pullman disponibile per tornare a casa".

Oggi le ragazze sono 19, ma quando arrivarono due anni fa erano 21. Sono tutte molto giovani, la più piccola ha 22 anni e la più grande 35, e sono tutte di origini nigeriane. Quello che chiedono, in sostanza, è di ottenere quanto prima il riconoscimento da parte delle commissioni e di essere quindi trasferite in una zona meno isolata dove poter fare qualcosa che non sia restare con le mani in mano. 

"Stamattina abbiamo manifestato davanti a casa nostra - concludono - ed è intervenuta anche la cooperativa che ci gestisce, oltre ai carabinieri. Ci è stato detto che cercheranno di risolvere il problema. Noi però non vogliamo stare più qui senza fare niente".


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


tuttonatura2016


notini


prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


crisciolette


martedì, 16 luglio 2019, 18:01

Nuove iniziative didattiche nelle scuole grazie ai progetti PON

Ore aggiuntive di insegnamento per quasi 40 mila euro di risorse, guidate da esperti esterni e docenti tutor interni, sulle nuove tecnologie, sul coding e robotica educativa, sulla cittadinanza globale e sul patrimonio culturale


martedì, 16 luglio 2019, 12:25

Treni odissea Pisa-Lucca-Aulla, Marchetti (FI): "Basta disagi"

A incalzare la Regione sul tema dei trasporti ferroviari tra Pisa, Lucca e Aulla è il capogruppo di Forza Italia consiglio regionale Maurizio Marchetti che è andato a spulciare treno per treno gli eventi che su quella tratta si sono verificati nei giorni scorsi


Prenota questo spazio


martedì, 16 luglio 2019, 08:39

La Sagra delle Crisciolette festeggia la 50^ edizione

Mezzo secolo di vita, e ogni anno che passa è sempre più bella. La “sagra delle Crisciolette", in programma nei due weekend lunghi a cavallo di luglio e agosto, festeggia la sua 50ma edizione, a testimonianza che quando la comunità è unita, non ci sono scadenze che tengano


lunedì, 15 luglio 2019, 18:22

Rubata auto nella notte, indagano i carabinieri

Un'auto, una Fiat Panda bianca, è stata rubata nella notte di sabato dopo essere stata lasciata parcheggiata come sempre sotto casa dalla proprietaria sulla via provinciale 72 a Pieve Fosciana. Subito è stata sporta denuncia al comando dei carabinieri 


lunedì, 15 luglio 2019, 11:27

Mangia Trekking: "Addestramento, equipaggiamento e conoscenza significano prevenzione e attività piacevoli"

Si è svolta una interessante attività didattica dell’associazione Mangia Trekking. Scopo dell’iniziativa confermare i concetti relativi alla tipologia di calzature da utilizzarsi in montagna


lunedì, 15 luglio 2019, 10:04

Al Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico si presenta il libro di Andrea Campoli

Nuovo appuntamento con gli eventi estivi organizzati dal Museo Italiano dell’Immaginario Folklorico: giovedì 18 luglio alle 21, presso la sede in via Ducale 4 a San Michele di Piazza al Serchio, avrà luogo la presentazione del libro Apuani di Andrea Campoli, introduce il curatore del Museo, professor Umberto Bertolini


Ricerca nel sito


ennebicomputers


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio