Anno 3°

lunedì, 1 giugno 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana

Due milioni e mezzo per rafforzare gli interventi dei poli tecnico-professionali

giovedì, 6 dicembre 2018, 09:58

E' stata approvata la graduatoria dei progetti per la realizzazione di interventi rafforzativi dei poli tecnico-professionali. I progetti sono finanziati con risorse del Por Fse 2014-20 e fanno parte del progetto regionale Giovanisì finalizzato all'autonomia dei giovani.

Già nel 2015 era stata sovvenzionata questa linea di intervento, che aveva coinvolto aziende, istituti scolastici ed alunni in percorsi formativi altamente professionalizzanti. Con questo nuovo avviso vengono adesso finanziati diciassette nuovi progetti per un importo totale di circa 2 milioni e mezzo di euro, in sei differenti filiere formative: agribusiness (un progetto); energia (due); Ict (due); sistema moda (due); meccanica (tre); turismo e cultura (sette). Le aree territoriali coinvolte sono in prevalenza quella di Firenze e le province di Lucca, Livorno, Massa, Pisa, Siena, Arezzo e Prato. I progetti finanziati sono stati presentati da partenariati costituiti in associazioni temporanee d'impresa in cui il soggetto capofila è un istituto scolastico. Il partenariato minimo comprende due scuole, un'impresa della filiera di riferimento e un'agenzia formati va accreditata.

"Visto l'ottimo successo del precedente avviso, abbiamo riproposto questa misura, allo scopo di rafforzare l'efficacia, in termine di sbocco professionale, degli istituti tecnici e professionali", afferma l'assessore all'Istruzione, formazione e lavoro della Regione Toscana, Cristina Grieco, che spiega anche come "con questi finanziamenti si consente agli istituti di realizzare curvature al sistema di istruzione che facciano specifico riferimento ai fabbisogni formativi espressi dalla filiera strategica di riferimento dell'intervento" e che "l'obiettivo prioritario è l'acquisizione di competenze tecniche professionalizzanti per gli alunni coinvolti, nell'ottica di ridurre la dispersione scolastica e sviluppare l'occupazione".

Gli interventi previsti, in linea di massima, consistono in cinque fasi di attività: analisi dei fabbisogni formativi e progettazione congiunta tra scuola ed impresa; attuazione di una didattica di laboratorio in grado di creare connessione tra scuole ed imprese; orientamento congiunto tra istituti scolastici ed aziende comprendente il riorientamento e l'orientamento in uscita anche verso l'istruzione tecnica superiore; comunicazione e disseminazione; monitoraggio. Destinatari saranno almeno cento studenti in rappresentanza di tutte le scuole che parteciperanno ai progetti. I percorsi formativi, infine, avranno una durata minima di cento ore ad allievo, alle quali devono essere aggiunte le ore di orientamento. Tali attività formative potranno essere riconosciute, a tutti gli effetti, come ore di alternanza scuola-lavoro.

 


Questo articolo è stato letto volte.


tuscania

tuttonatura2016

prenota_spazio

prenota_spazio

prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


lunedì, 1 giugno 2020, 17:23

Chiude la storica edicola del Mea: Pieve Fosciana perde un altro pezzo di storia sociale

Non è un effetto diretto del coronavirus, forse solo una fase della vita, sta di fatto che un altro pezzo della vita sociale dei nostri paesi se ne va. Ha chiuso infatti i battenti l’edicola del centro storico di Pieve Fosciana, gestita da Mario Giovannini, per tutti meglio conosciuto come...


lunedì, 1 giugno 2020, 17:06

Uniti per Gallicano: "Cinghiale ucciso, ma impianti sportivi riaperti con vecchia gestione"

Riceviamo e pubblichiamo, in maniera integrale, questo comunicato del gruppo consiliare di minoranza "Uniti per Gallicano" che torna sulla nota vicenda del cinghiale ucciso nei pressi degli impianti sportivi


Prenota questo spazio


lunedì, 1 giugno 2020, 16:53

Riapre il centro visitatori dell'Orecchiella

Il Centro Visitatori dell'Orecchiella, gestito dal Reparto Carabinieri Biodiversità di Lucca, riapre le porte al pubblico con la collaborazione del Parco Nazionale dell'Appennino Tosco Emiliano


lunedì, 1 giugno 2020, 15:57

Coronavirus, un nuovo caso in provincia di Lucca

In Toscana sono 10.107 i casi di positività al Coronavirus, 3 in più rispetto a ieri. I nuovi casi sono lo 0,03% in più rispetto al totale del giorno precedente. I guariti crescono del 0,3% e raggiungono quota 7.977 (il 78,9% dei casi totali)


lunedì, 1 giugno 2020, 13:22

Anche le autoscuole della Valle protestano a Lucca: "Vogliamo gli esami"

Alla manifestazione hanno aderito molte autoscuole della provincia di Lucca e della Valle del Serchio, tra cui la "Salvino" di Fornaci di Barga, "Il Ponte" di Ponte a Moriano e l'autoscuola "Simone Aquilini" di Castelnuovo, e tante altre. Video


lunedì, 1 giugno 2020, 13:08

Covid-19: l'infettivologo della Asl Spartaco Sani contro la riapertura delle regioni

Spartaco Sani, primario delle malattie infettive dell’ospedale di Livorno e responsabile delle malattie infettive per l’ASL Toscana nord ovest si dice preoccupato per una eventuale seconda ondata: ci mancava solo lui!


Ricerca nel sito


ennebicomputers


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio