prenota_spazio

Anno 3°

sabato, 20 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Garfagnana

Cia Toscana Nord: "Agricoltori 'condannati' a lavorare tutta la vita per pensioni umilianti"

mercoledì, 13 febbraio 2019, 14:54

«Gli agricoltori anziani sarebbero ben felici di godersi la pensione, invece devono lavorare per necessità e sopravvivenza». E’ secca la risposta della Cia Toscana Nord a Coldiretti che teorizza il fatto che gli agricoltori non sfruttino l’opportunità di andare in pensione per ‘passione nei confronti della terra’.

«Al momento che venne varato il sistema pensionistico che prevedeva l’eliminazione di una quota minima – spiega il direttore della Cia Toscana Nord, Alberto Focacci – sapevamo che ci sarebbero stati problemi per gli agricoltori e, adesso, i nodi sono venuti al pettine».

Allo stato attuale, infatti, un agricoltore che ha lavorato per 40-45 anni in un luogo di fascia alta percepisce una pensione di circa 600 euro: «E’ una somma talmente irrisoria – prosegue Focacci – da essere ridicola e umiliante per chi ha trascorso la vita nei campi. E parliamo di 600 euro per chi ha avuto la fortuna di lavorare in zone privilegiate. Se guardiamo alle zone montane, possiamo scendere fino a circa 200 euro di pensione mensile: come fa un agricoltore a smettere di lavorare?».

Non si tratta quindi di ‘amore per il proprio campo’, ma di vera e propria necessità e di sopravvivenza: «E’ un problema sociale che stiamo sollevando da tempo e che, al momento, è restato inascoltato, ma, come Cia, riteniamo fondamentale che lo Stato si impegni a tutelare il diritto alla pensione degli agricoltori, garantendo loro un reddito che sia quanto meno dignitoso».

Una conseguenza indiretta di una corretta politica pensionistica per il comparto agricolo, tra l’altro, sarebbe anche l’avvicinamento dei giovani all’agricoltura, in quanto favorirebbe da una parte il ricambio generazionale e dall’altra la certezza del futuro per chi decide di dedicarsi all’agricoltura e farne il proprio lavoro: «Perché tutto questo possa accadere e anche gli agricoltori possano guardare alla pensione come un traguardo – conclude Focacci – serve necessariamente che venga rivisto tutto il sistema pensionistico che riguarda il comparto agricolo, altrimenti gli agricoltori sono ‘condannati’ a lavorare tutta la vita per sopravvivere».

 


Questo articolo è stato letto volte.


prenota_spazio


tuttonatura2016


notini


prenota_spazio


Altri articoli in Garfagnana


puntoeacapo


venerdì, 19 aprile 2019, 19:42

Simone Castelli candidato sindaco a Fosciandora

Il gruppo Alternativa e Costituzione per Fosciandora si ripresenterà alle prossime elezioni comunali. Il candidato sindaco sarà Simone Castelli, geologo, 34 anni, residente al Ponte di Ceserana


venerdì, 19 aprile 2019, 18:14

Prendono fuoco dei cavi Enel, intervengono i vigili

Stamattina, intorno alle 9.05, si è verificato un principio di incendio su un palo Enel a media tensione a Fabbriche di Vallico dove si è verificato un cedimento, probabilmente, a causa di alcune sollecitazioni dovute al maltempo dei giorni scorsi. Sul posto anche i vigili del fuoco per spegnere le fiamme.


Prenota questo spazio


venerdì, 19 aprile 2019, 13:45

Momenti di storia con il professor Oscar Guidi

Sabato 20 aprile, nella suggestiva chiesina di Sant’Anna, alle 17, il professor Oscar Guidi, apprezzato storico locale già autore di numerose pubblicazioni, terrà un incontro dal tema “1945: Liberazione di Pieve Fosciana”


venerdì, 19 aprile 2019, 13:26

Al volante dopo aver bevuto: patente ritirata a un 41enne

Un 41enne della zona, disoccupato e pregiudicato, è stato denunciato in stato di libertà all’autorità giudiziaria il reato di guida in stato di ebrezza alcolica dai carabinieri della stazione di Camporgiano. La patente di guida è stata ritirata


venerdì, 19 aprile 2019, 13:20

Occupano abusivamente la stazione per il pernotto: denunciati

Un 35enne di Borgo a Mozzano e un 51enne di Chiavari sono stati denunciati dai carabinieri dopo essere stati sopresi all’interno dei locali della stazione ferroviaria Poggio-Vagli-Careggine, situata sulla linea ferroviaria Pisa-Aulla. I due sono entrati mediante effrazione della finestra della biglietteria ed hanno occupato abusivamente l’immobile per il pernotto


venerdì, 19 aprile 2019, 13:14

Dichiara una residenza falsa: denunciato 51enne marocchino

I carabinieri della stazione di Camporgiano hanno denunciato in stato di libertà all’autorità giudiziaria per il reato di falsità ideologica commessa dal privato in atto pubblico, un uomo 51enne originario del Marocco, disoccupato e con precedenti di polizia


Ricerca nel sito


prenota


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


prenota_spazio


prenota_spazio


prenota_spazio


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio!


Prenota questo spazio