prenota_spazio

Anno 3°

domenica, 24 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana : vagli sotto

Ponte della Tambura, la provincia risponde a Simonini: "C'è ordinanza di divieto"

martedì, 8 gennaio 2019, 11:07

Nell’ultimo consiglio provinciale tenutosi a Palazzo Ducale, si è discussa l'interrogazione sul Ponte della Tambura, situato sulla sp 50 nel comune di Vagli Sotto, presentata dal consigliere Simone Simonini, che ha ricevuto un ampio e dettagliato documento di risposta.

La richiesta, già oggetto di polemica, chiedeva informazioni in merito al lavoro di indagine approfondita eventualmente svolto al fine di conoscere la reale pericolosità del ponte della Tambura, a controlli serrati per il rispetto dei divieti in essere, a possibili alternative di transito al fine di scongiurare danni a cose o persone, e alle eventuali tempistiche di intervento.

"Alcuni mesi fa - spiega Simonini - sono stato contattato da molti cittadini di Vagli Sotto, i quali mi hanno sottoposto la questione del ponte di proprietà della provincia. Come consigliere ho fatto prima un’accurata ricerca presso gli archivi della provincia per accertarmi se vi fosse documentazione di rischio ed eventuali comunicazioni tra enti, poi, successivamente, ho chiesto al presidente e agli uffici competenti lumi sulla situazione al riguardo, tenendo in considerazione le dichiarazioni preoccupanti dei dirigenti dell'ente a mezzo stampa".

"Durante la visita sul posto - dichiara il consigliere -, i cittadini mi hanno fatto tutta la cronostoria, spiegandomi nel dettaglio, i vari interventi fatti in passato, e la situazione del divieto di transito imposto dallo stesso comune di Vagli, visto il mancato rispetto dei limiti di carico (vedi delibera 787 del 2 luglio 2012), “con l’istituzione di un divieto di transito ai mezzi pesanti dal cimitero di Vagli Sotto direzione ponte della Tambura”. Per questo, con la facoltà del ruolo esercitato nei banchi del consiglio, accertatomi e munito della documentazione del caso, vista la situazione prioritaria e accertata del ponte della Tambura, con una previsione di un intervento di demolizione e ricostruzione in toto con un costo fissato in circa 2,5 milioni di euro, ho deciso di presentare un'interrogazione".

Di seguito, quindi, la risposta della provincia: “Oggi sul ponte vige un'ordinanza con divieto di transito a tutti quei mezzi con massa complessiva superiore alle 45 tonnellate, con un'imposizione di transito sul manufatto ad una mutua distanza di almeno 40 metri l’uno da l’altro. Viene altresì disposto un senso unico alternato, sempre per i mezzi pesanti con scambio a vista sul ponte non che una limitazione di velocità per tutti i veicoli a 30 km orari.

Nel corso di questi mesi si sono formati dei comitati, i quali hanno segnalato che gli autisti dei mezzi pesanti transitavano sul ponte senza rispettare l’ordinanza di limitazione di massa in vigore, suscitando forti preoccupazioni tra la popolazione.

La provincia, preso atto delle segnalazioni, e ravvisato il pericolo per la pubblica incolumità nel caso di veridicità di esse, nei limiti delle proprie competenze ha, tempestivamente, informato le forze di polizia mediante un'informativa inoltrata alla prefettura di Lucca nella quale si chiede un'intensificazione dei controlli.

In ogni caso la provincia, data l’importanza dell’opera, oltre a svolgere consuete operazioni di monitoraggio e controllo ordinario sulla struttura, e in occasione della richiesta effettuata dal ministero delle infrastrutture di effettuare il censimento dei ponti che interessano la viabilità provinciale, ha ritenuto opportuno inserire il manufatto nell’elenco trasmesso classificandolo come opera rilevante.

Nel frattempo, se i controlli ordinari sull’opera dovessero dare minime avvisaglie di dubbi o manchevolezze di tipo strutturale la provincia, analogamente a quanto fatto nell’anno 2010, non esiterà ad assumere nuovi provvedimenti che potrebbero riguardare ulteriori limitazioni al transito sull’opera al fine di salvaguardare la pubblica incolumità.”

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


tuttonatura2016


notini


prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


puntoeacapo


sabato, 23 marzo 2019, 12:37

Borsigliana festeggia il suo compatrono San Giuseppe

La parrocchia di Borsigliana, nel comune di Piazza al Serchio, festeggia domenica 24 marzo il suo compatrono San Giuseppe in collaborazione con l’associazione di volontariato Civitas Borsigliana


sabato, 23 marzo 2019, 09:33

Riforma del 118: la voce del volontariato

"Il volontariato in Toscana ha sempre avuto un ruolo anticipatore nell'offrire risposte ai bisogni delle comunità". Così Dimitri Bettini, presidente Anpas Toscana, Alberto Corsinovi, presidente Misericordie della Toscana e Pasquale Morano, direttore CRI Toscana


Prenota questo spazio


sabato, 23 marzo 2019, 09:12

Nicolini: “118, servizio basiliare per l’emergenza urgenza territoriale"

100 mila interventi l’anno e migliaia di chiamate nel comprensorio Alta Toscana. Questo il sintetico bilancio fatto dal dottor Andrea Nicolini, direttore della centrale operativa 118 Alta Toscana h 24, che comprende la provincia di Massa-Carrara, Lucca ed il comprensorio di Viareggio in occasione del convegno interregionale sull’Ecmo


venerdì, 22 marzo 2019, 16:00

Sci in montagna, chiuse per fine stagione le località della Garfagnana

Chiuse per fine stagione le località dell'Amiata, Garfagnana e Lunigiana. Tutta da sciare invece la seconda metà di marzo nelle località dell'Appennino Pistoiese. Le stazioni di Abetone e Doganaccia sono infatti in funzione e rimarranno aperte fino a che le condizioni neve lo permetteranno


venerdì, 22 marzo 2019, 15:58

Gorfigliano, studenti a scuola di soccorso

Questa mattina il progetto ASSO ha fatto tappa a Gorfigliano, con una mattina di formazione che ha visto coinvolti gli alunni della scuola primaria Gemignani. A fine dimostrazione formatori e alunni sono rimasti insieme per il pranzo offerto dall’amministrazione comunale


giovedì, 21 marzo 2019, 17:28

Laureato al Laba con una tesi sulla Garfagnana, il suo video in rete diventa virale

Un grande successo per il video postato sui social da Daniele Cecchi, un ragazzo di Villa che si è laureato da poco al LABA di Firenze in graphic design e multimedia con una tesi sulla Garfagnana ed un filmato promozionale diventato virale su internet, dove il neolaureato promuove il suo...


Ricerca nel sito


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio