prenota_spazio

Anno 3°

giovedì, 21 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana

Cia Toscana Nord: "Agricoltori 'condannati' a lavorare tutta la vita per pensioni umilianti"

mercoledì, 13 febbraio 2019, 14:54

«Gli agricoltori anziani sarebbero ben felici di godersi la pensione, invece devono lavorare per necessità e sopravvivenza». E’ secca la risposta della Cia Toscana Nord a Coldiretti che teorizza il fatto che gli agricoltori non sfruttino l’opportunità di andare in pensione per ‘passione nei confronti della terra’.

«Al momento che venne varato il sistema pensionistico che prevedeva l’eliminazione di una quota minima – spiega il direttore della Cia Toscana Nord, Alberto Focacci – sapevamo che ci sarebbero stati problemi per gli agricoltori e, adesso, i nodi sono venuti al pettine».

Allo stato attuale, infatti, un agricoltore che ha lavorato per 40-45 anni in un luogo di fascia alta percepisce una pensione di circa 600 euro: «E’ una somma talmente irrisoria – prosegue Focacci – da essere ridicola e umiliante per chi ha trascorso la vita nei campi. E parliamo di 600 euro per chi ha avuto la fortuna di lavorare in zone privilegiate. Se guardiamo alle zone montane, possiamo scendere fino a circa 200 euro di pensione mensile: come fa un agricoltore a smettere di lavorare?».

Non si tratta quindi di ‘amore per il proprio campo’, ma di vera e propria necessità e di sopravvivenza: «E’ un problema sociale che stiamo sollevando da tempo e che, al momento, è restato inascoltato, ma, come Cia, riteniamo fondamentale che lo Stato si impegni a tutelare il diritto alla pensione degli agricoltori, garantendo loro un reddito che sia quanto meno dignitoso».

Una conseguenza indiretta di una corretta politica pensionistica per il comparto agricolo, tra l’altro, sarebbe anche l’avvicinamento dei giovani all’agricoltura, in quanto favorirebbe da una parte il ricambio generazionale e dall’altra la certezza del futuro per chi decide di dedicarsi all’agricoltura e farne il proprio lavoro: «Perché tutto questo possa accadere e anche gli agricoltori possano guardare alla pensione come un traguardo – conclude Focacci – serve necessariamente che venga rivisto tutto il sistema pensionistico che riguarda il comparto agricolo, altrimenti gli agricoltori sono ‘condannati’ a lavorare tutta la vita per sopravvivere».

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


tuttonatura2016


notini


prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


puntoeacapo


mercoledì, 20 febbraio 2019, 18:04

Commissionata la statua dei V.A.M. che sarà collocata nel Parco a Vagli Sotto

Momento felice e significativo per il gruppo “V.A.M. fino alla morte” protagonista la scorsa settimana di una splendida giornata ospiti della 46° Brigata Aerea di Pisa


mercoledì, 20 febbraio 2019, 17:24

A Castiglione una mostra dedicata al campione di rally Paolo Andreucci

Dopo la bellissima mostra di Bettiol dello scorso anno, Castiglione di Garfagnana torna protagonista nel mondo del rally celebrando un grande campione della nostra terra: Paolo Andreucci


Prenota questo spazio


mercoledì, 20 febbraio 2019, 11:45

Cub Trasporti attacca: “Basta con i disservizi nel trasporto pubblico locale”

“Disservizi del trasporto pubblico in una situazione giunta al limite di ogni ragionevole sopportazione”. Prosegue la battaglia di CUB Trasporti che denuncia lo stato di abbandono del servizio pubblico locale


martedì, 19 febbraio 2019, 21:49

Sarà Furio Valiensi a sfidare il sindaco David Saisi alle prossime amministrative

La lista “Uniti per Gallicano” ha ufficializzato il nome del candidato a sindaco che la rappresenterà nella prossime elezioni amministrative di maggio. Sarà Furio Valiensi a correre per la poltrona di primo cittadino, dopo la defezione forzata, a causa di ragioni di salute, di Fabrizio Riva


martedì, 19 febbraio 2019, 17:50

Controlli con l'etilometro: raffica di denunce e patenti ritirate

Sono state cinque le persone sanzionate per guida in stato di ebbrezza alcolica, di cui due sanzionate con contravvenzione amministrativa e contestuale ritiro della patente di guida, poiché il tasso alcolico evidenziato era compreso tra 0,5 e 0,8 g/l, mentre tre sono state denunciate in stato di libertà all’autorità giudiziaria...


martedì, 19 febbraio 2019, 09:37

Coldiretti: "Imprese agricole vivono più a lungo, a Lucca occupazione boom"

Le imprese agricole vivono più a lungo e superano meglio di altre le difficoltà. In provincia di Lucca il loro tasso di sopravvivenza è decisamente più alto rispetto a tutti gli altri settori. Un’azienda nata nel 2016 avrà, un anno dopo, il 94,6 per cento di possibilità di essere ancora...


Ricerca nel sito


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio